Home > COMUNICATI STAMPA > Calamita/à a Riaperture, la tragedia del Vajont in mostra a Ferrara

Calamita/à a Riaperture, la tragedia del Vajont in mostra a Ferrara

Da Riaperture Photofestival Ferrara

Riaperture, la nuova stagione di eventi fotografici inizia con ‘Calamita/à’
Videoinstallazione sulla tragedia del Vajont

Al via una nuova stagione di eventi tutti dedicati alla fotografia, organizzati dall’associazione culturale Riaperture. In attesa del festival, che tornerà a Ferrara dal 6 all’8 e dal 13 al 15 aprile, dopo il successo della prima edizione, l’autunno inizia con un appuntamento in occasione di Internazionale a Ferrara: ‘Calamità a Riaperture’ è la videoinstallazione dedicata al progetto sulla tragedia del Vajont, in programma da venerdì 29 settembre a domenica 1 ottobre a Factory Grisù.

Calamita/à project è un’indagine territoriale sulla tragedia della diga del Vajont, avvenuta nel 1963 ma che presenta ancora molte analogie con i tempi odierni, in cui lo sfruttamento energetico del territorio e la sua salvaguardia sono ancora a rischio. Il progetto Calamita/à è uno strumento d’indagine territoriale che attraverso una ricerca programmata, portata avanti da professionisti di ambito diverso, vuole approfondire i mutamenti in corso, rivelare criticità, attirare interesse e conoscenza attorno a un luogo nodale ancora in via di definizione, la diga del Vajont.

Morfologia del territorio, orografia, infrastrutture, architettura, contesto sociale sono solo alcuni degli ambiti di analisi. Arte, sociologia, urbanistica e fotografia concorrono alla definizione dell’identità del territorio con un approccio multidisciplinare aperto. La videoinstallazione presente a Factory Grisù da venerdì 29 settembre a domenica 1 ottobre, curata da Gianpaolo Arena e Marina Caneve, cerca di dare forma allo scorrere del tempo, dall’istante della tragedia alle sue conseguenze, cristallizzate in un eterno presente. Un disastro che attrae, una calamita dalla fuorviante chiave puramente estetica da cui l’indagine cerca di rifuggire. Un evento catastrofico che ha alterato ogni equilibrio, come una calamità che ha spezzato lo sviluppo temporale di un territorio. Saranno questi i temi della presentazione con i curatori della videoinstallazione, sabato 30 settembre, a Factory Grisu, alle ore 16.

‘Calamita/à a Riaperture’ è aperta al pubblico da venerdì 29 settembre a domenica 1 ottobre, dalle ore 10 alle 19, ed è inserita nel calendario del programma partecipato di Internazionale a Ferrara. L’ingresso è gratuito. Durante i giorni dell’esposizione, sarà attiva la nuova campagna tesseramento per l’anno 2018 a Riaperture.

Fondata nel maggio 2016 da un gruppo di fotografi, professionisti e non, Riaperture è l’associazione che vuole portare a Ferrara qualcosa che prima non c’era: un festival di fotografia, innanzitutto, ma anche la spinta a riaprire attività commerciali abbandonate o spazi pubblici chiusi.

Calamita/à – Crediti

Fotografia: Andrea Alessio, Gianpaolo Arena, Sergio Camplone, Marina Caneve, Céline Clanet, Scott Connarroe, François Deladerriere, Marco Lachi, Michela Palermo, Gabriele Rossi, Petra Stavast, Jan Stradtman, Cyrille Weiner & Giaime Meloni, WOM – Max Rommel & Marissa Morelli, Zuijderwijk/Vergouwe

Musica: Valerio Cosi, Enrico Coniglio, Gianluca Favaron & Stefano Gentile, Enrico Malatesta

Video: Mauro Sambo, Tommaso Perfetti, WOM – Max Rommel & Marissa Morelli

Urbanistica: Latitude Platform

Geologia: Emiliano Oddone

Antropologia: Olivia Casagrande

Poesia: Giovanna Frene

Archivi: Carlo Pradella, SACAIM, Giuseppe Francesco Bernardi

Contatti

Fabio Zecchi
tel 34892115311
email stampa@riaperture.com

Commenta