Home > OPINIONI > ALTRI SGUARDI > FRA LE RIGHE
Quando manca l’amore
piedi-amanti
mariapia veladiano

Mariapia Veladiano

Un narcisista spinto e compiaciuto nel possedere la vita delle donne. Una alla volta, certo, afferrata con galanteria, portata a sentirsi unica e insostituibile, ma poi lasciata cadere.
Lui è così e per lui alcune donne hanno smesso di vivere. Una strategia di seduzione scientifica, uno schema da ripetere ogni volta verso la prescelta. Lui si sente grande nel lusingare, nel fare sentire importante la donna, che senza di lui non sarebbe quasi niente. Le donne con lui germogliano e poi miseramente sfioriscono disperate.
Una storia è perfetta quando muore prima di essere perfetta, quando controllo e autocontrollo decidono la fine, perché oltre un certo confine di intimità non è bene andare. Se si valica un limite, la storia è destinata a corrompersi: solo l’arte è perfetta, le relazioni no, di amore non se ne parla.

È arrivato ora il turno di Bianca che, però, ha qualcosa di diverso, ha un profumo che non lo abbandona e un po’ riesce a turbarlo, a procurargli quel lieve fastidio, forse dovuto a un’ombra di insicurezza.
E allora bisogna chiudere, iniziare la procedura di allontanamento, la sparizione poco a poco: “oggi non posso scusami”, “davvero non ce la faccio, tanto so che capirai”, “ti chiamo io appena posso”.
Poi viene la negazione di sé senza spiegazione e il silenzio totale. Lui sa che non deve essere né troppo diretto né patetico quando lascia, sa anche che la malcapitata lo cercherà, vorrà capire, sapere: il solito copione, ma alla fine si stancherà annientata. E allora lui potrà ricominciare con un nuovo bersaglio. Tutto da capo, un metodo collaudato per sentirsi sempre più grande, sempre più indispensabile alla vita di una donna che si abbandona sedotta nelle sue mani.
Anche Bianca è lasciata cadere in un colpo, nessun diritto di rivendicare, nessun sentimento a cui appellarsi, nulla. Bianca ha l’anima accartocciata, è sola, non è stata unica, ora lo sa, anche se ci ha creduto. È stata come le altre, quindi niente.

copertina libro

Una storia quasi perfetta, Mariapia Veladiano, Guanda

Commenta

Ti potrebbe interessare:
MEMORABILE
Quando l’anno sta per finire
MEMORABILE
La città al di là del mare
Donne e montagna
LA CITTA’ DELLA CONOSCENZA
È tempo di riprendere la strada