Home > PARTITI & DINTORNI > Alan Fabbri (Lega Nord): “Proposta azzerati Carife: PD in difficoltà. I candidati Lega pronti ad un patto con il territorio”

Alan Fabbri (Lega Nord): “Proposta azzerati Carife: PD in difficoltà. I candidati Lega pronti ad un patto con il territorio”

Da Lega Nord Emilia Romagna

“Al Pd non piace la proposta elettorale degli Azzerati Carife. Sarà perché i papabili candidati di punta sono stati tutti protagonisti politici del disastro? Noi, invece, apprezziamo l’iniziativa e continuiamo la nostra battaglia, come sempre a fianco di risparmiatori e azionisti. Pronti a stringere con il territorio un patto programmatico proprio sul tema risparmio”.
Alan Fabbri, capogruppo Lega Nord in Regione interviene sulla proposta elettorale dei risparmiatori Azzerati di Carife che chiedono di eliminare dalle liste dei candidati per le politiche tutti i nomi di chi, nel tempo, ha voltato le spalle ai cittadini colpiti dal crac.
“A quanto pare ai democratici l’idea degli Azzerati non è piaciuta. Autorevoli esponenti del Pd ferrarese storcono il naso sulla proposta… E’ comprensibile. Capiamo bene l’imbarazzo di un partito che ha sempre contato su un bacino di consensi dati per scontati e che, ora, si trova davanti ad un aut aut che non può rispettare”, continua Fabbri. “Per il Pd ferrarese, infatti, i nomi dei candidati più papabili sono proprio quelli che sulla vicenda Carife si sono giocati la credibilità politica”, aggiunge Fabbri. “Pensiamo a Paolo Calvano, che quando ancora non era tempo di racimolare voti, definiva i risparmiatori “latifondisti che hanno comprato azioni e obbligazioni”, pensiamo a Dario Franceschini che, parte del governo, il decreto Salva banche lo ha sostenuto o a Luigi Marattin, l’esecutore materiale dei mandati Pd e sicario di Renzi sul territorio in tutta la drammatica vicenda”.
Le vittime del crac “hanno tutto il diritto di farsi ascoltare in questo passaggio elettorale, soprattutto dopo aver fatto fronte, con dignità e coraggio, in questi anni, ad eventi che hanno martoriato il territorio e messo a dura prova la tenuta economica della nostra provincia: dal crac di coop costruttori, al sisma fino al disastro Carife”, prosegue Fabbri.
“Noi della Lega Nord, come abbiamo sempre fatto, ci schieriamo a fianco degli Azzerati: continueremo a combattere perché i loro diritti vengano tutelati e perché tutti, azionisti compresi, possano avere ristoro del danno subito”, spiega ancora il capogruppo.
“Appena saranno certi, i candidati della Lega nei collegi del ferrarese si attiveranno per sancire un patto con il territorio in vista delle elezioni. Il nostro impegno sarà portare avanti la linea seguita fino ad ora e fare in modo che quello che è accaduto ai risparmiatori Carife, e che potrebbe ancora succedere a tutti noi, non accada mai più”.
Nei giorni scorsi il sottosegretario Pier Paolo Baretta ha incontrato a Montebelluna un gruppo di associazioni venete sul tema del Fondo ministeriale di ristoro. “Il 25 febbraio, insieme alla Lega consumatori, invitiamo tutti gli Azzerati Carife a Bondeno, per un incontro pubblico dedicato agli ultimi aggiornamenti e a fare chiarezza sulle modalità di accesso al Fondo ministeriale”.

Commenta