Le donne di Paolino

racconto di Maurizio Olivari foto di copertina di Giordano Tunioli Paolo, il suo nome all’anagrafe,era stato pronunciato forse una sola volta in occasione del Battesimo, poi per tutti è sempre stato Paolino. Naturalmente da piccino, quando gli facevano i complimenti,talvolta di convenienza, “carino Paolino” “bellino Paolino” e da adulto, forse perché non alto di statura, era per gli amici Paolino,...
Leggi tutto

Gianola, la strega

Occorre essere cauti quando si tratta di streghe. Attenti, circospetti, parlare a bassa voce per non disturbare ed evocare presenze ancora più temibili. Così sostiene Gianola che di streghe ne sa qualcosa. Ciò che sconcerta, in quella donna, è l’imponderabile, l’alone di ‘diversità’ che la circonda come un’aura, senza avere la possibilità di dare un nome a tutto questo. Parlare...
Leggi tutto

Rosanna e le altre

Le quattro donne si erano date appuntamento in quell’albergo sul lago, dopo non poche difficoltà, considerando che ciascuna aveva una propria vita, tempi e ritmi diversi da conciliare con quelli delle altre, impegni, obblighi, scadenze. L’allarme era arrivato a Rosanna tre giorni prima, in piena notte, quando l’assurda suoneria del cellulare scaricata dal figlio di un’amica, “Viva la vida” dei...
Leggi tutto

Il candidato

Non aveva tregua quell’incessante ricerca di consenso che lo obbligava a non staccare mai, neanche quando qualcuna delle persone più vicine chiedeva di smettere. E neppure i figli avevano questo potere, nemmeno nei casi e nelle situazioni più estreme. Il consenso andava mantenuto, accresciuto, esaltato, coltivato minuziosamente, attentamente, dosando energie e interventi. Era un fuoco che lo rodeva dentro e...
Leggi tutto

L’attore

racconto breve di Maurizio Olivari foto di copertina di Giordano Tunioli Bravo! Bravo! Bis! Bis! Il pubblico tutto in piedi ad applaudirlo, lui con una mano sul cuore, rispondeva con un inchino mentre lentamente il sipario si chiudeva. Tutto si interrompeva con il suono ritmico della sveglietta sul comodino. Quasi ogni notte lo stesso sogno ricorrente, con gli applausi, l’inchino,...
Leggi tutto

Maria

di Carla Sautto Malfatto Non sono mai riuscita a crederti compassata regina sul trono, altèra statua tra le sofferenze, sdolcinata immagine sul Calvario nella candida pelle da nobildonna, impassibile nel ruolo immacolato scivolare sulla terra senza alzare polvere. Ti vedo nelle madonne del Caravaggio, serena ma sfinita dal parto, la mano sul ventre ancora gonfio, le braccia avvezze alle fatiche...
Leggi tutto

La ragazza con il cane

Racconto di Maurizio Olivari Foto di Giordano Tunioli Le mura la circondano con forma vagamente triangolare e nel 400’ avevano solo lo scopo di difesa della città estense e si estendono per circa 10 km., abbracciando le vecchie case dai mattoni rossi. Oggi sono meta preferita degli appassionati podisti che si tengono in allenamento per le future gare. La lunga...
Leggi tutto

MADAMA POESIA
Una poesia di Carla Sautto Malfatto per la Giornata Mondiale della Poesia

di Carla Sautto Malfatto MADAMA POESIA L’avevo scorta in mezzo al pubblico con quell’insolito turbante di ciniglia verde muschio vecchia, appuntita e un sorriso sgranato di sagace conoscenza. Mi strinse alla fine in un abbraccio dignitosa e dritta su quelle quattro ossa portate a spasso come una bambola sopravvissuta alle guerre che profuma di antica cipria (e uno stiletto, certo,...
Leggi tutto

IL CACCIATORE DI LEGGENDE
Il morso

CAPITOLO PRECEDENTE CAPITOLO VIII – Il morso Tornando al pozzo non ebbero imprevisti. Il solo vero ostacolo fu una condizione fisica portata al limite, perché tutti e tre erano ormai stremati dal freddo e soprattutto dalla fame. Per tutta quella giornata passata sotto la montagna avevano potuto nutrirsi soltanto con una piccola razione di manioca dolce a testa, e questo...
Leggi tutto

Cristallo di neve

di Carla Sautto Malfatto Ecco il sole “a macinare neve” come dicevano i nostri vecchi, di un sulacìn che già s’interpretava ingannatore nell’accento e nel suono a rasoio del dialetto. Avevano il naso a sniffare le nuvole, i vecchi gli occhi a vedetta all’orizzonte le mani affondate nella terra dei campi e della vita cruda, quando il cuculo e il...
Leggi tutto

La bicicletta

Racconto di Maurizio Olivari Foto di Giordano Tunioli Per credere a questa storia, serve un po’ di fantasia ma garantisco che è tutto vero. Vivo in quella che è definita la città delle biciclette e io faccio parte di questa èlite, venerata, rispettata, molto usata, rubata e talvolta abbandonata. Mi chiamo Vittoria, una nobile famiglia di biciclette fin dal 1940...
Leggi tutto

Il mio nome è Farkhunda

di Roberta Trucco Questo è un mio breve racconto pubblicato sul libro di Teresa Forcades, che ho curato insieme a Cristina Guarnieri, intitolato ‘Siamo tutti Diversi’ ed edito da Castelvecchi. Come ho scritto nella introduzione del libro: “’Il mio nome è Farkhunda’ è dedicata alla giovane musulmana Farkhunda Malikzada, linciata a morte a Kabul per aver predicato per ore nel...
Leggi tutto

IL CACCIATORE DI LEGGENDE
Il tempio nascosto

CAPITOLO PRECEDENTE CAPITOLO VII – Il tempio nascosto Di fronte a loro apparve dalle ombre una sorta di altare in pietra. Era grande, costituito da una massiccia lastra di forma rettangolare che poggiava su due blocchi squadrati posti alle due estremità della tavola. Subito dietro l’altare spiccava un’imponente colonna cilindrica, probabilmente in granito, alta circa una decina di piedi e...
Leggi tutto

IL CACCIATORE DI LEGGENDE
Sotto la montagna

CAPITOLO PRECEDENTE CAPITOLO VI – Sotto la montagna Procedettero spediti nel largo cunicolo avvolto dalle tenebre che avevano già esplorato e superarono il punto in cui si erano imbattuti nella colonia di pipistrelli, anche se degli animali non c’era più traccia a parte il guano che ricopriva il terreno. Giunsero così al crocicchio in cui il giorno prima avevano deciso...
Leggi tutto