Home > COMUNICATI STAMPA > La newsletter del 5 dicembre 2017

La newsletter del 5 dicembre 2017

Da Ufficio Stampa Comune di Ferrara

 

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Conferenza mercoledì 6 dicembre alle 17 in via Scienze

Enigmi astrologici alla corte degli Estensi raccontati da Marco Bertozzi e Mirna Bonazza

05-12-2017

Proporrà un’analisi dell’influenza degli scritti dell’astronomo persiano Albumasar sugli affreschi di Palazzo Schifanoia la conferenza di Marco Bertozzi e Mirna Bonazza in programma mercoledì 6 dicembre 2017 alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via delle Scienze 17, Ferrara). L’incontro, a cura dell’Associazione Amici della Biblioteca Ariostea, è aperto alla partecipazione di tutti gli interessati.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Abū Ma’shar al-Balkhi, Ja’far ibn Muhammad, conosciuto nel Medioevo latino come Albumasar (787-886), grande matematico, astronomo, astrologo e filosofo persiano, è autore di un ‘Introductorium maius in astronomiam’, che, come buona parte dei suoi scritti, fu tradotto dall’arabo in latino nel XII secolo ed ebbe poi larga circolazione tra Quattro e Cinquecento. In particolare l’Introductorium è stato ampiamente utilizzato da Pellegrino Prisciani per la ideazione della fascia astrologica degli affreschi di Palazzo Schifanoia, come per primo ha dimostrato il grande storico della cultura Aby Warburg. Dell’opera si conserva in Biblioteca Ariostea un prezioso incunabolo (Augusta, Erhard Ratdolt, 31 III 1489, Ferrara, Biblioteca Comunale Ariostea, S 10.1.12), che contiene duecentosessantatre illustrazioni xilografiche, raffiguranti i segni zodiacali associati ai pianeti, rappresentati simbolicamente dalle divinità pagane romane di riferimento.

CASTELLO ESTENSE – Da venerdì 8 a domenica 10 dicembre nelle sale dell’Imbarcadero spettacoli, fiabe animate e laboratori

“Il Castello dei Balocchi”, per i più piccoli un magico percorso dedicato al Natale

05-12-2017

(Comunicazione a cura di FEshion Coupon)

“FEshion Eventi” propone, nel weekend dell’ 8-10 dicembre, la visita a “Il Castello dei Balocchi”, un magico percorso dedicato al Natale nel meraviglioso Castello Estense a Ferrara, alla sua terza edizione. L’iniziativa si avvale del patrocinio del Comune di Ferrara.
Tra musiche natalizie, magici allestimenti ed ambientazioni a tema, desideriamo far vivere a tutte le famiglie un weekend all’insegna della spensieratezza e della magia del Natale: un susseguirsi di giochi e intrattenimenti per accompagnare i piccoli ed i loro genitori lungo le tre suggestive sale degli imbarcaderi del Castello Estense.
Il percorso avrà inizio sotto il porticato del Castello e proseguirà nelle tre sale degli imbarcaderi con visita al Polo Nord, tra pupazzi di neve e candidi paesaggi, che conducono verso la vera SLITTA di Babbo Natale, pronta per partire la notte del 24 dicembre e portare i doni a tutti i bimbi del mondo; spettacoli con fiabe animate, intrattenimenti, laboratori, visita alla fabbrica dei giocattoli, incontro con la “Regina delle Nevi”, che vestirà le piccole principessine e i piccoli cavalieri con mantellina e coroncina; e termina con il grande incontro, quello con Babbo Natale, che attende i piccoli visitatori, comodo e beato sul suo trono.

Il percorso si conclude con un caloroso augurio per un felicissimo Natale!

La sere dell’ 8 e 9 Dicembre verranno inoltre proposte due emozionanti cena a tema per tutta la famiglia nella sala dell’ Imbarcadero 1, le “Cene dei Balocchi”, con animazione ed intrattenimenti natalizi a cura de “I Muffins Spettacoli” (il costo della cena è di 30€ adulti e 20€ bambini. 80 posti disponibili per sera. Le Cene saranno prenotabili a partire dal 25 ottobre)

COSTO DI INGRESSO AL “CASELLO DEI BALOCCHI”:
8€ bambini (2-11 anni)
10 € adulti (>11 anni)
Gratis < 2 anni

Il Ticket comprende:
– Ingresso al percorso
– Spettacolino
– Un laboratorio (per i bimbi) con realizzazione di un gadget da portare a casa
– Spilla di benvenuto
– Cioccolata calda per i bimbi e vin brulè per i genitori

Date per il pubblico:
8 , 9, 10 dicembre
Orario di visita:
10-19
Verrà garantito l’ingresso a 100 persone per ogni ora. E’ richiesta la prenotazione compilando il form del link: http://www.feshioncoupon.it/castello-dei-balocchi-2017/

Il percorso è strutturato per i bimbi, ma adatto per un pubblico da 0 mesi a 100 anni: per tutti coloro che hanno voglia di abbandonare ogni pensiero ed entrare in un mondo magico per 90 minuti!
I bambini al di sotto dei 12 anni non potranno entrare da soli, ma devono esser sempre accompagnati: viene richiesto l’ingresso di almeno una persona adulta ogni 5 bambini.
All’interno del Castello (nell’imbarcadero 2) verrà allestita un’area allattamento a cambio pannolino, a cura della parafarmacia “New Pharma Estense”

Partnership:
* Mariù Animatrice
* WinterWonderland
* Visit Ferrara
* Natale e Capodanno a Ferrara

Scenografie e Allestimenti:
* Alex Pop
* Associazione “Piccola Onda”
* Associazione “Dalla Terra alla Luna”

L’evento supporta l’Associazione Giulia Onlus che venderà cioccolata calda e succulenti prodotti natalizi.

Per info e dettagli evento scrivere alla mail direzione@feshioneventi.it

Url: http://www.feshioncoupon.it/castello-dei-balocchi-2017/
Facebook: https://www.facebook.com/events/1501284993265670/

ASSESSORATO ALLA CULTURA – Giovedì 7 dicembre alle 12.30 nella sede di Ferrara Off (viale Alfonso d’Este 13/a – FE)

Il primo ciak del film “Saremo giovani e bellissimi”

05-12-2017

[Nella foto: Barbora Bobulova e Massimiliano Gallo – Ph. Francesco Boi]

 

Giovedì 7 dicembre 2017 alle 12.30 nella sede del teatro Ferrara Off in viale Alfonso D’Este 13/a (FE) si terrà un incontro in occasione dell’inizio delle riprese a Ferrara del film “Saremo giovani e bellissimi”. All’incontro saranno presenti l’assessore comunale alla Cultura e Turismo Massimo Maisto, la produttrice di CSC Production Elisabetta Bruscolini, la regista Letizia Lamartire, gli attori Barbara BobulovaAlessandro Piavani eFederica Sabatini.

(Comunicato a cura di Csc Production)
Iniziano giovedì 7 dicembre a Ferrara le riprese del film “Saremo giovani e bellissimi”, diretto da Letizia Lamartire, giovane regista al suo esordio nel lungometraggio. Il film, scritto dalla stessa Lamartire insieme a Marco Borromei e Anna Zagaglia, è prodotto da CSC Production con Rai Cinema, con il sostegno della Regione Emilia Romagna e il patrocinio del Comune di Ferrara e del Comune di Comacchio, in collaborazione con Annamode Costumes, Fratelli Cartocci, Creazioni Artistiche Musicali – CAM, Do Consulting & Production, e Margutta Digital International.

Letizia Lamartire si è diplomata in regia presso il Centro sperimentale di cinematografia nel 2017. Il suo corto di diploma Piccole italiane è stato presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, nell’ambito della Settimana della Critica.
I protagonisti di “Saremo giovani e bellissimi” sono Barbara Bobulova e Alessandro Piavani; nel cast ci sono anche Massimiliano Gallo, Federica Sabatini, Elisabetta De Vito e Ciro Scalera. Il film racconta una storia d’amore non convenzionale che incrocia generazioni sì diverse ma legate dallo stesso filo conduttore: la musica, al tempo stesso elemento di separazione ed unione per la natura e la forza che possiede. Un esperimento che conta pochi esempi precedenti. Non parliamo di un musical, ma di un vero e proprio film musicale, dove i protagonisti sono musicisti che esternano la propria interiorità, ognuno grazie al proprio genere di riferimento. L’autore dei brani originali, Matteo Buzzanca, è compositore e produttore musicale per il Gruppo Sugar, partner di Csc Production in questo progetto.
Le riprese sono cominciate il 6 novembre a Roma dove sono stati girati gli interni e proseguiranno a Ferrara e Comacchio per due settimane.
La Csc Production è la società del Centro Sperimentale di Cinematografia che produce i lavori di allievi ed ex allievi sostenendoli in particolar modo nella realizzazione dell’opera prima. Tra i film prodotti: “La ragazza del mondo” di Marco Danieli con Sara Serraiocco e Michele Riondino, “Mozzarella Stories” di Edoardo De Angelis con Luisa Ranieri, Massimiliano Gallo e Luca Zingaretti, “Dieci inverni” di Valerio Mieli con Michele Riondino e Isabella Ragonese, “Il terzo tempo” di Enrico M. Artale con Lorenzo Richelmy, Margherita Laterza e Stefania Rocca, “Leoni” di Piero Parolin con Neri Marcorè e Piera Degli Esposti.

[Foto scaricabili in fondo alla pagina (Ph. Francesco Boi)]

 

1.a COMMISSIONE CONSILIARE – Convocata per mercoledì 6 dicembre alle 15.30 in sala Zanotti

Esame di pratiche dell’assessorato alla Contabilità e Bilancio e del piano delle alienazioni

05-12-2017

La 1.a Commissione consiliare – presieduta dal consigliere Fornasini – si riunirà mercoledì 6 dicembre 2017 alle 15.30 nella sala Zanotti della residenza municipale per un esame delle delibere: – “Approvazione del Bilancio di Previsione del Comune di Ferrara per gli esercizi 2018-2020 e relativi allegati – 2° passaggio”; – “Approvazione nota di aggiornamento al Documento Unico di Programmazione – DUP 2018-2020 – 2° passaggio”; – “Determinazione delle aliquote IUC-TASI anno 2018, conferma aliquote 2017”; 1. A relazionare sarà l’assessore alla Contabilità e al Bilancio Luca Vaccari alla presenza di tutti gli assessori per i primi due argomenti.
La seduta proseguirà con l’esame della delibera di “Approvazione del Piano delle Alienazioni e del Piano delle Valorizzazioni per il triennio 2018-2020, ai sensi e per gli effetti dell’art. 58 Legge 133/2008 di conversione del D.L. 112/2008, successivamente integrato dall’art. 33, comma 6 D.L. n. 98/2011, convertito nella Legge 111/2011, a sia volta modificato dall’art. 27 della Legge 214/2011” con relatore l’assessore al Patrimonio Roberto Serra.

 

ASSESSORATO PARI OPPORTUNITA’ – La campagna organizzata dagli attori sociali ed istituzionali, pubblici e privati del nostro territorio

Importante adesione della città alle iniziative dell’1 dicembre – Giornata mondiale contro l’AIDS

05-12-2017

Sono state complessivamente 241 le persone, che in un solo giorno e in una città di 130mila abitanti come la nostra, si sono sottoposte in forma volontaria e anonima al test da HIV, accogliendo l’invito diffuso a più voci a voler conoscere il proprio stato di salute, per una maggiore responsabilità sulla propria ed altrui condizione.

E’ questo uno dei primi dati emersi a bilancio delle iniziative contenute nel calendario annuale della campagna 2017 svolta a Ferrara “HIV – Proteggiamoci dal virus e dallo stigma – siamo tutti coinvolti” promossa in concomitanza con la data celebrativa dell’1 dicembre – Giornata mondiale contro l’AIDS.

La campagna annuale è stata organizzata dagli attori sociali ed istituzionali, pubblici e privati, insieme coinvolti nella promozione della salute e nella corretta informazione per la prevenzione del contagio da HIV: assessorati del Comune di Ferrara alle Pari Opportunità, Servizi alla Persona, Pubblica Istruzione, aziende Usl e Ospedaliero-Universitaria, Università degli Studi, Afm Farmacie Comunali Ferrara, Federfarma, Avis Provinciale in collaborazione con associazione LGBTI di Ferrara: Circomassimo, Arcigay e Arcilesbica, AGEDO, Famiglie Arcobaleno, Circoli ARCI: Alice Bolognesi, Renfe, Black Star, CDG, AIDM Associazione Italiana Donne Medico, Promeco, UISP Provinciale, Sonika, Media Partner, Contra RockMylan, Associazione Famiglie contro la Droga, sindacati confederali CGIL E UIL.

Si tratta di un risultato importante, che supera le più rosee aspettative anche rispetto agli apprezzabili dati numerici già raggiunti con la campagna di sensibilizzazione svoltasi l’anno scorso, ma che quest’anno si è arricchita della preziosa collaborazione di ulteriori soggetti, sia pubblici che privati, che hanno dato una notevole sferzata di energia al messaggio informativo da veicolare racchiuso nello slogan “HIV proteggiamoci dal Virus e dallo stigma- Siamo tutti coinvolti”.

Un esito di cui gioire, certamente, ma da cui ripartire per continuare ad investire tempo ed energie sulle politiche ed azioni di informazione e di prevenzione sulla salute. Questo è il risultato possibile quando il mondo delle Istituzioni, dell’associazionismo e del sociale operano in sinergia con passione, convinzione e buon volontariato.

A seguire i dati (parziali) registrati in questi giorni che danno il senso e il valore delle iniziative realizzate per sensibilizzare la collettività ferrarese (e non) sulle corrette informazioni inerenti il virus HIV e sulla importante azione di prevenzione e tutela della salute pubblica:

Giovedì 30 novembre 2017 31 consiglieri e assessori comunali hanno voluto sottoporsi, in forma del tutto volontaria e nel pieno rispetto della privacy, al test HIV rapido, sia salivare che su sangue capillare (test anche detto pungi-dito). L’iniziativa, proposta dalla consigliera Paola Peruffo, è stata accolta favorevolmente dai Consiglieri Capigruppo.

Venerdì 1 dicembre 2017
– Circa 366 studentesse e studenti accompagnati dai loro professori degli istituti scolastici “L. Einaudi”, “L. Ariosto,  ” A. Roiti” e “V. Bachelet” di Ferrara hanno partecipato in mattinata alla sala Boldini all’incontro di sensibilizzazione sul rischio da contagio HIV, sugli stereotipi e stigma sociali. L’incontro è stato condotto dalle referenti della Commissione Interaziendale AIDS dell’Azienda Usl e Azienda Universitario-Ospedaliera di Ferrara.

– Nel pomeriggio, dalle 15 alle 18 (in via Ripagrande 12) 140 persone si sono sottoposte al test del tampone salivare HIV – somministrazione test HIV rapido salivare e capillare. La maggior parte di loro erano studenti universitari, di cui il 70% donne.

– In serata dalle 22 alle 24 al Circolo ARCI “Alice Bolognesi” in centro storico, nell’arco di un concerto 70 persone si sono sottoposte al test hiv rapido su sangue capillare (detto anche pungi-dito).

Sabato 2 dicembre 2017 – Lo spettacolo teatrale in sala Estense dal titolo “Tango Monsieur?” a cura della Compagnia Teatrale “FA Brodway” ha riscosso una notevole affluenza di pubblico che ha permesso di raccogliere fondi a favore della campagna contrasto AIDS di quest’anno.

Ricordiamo che dal 20 novembre scorso tre banner plastificati riportante lo slogan della Campagna di sensibilizzazione sono stati contemporaneamente esposti in punti strategici della città, rispettivamente sotto il volto del Cavallo dal Comune di Ferrara, all’ingresso del Dipartimento di Economia di UNIFe in via Voltapaletto 11 e presso il nuovo Polo Ospedaliero di Cona, ingresso visitatori n. 1 dell’Azienda Universitario-Ospedaliera di Ferrara.

Le iniziative con esecuzione di test HIV rapido si sono potute realizzare grazie alla presenza della dott.ssa Laura Sighinolfi, Responsabile dell’Ambulatorio HIV/AIDS e di personale infermieristico della U.O. Malattie Infettive – Azienda Universitario-Ospedaliera, Nuovo Polo Ospedaliero di Cona.

 

(Comunicazione a cura dell’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Ferrara)

Nota in merito alle alle modalità di accesso al reddito di inclusione

Federica Rolli *

05-12-2017

 

In riferimento alle notizie diffuse in queste ore su organi di informazione locale in merito alle modalità di accesso al reddito di inclusione, desideriamo precisare alcuni elementi importanti per comprendere con chiarezza e correttezza quanto si sta verificando. L’Asp Centro Servizi alla Persona è l’Azienda incaricata dal Comune di Ferrara a gestire le richieste dei cittadini per accedere al Reddito di Inclusione. Le domande devono essere obbligatoriamente inserite all’interno di un portale regionale già utilizzato per l’inserimento delle domande RES (Reddito di Solidarietà) che ad oggi non è ancora adeguato per la nuova misura nazionale.

Nell’incontro che si è tenuto nella sede provinciale di INPS il 30 novembre scorso, è stato precisato che il nuovo applicativo regionale dovrebbe entrare in funzione indicativamente dopo il prossimo 15 dicembre. Al fine di evitare disagi ai cittadini la Regione Emilia Romagna ha autorizzato la raccolta delle domande in cartaceo attraverso apposita autocertificazione dei requisiti da parte dei richiedenti. Quando il portale sarà attivo le domande saranno inserite in ordine di presentazione e i cittadini richiedenti saranno contattati da Asp per la sottoscrizione della domanda stessa.

Federica Rolli, * direttore generale ASP Ferrara

 

GIUNTA COMUNALE – Le principali delibere approvate nella seduta del 5 dicembre 2017

Area Darsena, ex Mof, Meis: ok alla convenzione per il finanziamento della riqualificazione; dal Comune contributi per iniziative sociali, culturali e sportive

05-12-2017

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 5 dicembre:

Assessorato all’Urbanistica, Edilizia, Rigenerazione Urbana, assessore Roberta Fusari:
Riqualificazione area Darsena, ex Mof, Meis: via libera alla convenzione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri per ottenere il finanziamento assegnato

Prosegue con un nuovo step l’iter per l’assegnazione al Comune di Ferrara, da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dei previsti 18 milioni di euro per la realizzazione del progetto del ‘Nuovo quartiere nell’area della Darsena di San Paolo, ex Mof e Meis’, finanziato nell’ambito del ‘Piano nazionale di interventi per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie’. La Giunta comunale ha infatti dato il proprio via libera alla firma, da parte del sindaco Tagliani, della convenzione con la stessa Presidenza del Consiglio dei Ministri, per la definizione dei reciproci impegni, delle modalità di erogazione dei finanziamenti e di attuazione e monitoraggio degli interventi.
Obiettivo del progetto, elaborato dal Comune di Ferrara, è la riqualificazione della zona cittadina costituita per la maggior parte dall’area del vecchio Mercato Ortofrutticolo (Mof), attualmente usata come parcheggio pubblico, e dalla Darsena di San Paolo, che sarà riservata principalmente ad usi ricreativi, creando una connessione fisica tra il centro della città e la parte prospiciente il bacino del fiume Po di Volano. Il progetto si propone di riservare, in questo contesto, una particolare attenzione alle aree degradate e non più utilizzate, per migliorarne le condizioni urbanistiche, sociali, economiche, ambientali e culturali. In programma l’attuazione di dodici interventi per la riqualificazione di singoli spazi all’interno dell’area, tra cui oltre alla Darsena (v. immagine di progetto in alto) e all’ex Mof, anche il parcheggio ex Pisa, l’area verde ex Camilli, il primo tratto di via Piangipane e alcuni percorsi turistici e ciclabili.
In base all’accordo approvato oggi dalla Giunta, in vista della successiva sottoscrizione, il Comune si impegna, tra l’altro, a realizzare il progetto rispettando il cronoprogramma e il piano economico-finanziario presentato; ad assicurare la messa in opera di sistemi di gestione e controllo per garantire il corretto utilizzo delle risorse finanziarie assegnate; a individuare gli aggiudicatari di appalti di lavori, servizi e forniture in conformità con le normative in vigore; a presentare alla Presidenza la rendicontazione finanziaria per la verifica del regolare svolgimento del Progetto.
La Presidenza, dal canto suo, si impegna ad autorizzare l’erogazione delle risorse assegnate previa verifica, da parte del Gruppo di monitoraggio, dello stato di avanzamento dei singoli interventi. (Per ulteriori dettagli sul progetto v. CronacaComune del 14 luglio 2017)

 

Assessorato alla Sanità, Servizi alla Persona, Politiche Familiari, assessore Chiara Sapigni:
Pronto un avviso pubblico per la concessione di contributi ai servizi di dopo scuola

Giunge su sollecitazione della Consulta per la Genitorialità la concessione, approvata dalla Giunta, di contributi comunali, per una somma totale di 60mila euro, a sostegno dei servizi di dopo scuola gestiti da enti del terzo settore. I contributi, mirati a sostenere le famiglie in difficoltà, saranno erogati sulla base di un avviso, che sarà pubblicato nei prossimi giorni, rivolto ad associazioni, cooperative o comitati che nell’anno scolastico in corso (2017-2018) abbiano organizzato e gestiscano i servizi di dopo scuola o che intendano avviarne di nuovi.

In arrivo dalla Regione i contributi per l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati
Ammonta a 82.037 euro la quota di risorse regionali che sarà trasferita al Comune di Ferrara per l’assegnazione dei contributi ai cittadini, per l’eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati. La somma, derivante dal Fondo regionale istituito ad hoc (con la legge regionale 24 del 2001 modificata dalla legge regionale 24 del 2013), sarà in particolare ripartita fra gli aventi diritto che ne hanno fatto domanda e che in base ai requisiti richiesti sono stati inseriti in una specifica graduatoria.

Ferrara aderisce al protocollo ‘Chance-rete per l’inclusione’
Anche quest’anno il Comune di Ferrara garantirà, come deciso oggi dalla Giunta, la propria adesione al protocollo di collaborazione per l’operazione ‘Chance-rete per l’inclusione’ che sarà candidato all'”Invito a presentare operazioni per l’inclusione lavorativa Po Fse 2014/2020 obiettivo tematico 9 – priorità di investimento 9.1″. Sottoscrittori del protocollo sono l’Associazione emiliano romagnola di centri autonomi di formazione professionale (Aeca) e una ventina di Comuni e associazioni del territorio regionale. La candidatura rappresenta il frutto di una consolidata collaborazione tra l’Aeca, attraverso il suo associato Cefal Emilia Romagna, e la Rete regionale “Oltre la Strada”, di cui il Comune di Ferrara è partner. Una collaborazione che “ha permesso di integrare i programmi di protezione sociale a favore di persone vittime di tratta a fini di sfruttamento sessuale e persone vittime di tratta a fini di sfruttamento lavorativo, favorendo l’inserimento socio-occupazionale attraverso processi di attivazione del potenziale sociale, di vita comunitaria con finalità preventive e di integrazione sociale”. L’adesione al protocollo non prevede oneri per il bilancio del Comune di Ferrara.

Supporto alle attività sportive e aggregative del progetto ‘Giardino in movimento’
Ammonta a 8mila euro il totale dei contributi comunali destinati alle associazioni sportive che hanno condotto le attività del progetto ‘Giardino in movimento’. Coordinato dal Centro di Mediazione del Comune di Ferrara, il progetto, ha consentito lo svolgimento, nelle scorse settimane, di una serie di attività a valenza sia sportiva che di aggregazione sociale, gratuite e aperte a tutti, nelle strutture sportive e negli spazi pubblici del quartiere Giardino, che hanno visto la partecipazione di numerosi cittadini e offerto spunti per il prosieguo dell’iniziativa nel 2018. Le associazioni destinatarie dei contributi sono: Contrada San Giacomo – gruppo podistico (mille euro); A.I.C.S. – Associazione Italiana Cultura Sport – Comitato Provinciale di Ferrara (330 euro); Asd Costantino Boxe (2.700 euro); Ssd L’Accademia (2.300 euro); Ssd Format Ferrara (270 euro); Asd Tennis Club (700 euro); Uisp Comitato Territoriale di Ferrara (700 euro).

Contributi alla Scuola estiva e al Doposcuola Grattacielo
Sarà finanziato con una parte dei fondi regionali assegnati al Comune di Ferrara per il progetto “Insieme Sicuri” il contributo di 4.500 euro all’Associazione Viale K per la realizzazione delle iniziative ‘Scuola estiva Il Grattacielo’ e ‘Doposcuola Grattacielo’. La prima prevede la realizzazione di percorsi formativi finalizzati a favorire l’integrazione scolastica e sociale dei giovani migranti presenti nel territorio del Comune di Ferrara, con particolare attenzione ai residenti del Grattacielo e dei quartieri ad alta incidenza di popolazione straniera, attraverso l’attivazione, nel periodo estivo, di corsi e laboratori di lingua italiana mirati alle esigenze specifiche dei ragazzi. La seconda prevede, invece, un servizio di doposcuola per bambini, come luogo di opportunità educative e formative e di incontro.

Sostegno al progetto ‘Tutori volontari per minori’
Sarà finanziato con una quota delle risorse del Fondo Sociale regionale assegnate al Comune di Ferrara il contributo di 2mila euro destinato all’associazione Agire sociale per la realizzazione, nel 2017, del progetto ‘Tutori volontari per minori’.
Finalità del progetto sono: realizzare attività di formazione e supervisione ai tutori volontari; collaborare con i Servizi Sociali e con le Strutture di accoglienza per la costruzione di abbinamenti tra minori che necessitano di tutela e tutori volontari; raccogliere e socializzare dati ed esperienze; effettuare attività di sensibilizzazione sul territorio.

Le tariffe 2018 per i servizi del canile e del gattile comunali
Rimarranno invariate anche per il 2018 le tariffe previste dall’Amministrazione comunale per i servizi offerti ai privati dal canile e dal gattile di via Gramicia. Nell’elenco degli importi figurano, tra gli altri, quelli per il ricovero temporaneo o permanente di cani o gatti, il trattamento sanitario, l’impianto di microchip e l’assistenza veterinaria per i cani, nonché il trasporto su richiesta di gatti o cani. Confermate anche le tariffe agevolate per il ricovero nelle strutture comunali di animali i cui proprietari si trovino in particolari situazioni di emergenza (sfratti, ricoveri ospedalieri, carcere, condizioni di disagio sociale non di tipo economico). In tali casi le tariffe resteranno pari al rimborso delle spese che l’Amministrazione Comunale sostiene annualmente pro-cane o gatto, da applicarsi trascorsi 30 giorni dalla data d’ingresso (3,38 euro al giorno per i cani e 1 euro per i gatti).

Un contributo per l’assistenza veterinaria dei gatti provenienti dalle colonie feline
E’ di mille euro il contributo comunale destinato all’associazione A Coda Alta onlus, a sollievo delle spese per l’assistenza veterinaria dei gatti provenienti dalle colonie feline del territorio comunale nell’anno 2017. Nei mesi di attività all’interno del gattile, l’associazione si è presa cura di 50 gatti affetti da diverse patologie, provenienti da 26 differenti colonie feline, ai quali sono stati eseguiti visite, cure, esami e interventi chirurgici.

 

Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani, Cooperazione Internazionale – Politiche per la pace, vicesindaco Massimo Maisto:
Confermata la partecipazione del Museo Archeologico Nazionale e di Casa Romei al circuito della card ‘MyFe’

Proseguirà ancora per tutto il 2018 la partecipazione del Museo Archeologico Nazionale e di Casa Romei al circuito delle strutture museali ferraresi alle quali è possibile accedere con la card ‘MyFe’. Lanciata nel 2013 dal Comune di Ferrara, per accrescere l’attrattività turistica e la fruibilità dell’offerta culturale della città, la card garantisce a chi la acquista l’ingresso a tutti musei civici e statali di Ferrara, oltre a una serie di vantaggi economici ed agevolazioni negli esercizi commerciali del territorio, nonché l’esonero dalla tassa di soggiorno. La prosecuzione della partecipazione del Museo Archeologico e di Casa Romei sarà ufficializzata dal rinnovo dell’accordo, approvato oggi dalla Giunta, tra il Comune e il Polo museale regionale Emilia Romagna del Mibact.

Sostegno per l’organizzazione di ‘Inkantesimo 2017’
E’ di 6mila euro il contributo comunale destinato a Stileventi Group srl per l’organizzazione dell’evento “Inkantesimo 2017. Ferrara la città magica” che si è svolto in città dal 23 al 26 novembre 2017.

Supporto alle attività di educazione permanente dell’Utef
E’ di 3mila euro il contributo comunale a sostegno delle attività dell’Utef – Università per l’educazione permanente di Ferrara, associazione culturale di volontariato, operante nel territorio di Ferrara e Provincia, e riconosciuta dall’Università degli studi di Ferrara. Da tempo l’Utef svolge attività di centro per l’educazione permanente, rivolgendosi a tutti coloro che sentono la necessità di avere continui stimoli culturali e un costante aggiornamento in tutti gli ambiti, dalla storia alla letteratura, dalla scienza alla medicina.

 

Assessorato al Decentramento e Sport, assessore Simone Merli:
Contributi per manifestazioni sportivi

E’ di 8.100 la somma dei contributi comunali a favore di associazioni ed enti del territorio per le spese sostenute per manifestazioni sportive svolte nel corso del 2017. Beneficiari delle erogazioni saranno in particolare l’Asd Scuola Basket Ferrara (2mila euro), il Gruppo Subacqueo Ferrarese (500 euro), l’Atletica Corriferrara Asd (2mila euro), l’Usd Acli S.Luca S.Giorgio (3mila euro), e la Polisportiva Ferrariola Asd (600 euro).

Sostegno alle attività dei Centri di promozione sociale
Ammonta a 5.800 euro la somma dei contributi comunali destinati a cinque diversi centri di promozione sociale del territorio a sostegno delle spese per la realizzazione di eventi e attività nell’anno 2017. I fondi andranno in particolare ai Centri Il Barco (1.500 euro), Il Parco (mille euro), Il Quadrifoglio (mille euro), Borgo del Passo Vecchio (800 euro), e Il Melo (1.500 euro).

 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818   

CONFERENZA STAMPA – Mercoledì 13 dicembre 2017 alle 11.30 in via Piangipane 81 a Ferrara

Presentazione mostra e inaugurazione del Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah – MEIS

05-12-2017

 

Mercoledì 13 dicembre 2017 alle 11.30 il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah – MEIS, a Ferrara in via Piangipane 81, ha organizzato una conferenza stampa e ‘preview’ della mostra “Ebrei, una storia italiana. I primi mille anni”, a cura di Anna Foa, Giancarlo Lacerenza e Daniele Jalla.

Alle 11.00 verrà presentato lo spettacolo multimediale “Con gli occhi degli ebrei italiani” dall’autore Giovanni Carrada

 

 

 

Alla conferenza stampa interverranno:

Dario Franceschini, Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Tiziano Tagliani, Sindaco di Ferrara
Dario Disegni, Presidente del MEIS
Michele Coppola, Responsabile Attività Culturali Intesa Sanpaolo
Daniele Jalla, Curatore della mostra
Introduce: Simonetta Della Seta, Direttore del MEIS

>> La cartella stampa è disponibile su www.meisweb.it

NOTA BENE: I giornalisti e gli operatori che desiderano seguire la cerimonia di inaugurazione del MEIS, in programma il 13 dicembre alle ore 17.30, alla presenza del Capo dello Stato, dovranno richiedere l’accredito alla Prefettura di Ferrara, che indicherà loro, mediante apposito comunicato stampa, come procedere.

Commenta