Home > COMUNICATI STAMPA > Arresti per stupri a Rimini. Il presidente Bonaccini: “Grazie a inquirenti e forze dell’ordine, ora la Giustizia faccia rapidamente il suo corso”

Arresti per stupri a Rimini. Il presidente Bonaccini: “Grazie a inquirenti e forze dell’ordine, ora la Giustizia faccia rapidamente il suo corso”

Da Agenzia Stampa

Ribadita l’intenzione della Regione Emilia-Romagna di costituirsi parte civile nell’ambito del processo

Bologna – “Grazie davvero agli inquirenti e alle forze dell’ordine, alla Procura e al Questore di Rimini, per il brillante lavoro investigativo che in pochi giorni ha permesso di assicurare alla giustizia i quattro presunti responsabili delle brutali aggressioni avvenute la settimana scorsa a Rimini”. Così il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, dopo gli arresti degli autori delle efferate violenze. “Ora che i presunti colpevoli sono stati individuati e fermati, mi auguro che la Giustizia faccia rapidamente il suo corso e, come annunciato subito dopo i gravissimi episodi, confermo che la Regione Emilia-Romagna si costituirà parte civile nell’ambito del processo”.

Commenta