Home > PARTITI & DINTORNI > Fabbri (Lega Nord):”Carife, sentenza storica. ‘Salvabanche’ incostituzionale, la battaglia coontinua”

Fabbri (Lega Nord):”Carife, sentenza storica. ‘Salvabanche’ incostituzionale, la battaglia coontinua”

Da Lega Nord Emilia Romagna

Il Tribunale stabilisce il risarcimento a carico della ‘banca ponte’. Scarazzati (Lega Consumatori): “Aperta una nuova strada, ora si inoltrino le richieste per evitare la prescrizione”

“Ora è in discussione tutto l’impianto normativo del ‘Salvabanche’ e torna d’attualità il tema della sua possibile incostituzionalità”. Alan Fabbri, capogruppo della Lega Nord in Regione, commenta con soddisfazione la storica sentenza del Tribunale di Ferrara, che ha disposto un risarcimento, in favore di un azionista ex Carife, a carico della ‘banca ponte’ nata dopo il dissesto della ex Cassa di Risparmio. “E’ indubbio che questa sentenza apra un importante spiraglio per i risparmiatori – gli fa eco l’avvocato Enrico Scarazzati, presidente della Lega Consumatori di Ferrara – stabilendo anche nella nuova proprietà dell’istituto, che ha acquisito la cosiddetta banca ponte, l’obbligo di risarcimento. E’ chiaro – prosegue Scarazzati – che il provvedimento del tribunale debba essere letto attentamente nelle motivazioni e considerato alla luce del ricorso in appello che quasi certamente proporrà l’istituto soccombente. Il provvedimento deve essere dunque valutato con le opportune cautele. Tuttavia, è da rimarcare la svolta e la strada che si è aperta: i risparmiatori ora hanno una nuova possibilità di ottenere il risarcimento, attraverso la responsabilità della banca ponte. Un’opportunità – chiude Scarazzati – da cogliere anche per evitare la prescrizione, perciò invito a inoltrare velocemente le richieste”.
La battaglia di Alan Fabbri e della Lega Consumatori non si ferma: “Abbiamo già ottenuto molti risarcimenti per gli obbligazionisti subordinati – ricorda il consigliere – , questa sentenza ci dà un’ulteriore spinta, perché smonta l’applicazione del bail in. L’obiettivo è ora ottenere giustizia anche per gli azionisti e alla luce di questa sentenza, chiediamo l’istituzione di un fondo regionale che sostenga chi intraprende l’azione legale”. Una richiesta che Fabbri ribadirà nell’incontro del 13 novembre che vedrà al tavolo anche il presidente della Regione Bonaccini e le associazioni dei risparmiatori.

Commenta