Home > IMMAGINARIO - La foto della settimana > Di fiumi e altri corsi

di Maria Luigia Giusto

Le città attraversate da un fiume o da un canale sono fortunate. Si guardano allo specchio ogni giorno, riflettono le proprie anatomie e possono studiarle. Nell’acqua è diluito il tempo, ancorato però alle fondamenta verdi d’alghe ondeggianti. (S)corre la loro vita lungo il corso d’acqua, corso di pensieri. Si dilata per un momento nelle darsene, piazze fluide che mettono in contatto l’uomo con l’acqua, con l’altro sè capovolto; e riprende il suo corso.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
DIARIO IN PUBBLICO
La vita è bella anche per i giovani ottantenni
Multo utile et humile et pretiosa et casta
Un caso di coscienza…
I DIALOGHI DELLA VAGINA
L’albero dei desideri