Home > BORDO PAGINA / RUBRICA > Futurismo e Rinascimento: un ebook sulle nuove avanguardie

Futurismo e Rinascimento: un ebook sulle nuove avanguardie

davide-foschi-opera

È in uscita “Futurismo Renaissance. Le avanguardie virtuose”, ebook di Deleyva editore di Roma, diretta dall’architetto transumanista Emmanuele J. Pilia, specializzata in libri ciberculturali. Il volume è a cura del sottoscritto e del prestigioso saggista e scrittore Pierfranco Bruni, già candidato Nobel per la letteratura 2015, direttore archeologo e consulente del Mibact. “Futurismo Renaissance” è una ricognizione a 360° sul futurismo e le neoavanguardie del nostro tempo in Italia, tra futuribile e nuovo Rinascimento. Oltre 50 artisti, scrittori e sociologi nazionali coinvolti tra gli autori, molto noti, noti o emergenti: promotori del Neofuturismo (A. Saccoccio, V. Conte, A. Fiore, G. Cecchini, A. Gaeta e altri, Roma), del Transumanesimo (Campa, Vaj, l’americano Z. Istvan. A. Cattaneo e altri, Milano), del Metateismo-Per un nuovo rinascimento (D. Foschi di Milano), della Space Renaissance (A. Autino, E. Cecconi e altri, Milano), dell’Italian Institute for the Future (R. Paura di Napoli), di Urfuturismo (G. Sessa, S. Giovannini, Luca Gallesi e altri, Roma), Corpo Comune (M. Francolini, Roma), di Dinanimismo (Z. Ferrante, Ferrara) e altri futuribili vari (M. Centonze- Matera, C. Rocchio-Padova, T. Casula-Cagliari e altri). Tra i contributi anche alcuni di ferraresi: il video artista V. Teti, il ricercatore digitale M. Teti, il sociologo B. Turra, il giornalista S. Gessi, la scrittrice erotica G. Scanavini e la poetessa cosmica S. Forty.

pierfranco bruni foto

Pierfranco Bruni

Ecco in anteprima un’opinione del co-curatore Pierfranco Bruni.

“Mi chiedo spesso se il concetto di Rinascimento è da collocarsi in un’avanguardia che riesce a rivoluzionare il presente. Certamente sì. Ma già con Ariosto siamo in un pre-futurismo. Non solo dal punto di vista linguistico, ma anche da una prospettiva estetico – esistenziale, il cui legame è un tratteggio di una parola spaccata e da una condivisione letteratura – vita – azione. Ariosto si serve del sogno e della follia. Ma soltanto credendo in questi due aspetti è possibile dare orizzonte alla genialità. Io credo alla follia come segno del Genio. Ciò necessita di una rivoluzione della propria condizione esistenziale che trova nel Rinascimento il presupposto per avviare un processo umano e culturale. Ho cercato e cerco, qui e altrove, di portare avanti un viaggio che vada oltre la mediocrità. Tutti sanno essere mediocri e lo sono. Tutti riescono a copiare e incollare le vite e le parole. Ma pochissimi riescono a guardarsi nello specchio e non vedersi come reale oltre la verità. Solo il Genio riesce ad essere vero oltre la realtà stesso. Il Rinascimento ha la capacità di dialogare con il marmo. Non solo. Ma ha la capacità di far parlare il marmo. Ma prima avevamo abitato la pazzia di Orlando, di Angelica e di Medoro. Il senso del furioso è un sogno indecifrabile. Ma l’arte è sempre dentro questo sogno. Il Futurismo, l’Avanguardia … è un costante Rinascimento”.

Autori: A.V. Autino, G. Balducci, S. Balice, L. Barbieri, S. Battisti, M. Biuzzi, M. Blindflowers, P. Bruni, L. Calselli, R. Campa, J.C. Casalini, P. Casalino, T. Casula, A. Cattaneo, G. Cecchini, E. Cecconi, M. Centonze, V. Conte, Daco, Z. Ferrante, A. Fiore, S. Forty, D. Foschi, M. Francolini, A. Gaeta, L. Gallesi, M. Ganzaroli, S. Gessi, S. Giovannini, R. Guerra, Z. Istvan, G. Levi, P. Lotti, S. Lotti, G. Manias, P. Melandri, *Sante Monachesi ( D. Monachesi), A. Olivieri, R. Paura, V. Pignalosa, E.J. Pilia, C. Rocchio, G. Russo, A. Saccoccio, T. Saletnich, G. Scanavini, F. Scorza, L. Siniscalco, L. Sgroi, L. Tallarico, M. Teti, V. Teti, Bruno V. Turra, Stefano Vaj.

Book Trailer
https://www.facebook.com/libreriafuturista/videos/1038248986254701/

Commenta

Ti potrebbe interessare:
DIARIO IN PUBBLICO
Umani e animali: a voi l’ardua sentenza
MEMORABILE
I Cavalieri di Malta a Ferrara
BORDO PAGINA
Debord e il cibermondo, intervista a Raimondo Galante
macchina da scrivere
DIARIO IN PUBBLICO
Le parole, la scrittura, i fatti