Home > IMMAGINARIO - La foto della settimana > Da torre a castello…

di Francesca Ambrosecchia

Immaginate una sola torre di avvistamento fatta di mattoni e a pianta quadrata. Proprio a partire da questa massiccia torre è stato creato il Castello Estense come lo vediamo ancora oggi.
Visitando il Castello è possibile arrivare in cima alla celebre Torre dei Leoni e ammirare la vista di tutta la città dall’alto, punto notevolmente strategico soprattutto per l’epoca.
La rocca che ne derivò ha dato origine alla celebre dimora, grazie al progetto dell’architetto Bartolino Da Novara: la torre originaria e le cinta murarie vennero collegate ad altre tre torri imponenti, tutte circondate da un profondo fossato.
Inizialmente la struttura era sede della milizia e deteneva scopo esclusivamente difensivo. Le prigioni sotterranee e impenetrabili, la cui visita è senza dubbio suggestiva venivano già ampiamente utilizzate.
Oggi però ci piace immaginarlo animato, in ogni sua stanza, dal prestigio e dalla bellezza della Corte Estense.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
#VocidalGad – Ilaria Baraldi: “Il quartiere Giardino multiculturale è una risorsa”
Il tradimento di una banca nel romanzo di Nicola Cavallini
Via Mazzini, il cuore luminoso di Ferrara
Scrivere di Marco
Prove letterarie negli anni settanta e ottanta in una terra di provincia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi