Home > INTERVENTI > Interrogativi che hanno bisogno di risposte chiare

Interrogativi che hanno bisogno di risposte chiare

Da Franco Bottoni

Diversi politici di oggi, di qualsiasi colore, pur di procurarsi qualche voto raccontano quasi sempre cose non completamente vere o incomplete, dimenticando parti importanti del problema. Questo è il caso della consigliera comunale di Forza Italia Signora Paola Peruffo che “trionfalmente” annuncia sulla Nuova Ferrara 6 settembre: “Finalmente all’Ippodromo Comunale l’ingresso e accessibile ai disabili” Infatti, sono stati aperti due buchi nella siepe di fianco alle sbarre. Va precisato che la Signora si è dimentica invece di citare la risposta dell’11/04/2017 alla sua interpellanza dove l’Assessore Serra scriveva……” In seguito a segnalazione pervenuta da parte del rappresentante della Polisportiva Putinati in data 31/01/2017che ha comunicato che i cancelli di accesso all’anello esterno venivano chiusi da parte di incaricati dell’Associazione UAIPRE in data 06/03/2017 il Servizio Patrimonio, al fine di provvedere alla soluzione dell’inconveniente ha inviato, tramite raccomandata A/R nota P:G: 25957 alle Associazioni UIPRE,ASD ed ASD G.S.Terapeutico ANFFAS relativamente alla situazione inerente l’anello esterno dell’Ippodromo Comunale di Ferrara, che non essendo stata autorizzata dal Comune di Ferrara la chiusura di due cancelli inibiva, in tal modo, la fruizione degli spazi dell’Ippodromo da parte del pubblico, da sempre destinati camminamenti e per attività motorie. Si è disposta quindi la chiusura dei cancelli per il solo tempo strettamente necessario a portare i cavalli ( di proprietà delle Associazioni) dalle stalle alla posta interna od ai paddocks e vice versa, con indicazioni che al termine di queste operazioni i cancelli dovranno essere aperti.” Come si evidenzia la signora non è arrivata prima, la Polisportiva a nome di molti cittadini aveva chiesto al Comune se l’ultimo affittuario UIPRE di due stalle,con cavalli spagnoli mai visti, poteva impedire ai cittadini di girare liberamente su una parte di Ippodromo ,che non risulta in convenzione. A questo punto sorge spontanea una domanda? Come mai si è arrivati dopo diversi mesi a questa impropria soluzione ? Le voci che circolano sono tante, ma penso sia opportuno chiedere all’Assessore Serra come mai Lei scrive che le sbarre o cancelli vanno aperti, lasciando il camminamento libero ai cittadini, poi si arriva a questa disagiata soluzione? Il Comune non è più proprietario ? Questi interrogativi hanno bisogno di risposte chiare per far capire ai cittadini come stanno veramente le cose.

Commenta