Home > COMUNICATI STAMPA > Grande successo di pubblico per la storica 30esima edizione del Buskers Festival

Grande successo di pubblico per la storica 30esima edizione del Buskers Festival

Da Organizzatori

Bye bye Ferrara Buskers Festival®
Grande successo di pubblico per la storica 30esima Rassegna Internazionale del Musicista di Strada. Arrivederci all’anno prossimo, dal 23 agosto al 2 settembre 2018.

Ha soddisfatto in pieno le aspettative degli organizzatori e della città la 30esima edizione del Ferrara Buskers Festival®, la Rassegna Internazionale del Musicista di Strada che per 11 giorni ha animato di suoni e di note le vie e le piazze del centro storico estense, dopo aver toccato le tappe di Mantova, Comacchio e Lugo, con un successo strepitoso di pubblico. Centinaia di migliaia le persone che hanno raggiunto i luoghi della più grande manifestazione della musica itinerante, dedicata quest’anno alla Città Ospite d’Onore di New York, con tante iniziative in omaggio alla Grande Mela, fonte di ispirazione per i buskers. Oltre 1000 artisti provenienti da 43 Paesi diversi si sono esibiti durante la rassegna, di cui 20 gruppi di musicisti invitati protagonisti della manifestazione, portando in scena oltre 2mila ore di spettacoli. Dietro le quinte, 52 persone dello staff che hanno lavorato in modo infaticabile per la riuscita del festival, coadiuvate da circa 80 volontari di IBO Italia che hanno raccolto le offerte del pubblico per l’iniziativa di solidarietà del Grande Cappello, a sostegno di una scuola per tutti in Tanzania. «Se il Ferrara Buskers Festival® non ci fosse, verrebbe a mancare qualcosa di importante per la città. È ossigeno per le attività ed un orgoglio per Ferrara. Penso che nel weekend alle 22.30, Ferrara sia stata la città con più festa d’Italia», ha commentato Giuliano Brina, uno spettatore ferrarese che non perde neanche un’edizione. «Ogni anno partecipano tanti artisti originali che sono coloro che hanno l’”effetto busker”, cioè i musicisti che sanno reggere la strada – ha detto Rebecca Bottoni, Responsabile Artisti Accreditati -. Chi ha successo si nota, perché negli anni torna e viene ricercato dal pubblico». Come Eugene Van Hemert, busker della prima edizione del Ferrara Buskers Festival® (1988) giunto a sorpresa per festeggiare lo storico compleanno. «Ferrara mi ha cambiato la vita – ha raccontato durante l’iniziativa “Storie di Buskers” – Ho 54 anni e sono 30 anni che suono dappertutto. Nel mondo digitale di oggi ci sarà sempre più bisogno di buskers e di gente vera». Successo di pubblico anche per gli artisti sordi, protagonisti per la prima volta dell’iniziativa Buskers Deaf. E tanta la partecipazione per gli eventi collaterali, tra mostre fotografiche e l’artigianato artistico in Largo Castello. Accolte dal pubblico, inoltre, le attività sostenibili del 7° Progetto EcoFestival, grazie al main sponsor Gruppo Hera, con l’aiuto di 15 eco-assistants che si sono occupati di presidiare i punti di raccolta differenziata della città. «E’ stato uno dei festival più belli e sereni – ha commentato Luigi Russo, Direttore Organizzativo – senza alcun problema di ordine pubblico». Il successo del festival trova riscontro anche sui media: oltre 400 articoli sono stati pubblicati da giornali, riviste e testate online. Chiuso il sipario, si comincia subito a lavorare all’edizione 2018, la 31esima Rassegna Internazionale del Musicista di Strada, che dal 23 agosto al 2 settembre trasformerà Ferrara nella capitale della musica del pianeta.

Per informazioni: Associazione Ferrara Buskers Festival®
Via Mentessi, 4 – 44121 Ferrara
Tel. 0532249337
Fax. 0532207048
E-mail: russo@ferrarabuskers.com
r.bottoni@ferrarabuskers.com
Sito web: www.ferrarabuskers.com
Ufficio stampa -> http://www.elladigital.it

Commenta