Home > COMUNICATI STAMPA > Al Teatro Nuovo di Ferrara mostra personale di Cristina Mavaracchio dal 5 al 22 aprile

Al Teatro Nuovo di Ferrara mostra personale di Cristina Mavaracchio dal 5 al 22 aprile

La mostra di Cristina Mavaracchio sarà visitabile tutti i pomeriggi dalle 16 alle 19, esclusi domenica e lunedì.
Danza, Musica e creatività nel corpo delle meravigliose figure che Cristina Mavaracchio esporrà dal 5 al 22 aprile 2017 nel Foyer del Teatro Nuovo di Ferrara a cura dello Studio L’Altrove di Francesca Mariotti .

In occasione degli ultimi spettacoli in Programma al Teatro ed in relazione con il bellissimo spettacolo di Danza e Arte “NIGHT GARDEN” le creazioni di Cristina entreranno in relazione con ……..Mistero, Bellezza e Meraviglia…… nel Giardino di Luce. Introducendo quel mondo magico in cui…..sarete trasportati nello spettacolo, alla scoperta di cosa accade sotto la luce della luna quando il mondo si riposa e si avvia al sogno. …e creature bioluminescenti si svegliano e giocano in una nuova dimensione incandescente, dove le ombre hanno colore, il paesaggio è dipinto di luce, e le leggi della natura si trasformano in un’affascinante illusione!
Una serata piena di inventiva, eccitante e di grande impatto visivo, che riempie di magia il Teatro….dal suo Foyer al Palcoscenico…..chiudendo la stagione del Teatro Nuovo.

L’ARTISTA

Cristina Mavaracchio, nasce a Mirano (VE), si diploma alla scuola tecnica superiore nel 1983. Si avvicina alla pittura sin dalla giovane età, approfondendo solo in seguito gli studi d’arte con il maestro Roberto Furlan, apprendendo le varie tecniche pittoriche esprimendosi con disinvoltura dall’acquarello all’olio. Approfondisce anche l’incisione nell’acquaforte e acquatinta. Sperimenta la scultura, prima con la creta e successivamente con il legno. Ha un suo studio a Passarella di Jesolo (VE). La sua pittura risente di una continua elaborazione e ricerca, sia nell’ambito formale, che in quello dei contenuti, prediligendo cometecnica espressiva l’olio su tela.
Indaga soprattutto il mondo dei sentimenti espressi nell’interpretazione della figura umana. Con tracce incerte e sfumate la figura viene indagata nei suoi movimenti e colta con una grande attenzione alle luci ed alle ombre. Le sue opere sembrano avere un occhio scultoreo sulla figura che ne esce tridimensionalmente perfetta e decisa. La scelata cromatica avvalora questo effetto e ne valorizza la potenza espressiva.
Dalla perfezione della figura umana, al maschile ed al femminile, Cristina Mavaracchio mostra un profondo impegno intrapreso nel mettere nelle proprie creazioni una pura espressione della stessa gioia di vivere, della “bellezza” che la vita ci ha dato, che non si ferma all’esteriore ma che dimostra una grande profondità di emozioni e sentimenti di cui ogni creatura è simbolo stesso. Le sue incantevoli figure mostrano l’incanto fatto persona lo stupore delle emozioni, l’essere umano in quanto creatura della Natura, legate ad essa …ai sui cicli di luci ed ombre, vuoti e pieni, in mille sfaccettature della bellezza, ed in mille sfaccettature del sentire umano. Archetipi della moltiplicità e dell’unicità che tutti ci comprende e tutti ci diversifica. Uno squarcio espresso tra l’antico e il moderno, tra la pittura, il disegno e la scultura, in un susseguirsi di rimandi e imput che fanno riflettere e cercare in noi stessi e in quanti ci sono intorno la vera ragione della grandezza dell’Umanità.(Francesca Mariotti) Ha esposto in diverse città e location di prestigio tra cui il Castello Estense di Ferrara, la Galleria Degli Artisti di Milano, il 3° FESTIVAL DELLE ARTI di Ferrara 2016, il “Premio Nazionale Amici Ruga Giuffa” di Venezia, ed è stata selezionata dalla Giuria al “Premio Arte 2002” del Periodico Arte Mondadori. E’ entrata nella rosa degli artisti selezionati dalla Fondazione Melotti per il Museo d’Arte Contemporanea ARTE E SCIENZA nel nuovo Ospedale di Rovigo nel 2016.

Sito web: www.liveinart.it/cristina
Pagina FB: www.facebook.com/cristina.mavaracchio
Mail: cristina@liveinart.it
Cell. 349 3181225

Commenta