Home > COMUNICATI STAMPA > La newsletter del 7 dicembre 2017

La newsletter del 7 dicembre 2017

Da Ufficio Stampa Comune di Ferrara

 

ASSESSORATO SERVIZI ALLA PERSONA – Un Bando in pubblicazione dal 7 dicembre 2017 (scadenza l’8 gennaio 2018) – DOCUMENTAZIONE

Risorse ai Servizi di Dopo Scuola gestiti da privati e terzo settore per sostenere famiglie in difficoltà

07-12-2017

La Giunta Comunale ha approvato martedì scorso (5 dicembre) il Bando per la assegnazione di contributi ai servizi di Doposcuola operanti sul territorio del Comune di Ferrara. Si tratta di 60mila euro che saranno destinati ai Servizi di Dopo Scuola gestiti da soggetti privati e da enti del terzo settore, al fine di sostenere le famiglie in difficoltà e di abbattere e contenerne i costi. Il Bando è in pubblicazione da oggi, 7 dicembre 2017, e scadrà l’8 gennaio 2018.
Nell’ambito delle politiche di sostegno alla genitorialità, il Comune di Ferrara ha infatti stanziato 60mila euro all’anno per il triennio 2017-2019. Questi fondi sono destinati al sostegno delle politiche di sostegno alla natalità e alla genitorialità, per affrontare a livello cittadino le problematiche connesse alla bassa natalità, oltre che a coinvolgere cittadini e associazioni sensibili a queste tematiche.
A tal fine è stata anche istituita la Consulta per la Genitorialità, che svolge funzioni propositive e consultive nella promozione di iniziative atte a rafforzare le politiche a sostegno della genitorialità e in favore della natalità (con particolare riguardo alle politiche di sostegno alle famiglie in difficoltà economica), di conciliazione tra tempi di vita e di lavoro dei genitori, di sostegno alla condivisione delle responsabilità genitoriali, al contrasto alla povertà estrema, in particolare a quella infantile.
In quest’ottica, per l’annualità 2017 la Consulta ha ritenuto di sostenere con lo stanziamento di 60mila euro i servizi di Doposcuola operanti sul territorio comunale, che svolgono una importante funzione sociale ed educativa ampliando il tempo scuola fornito dagli Istituti Scolastici per le famiglie che hanno difficoltà.

A cura dell’Assessorato ai Servizi alla Persona del Comune di Ferrara

>> DOCUMENTAZIONE scaricabile in fondo alla pagina (vedi link)

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Conferenza lunedì 11 dicembre alle 17 in via Scienze

‘Da Antigone a Baby Jane’ l’amore-odio tra sorelle analizzato da Elena Porciani

07-12-2017

Sarà incentrata sul rapporto di amore-odio tra sorelle, con riferimenti alla letteratura e al cinema, la conferenza di Elena Porciani in programma lunedì 11 dicembre 2017 alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via delle Scienze 17, Ferrara). L’incontro, a cura dell’Associazione Amici della biblioteca Ariostea, rientra nel ciclo ‘Libri in scena’ ed è organizzato in occasione dello spettacolo ‘Come stelle nel buio’, in programmazione dal 15 al 17 dicembre al Teatro Comunale di Ferrara.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
La conferenza si propone di presentare il romanzo ‘Che fine ha fatto Baby Jane?’ di Henry Farrell (1960), da cui nel 1962 è stato tratto il celebre film di Robert Aldrich, trattando, in particolare, il rapporto di Jane e Blanche Hudson nei termini di una rimotivazione in chiave psicopatologica della cura conflittuale fra sorelle. A tal fine verrà presentata una sintetica casistica di odio-amore sororale che parte dall’Antigone per approdare, attraverso Maupassant, alla narrativa e al cinema contemporanei.

POLITICHE DEI GIOVANI – Fra 83 progetti creativi presentati in Emilia Romagna sono stati selezionati 16 vincitori

L’emittente ferrarese Web Radio Giardino vince ‘Incredibol! 2017’ con il progetto UPGRADE

07-12-2017

(Comunicazione a cura di Web Radio Giardino)

Tra le quattro associazioni vincitrici del Bando Incredibol 2017 c’è anche Web Radio Giardino che ha partecipato con il progetto UPGRADE per sviluppare ed ampliare i programmi del palinsesto, per potenziare la strumentazione per le riprese in “diretta” di eventi e iniziative, per continuare con la formazione tecnica e specifica e per promuovere le attività della web radio.

Sono stati 83 i progetti creativi provenienti da tutta la regione Emilia-Romagna tra cui sono stati selezionati 16 vincitori INCREDIBOL!: ecco i numeri della sesta edizione di INCREDIBOL! – l’INnovazione CREativa di BOLogna, progetto per lo sviluppo delle professioni e delle industrie culturali e creative, le cosiddette ‘ICC’, in Emilia-Romagna, promosso e coordinato dal Comune di Bologna, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e la collaborazione di un’ampia partnership pubblico-privata in continua espansione.

I vincitori di questa edizione (16 in totale) sono 12 tra imprese e liberi professionisti e 4 associazioni costituiti da non più di quattro anni, composti in prevalenza da under 40 e con sede in Emilia-Romagna, ovvero 12 dal territorio metropolitano di Bologna, 2 da Ferrara, 1 dalla provincia di Piacenza, 1 dalla provincia di Reggio Emilia.

I progetti selezionati spaziano dal settore dei videogames, all’audiovisivo, al social media marketing, ma anche fashion, design ed artigianato, cultura, del turismo e della creatività e comunicazione.

Ai vincitori contributi in denaro, quest’anno per un totale di 126.000 euro nonché un accompagnamento su misura in un mix di servizi messi a disposizione dalla rete dei partner: consulenze, formazione e promozione per sviluppare il proprio progetto d’impresa.

Alla conferenza stampa presso la Cappella Farnese a Palazzo D’Accursio erano presenti Hamdi Gaaloul Presidente dell’associazione Web Radio Giardino e Valerio Petrano, tecnico e referente dei social di WRG.

I dettagli su: www.incredibol.net

MUSEO RISORGIMENTO E RESISTENZA – Lunedì 11 dicembre alle 21 incontro con Anna Quarzi nella sede di ISCO (vicolo Santo Spirito)

‘Ferrara tra le due guerre: storie e racconti’ in un ciclo di sei conferenze

07-12-2017

Lunedì 11 dicembre alle 21 si terrà nella sede dell’Istituto di storia contemporanea-ISCO, in vicolo Santo Spirito 11 a Ferrara (e non al Museo del Risorgimento e della Resistenza temporaneamente inaccessibile a causa dei lavori a palazzo Diamanti, vedi CronacaComune del 6 dicembre), il secondo appuntamento del ciclo di incontri dedicati a “Ferrara fra le due guerre: storie e racconti” con la conferenza di Anna Quarzi dedicata a “La cultura a Ferrara: le sue istituzioni e i giornali”. L’ingresso è libero.

——————————————–

Da CronacaComune dell’11 novembre 2017
Sarà dedicata alle complesse vicende che hanno caratterizzato il periodo a ‘Ferrara fra le due Guerre mondiali e il Ventennio fascista’ la conferenza della responsabile del Museo civico del Risorgimento e della Resistenza di Ferrara Antonella Guarnieri, in programma martedì 14 novembre alle 21 nella sede del museo, in corso Ercole I d’Este 19. L’incontro darà il via a un ciclo di sei conferenze, aperte liberamente al pubblico, fino al 6 marzo 2018, su “Ferrara tra le due guerre: storie e racconti”, organizzato dal Museo civico in collaborazione con l’Istituto Gramsci e l’Istituto di Storia contemporanea di Ferrara.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Raccontare Ferrara  tra le due guerre, evidenziandone le caratteristiche politiche, sociali ed economiche che l’hanno caratterizzata in un ventennio ricco di cambiamenti, in certi casi drammatici ed epocali, nel veloce arco di una conferenza è certo impegnativo.
Alla base dell’incontro l’ormai pluridecennale impegno della storica Antonella Guarnieri, responsabile del Museo del Risorgimento e della Resistenza di Ferrara, nello studio del fascismo estense. Un fascismo locale che, alla luce delle ricerche, mostra con evidenza una caratteristica paradigmatica, che lo rende fondamentale per comprendere le vicende della presa di potere di Mussolini e del suo partito.
La conferenza, che martedì 14 novembre alle 21 apre il ciclo di sei incontri “Ferrara tra le due guerre: storie e racconti” che il Museo del Risorgimento ospita nella propria sede in corso Ercole I d’Este 19, organizzati in collaborazione con l’Istituto Gramsci e con IscoFe, cercherà di fornire un quadro storico di base della Ferrara di quegli anni, dallo squadrismo agli anni Trenta, nei quali la cultura la fa da padrona all’interno del progetto estense balbiano, dalle leggi razziali all’entrata in guerra, sino ai drammatici eventi del biennio resistenziale.
Sarà l’inizio di un percorso che vedrà alternarsi Anna Quarzi che si occuperà del rapporto tra istituzioni e cultura (11 dicembre 2017 alle 21), Dario Favretti degli aspetti musicali della Ferrara di quel periodo (24 gennaio 2018 alle 21), Silvana Onofri della “Indimenticabile mostra del ’33” (6 febbraio 2018 alle 21),  Claudio Cazzola di Michelangelo Antonioni (20 febbraio 2018 alle 21) ed infine, Micaela Rinaldi del rapporto di Giorgio Bassani con la realtà storica che caratterizza la sua produzione artistica (6 marzo 2018 alle 21).

Per informazioni sugli incontri: segreteria Museo del Risorgimento e Resistenza telefono 0532 244922 o biglietteriamrr@comune.fe.ithttps://museorisorgimentoresistenzaferrara.wordpress.com/

 

Ciclo di conferenze “Ferrara tra le due guerre: storie e racconti”
Museo Risorgimento e Resistenza, corso Ercole I d’Este 19, Ferrara

PROGRAMMA:
-14 novembre 2017 alle 21
Antonella Guarnieri
“Ferrara fra le due guerre mondiali e il Ventennio fascista”

– 11 dicembre 2017 alle 21 (ISCO – via S. Spirito 11)
Anna Quarzi
“La cultura a Ferrara: le sue istituzioni e i giornali”

– 24 gennaio 2018 alle 21
Dario Favretti
“La musica a Ferrara fra le due Guerre mondiali”

– 6 febbraio 2018 alle 21
Silvana Onofri
“L’indimenticabile mostra del ’33”

– 20 febbraio 2018 alle 21
Claudio Cazzola
“Michelangelo Antonioni: “Strada a Ferrara”

– 6 marzo 2018 alle 21
Micaela Rinaldi
“Bassani e Ferrara: tra realtà storica e finzione romanzesca”

La fotografia in allegato è di Walter Segantini per gentile concessione di Giuseppe Tassinari

BIBLIOTECA TEBALDI – Martedì 12 dicembre alle 17 nella sala di via Ferrariola a San Giorgio

La storia del “Vero Babbo Natale” per bambini dai 3 ai 10 anni

07-12-2017

Martedì 12 dicembre 2017 alle 17 alla biblioteca comunale Dino Tebaldi di San Giorgio (via Ferrariola 12) nuovo appuntamento del ciclo di incontri dedicati ai bimbi dai 3 ai 10 anni “Io leggo a te e tu leggi a me” che – per il mese di dicembre – è dedicato a “Finalmente è Natale!”.
In programma per l’incontro di questa settimana c’è la lettura ad alta voce di “A casa di Babbo Natale” di Udo Weigelt (Nord-Sud) e de “Il vero Babbo Natale sono io” di Ingrid Ostheeren e Christa Unzner (Nord-Sud).
Dopo la narrazione organizzata dall’associazione Stanza di San Giorgio, come consuetudine verrà data la possibilità ai bambini presenti di esprimersi a loro volta in veste di narratori in erba portando le proprie proposte, idee e suggerimenti di lettura.

Per info: Biblioteca comunale Tebaldi del quartiere di San Giorgio, via Ferrariola 12 a Ferrara, email bibl.sangiorgio@comune.fe.it, tel. 0532 64215.

 

 

 

BIBLIOTECA LUPPI – Martedì 12 dicembre alle 17.30 nella sala di via Arginone a Porotto

Storie a sorpresa con accompagnamento musicale per i bambini tra i libri

07-12-2017

Martedì 12 dicembre 2017 alle 17.30 alla Biblioteca Aldo Luppi, in via Arginone 320 nella frazione di Porotto a Ferrara, prosegue l’attività di promozione della lettura per bambini dai 4 ai 10 anni con l’appuntamento settimanale di “Belle storie a Porotto”.

L’appuntamento di questa settimana sarà con letture a sorpresa e accompagnamento musicale, preparati dai ragazzi e dalle ragazze della II M della sezione di Porotto della scuola media De Pisis. I giovani animatori creeranno un piccolo spettacolo natalizio per tutti, grandi e bambini.

Per info: Biblioteca Aldo Luppi, via Arginone 320, Ferrara, tel. 0532 731957, email bibl.porotto@comune.fe.it

 

 

 

 

 

ASSESSORATO ALLA CULTURA – Lunedì 11 dicembre alle 18 a palazzo Bonaccossi (via Cisterna del Follo 5)

Presentazione della nuova guida multimediale touch screen del Salone dei Mesi di Schifanoia

07-12-2017

Lunedì 11 dicembre alle 18 a palazzo Bonaccossi (via Cisterna del Follo 5), si terrà la presentazione della ‘Nuova guida multimediale touch screen del Salone dei Mesi di Schifanoia’.

Attraverso lo spazio virtuale esplorabile sarà possibile immergersi in questo straordinario ambiente, decidere il percorso di visita, comprendere il significato delle enigmatiche immagini raffigurate grazie a 60 video in alta definizione accompagnati da una voce narrante.

All’incontro interverranno il vicesindaco e assessore alla Cultura/Turismo Massimo Maisto, il direttore dei Musei civici d’Arte Antica Angelo Andreotti, il direttore dell’Istituto Studi Rinascimentali Marco Bertozzi, il conservatore dei Musei di Arte Antica Giovanni Sassu e Manuela Incerti e Stefania Iurilli del Dipartimento di Architettura di Ferrara.

 

 

Giornalisti, fotografi e video operatori sono invitati.

ASSESSORATO SANITA’/SERVIZI ALLA PERSONA – La domanda va presentata all’ASP- Centro Servizi alla Persona o inviata per posta

Ulteriori agevolazioni per gli abbonamenti “Mi Muovo Insieme”: prorogato al 12 gennaio 2018 il termine per accedervi

07-12-2017

Per gli utenti in possesso degli abbonamenti per il trasporto pubblico  “Mi Muovo Insieme” anno 2017, è stato prorogato al 12 gennaio 2018 il termine per presentare domanda per accedere all’ulteriore riduzione grazie al contributo erogato dal Comune di Ferrara. Il termine in precedenza era fissato al 31 dicembre.

La domanda va presentata all‘ASP “Centro Servizi alla Persona“, corso Porta Reno n. 86.
In alternativa è possibile inviare la domanda tramite servizio postale (al medesimo indirizzo) o tramite pec all’indirizzo info@pec.aspfe.it. In questi casi, oppure quando la domanda venga consegnata a mano da persona diversa dal richiedente/dichiarante, occorre allegare copia di documento d’identità valido del richiedente/dichiarante.

Si ricorda che le categorie interessate sono:
• Anziani di sesso maschile di età non inferiore a 65 anni, di sesso femminile di età non inferiore a 64 anni, con ISEE del nucleo famigliare non superiore a 11.000 euro.
• Disabili e altre categorie di invalidi e assimilati: l’accesso alla tariffa agevolata avviene senza ISEE.
• Famiglie numerose (con 4 o più figli) con ISEE non superiore a 12.000 euro.

 

(Comunicazione a cura dell’assessorato comunale alla Sanità Servizi alla Persona)

CONSIGLIO COMUNALE – Convocata alle 15 nella residenza municipale. Diretta ConsiglioWeb

Un concerto aprirà la seduta del Consiglio comunale di lunedì 11 dicembre

07-12-2017

Un’esibizione musicale dei ragazzi delle scuole medie inferiori ferraresi ad indirizzo musicale, aprirà lunedì 11 dicembre alle 15 nella residenza municipale il Consiglio comunale di Ferrara. La seduta – con modalità definite nel corso della Conferenza dei presidenti dei Gruppi consiliari convocata dal presidente del Consiglio comunale Girolamo Calò – proseguirà poi con una breve fase di Question time (due interrogazioni), l’esame di tre Delibere (assessori Luca Vaccari, Cristina Corazzari, Roberta Fusari) e la discussione su un Ordine del giorno e due Mozioni presentate dal consigliere Rendine (GOL).

>> Come di consueto prevista la diretta audio video dell’intera seduta di Consiglio comunale sulla pagina internet del servizio ConsiglioWeb all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=472 

 

Questa la scaletta dettagliata della seduta di lunedì 11 dicembre:

>> CONCERTO degli alunni delle scuole dell’obblico ad indirizzo musicale (vedi a fondo pagina in allegato il programma)

——————————————————-

>> QUESTION TIME

Interrogazioni a risposta immediata (art. 100 c. 2 del Regolamento C.C.)

– la consigliera Morghen (M5S) interroga in merito alla denuncia dell’associazione Leal verso la responsabile del Canile municipale

– la consigliera Marescotti (Misto) interroga in merito alla riduzione di orario nello svolgimento del mercato del 24/12/2017.

——————————————————–

>> DELIBERE

Assessore alla contabilità/Bilancio Luca Vaccari

– PG 113691/17- Modifica dell’art. 29 del Regolamento di Contabilità

Assessora alla Pubblica Istruzione Cristina Corazzari
– PG 136136/17 – Approvazione di un’integrazione alla convenzione Rep. 9726 approvata con delibera C.C. n. 5/15 P.G. n. 90963 avente ad oggetto la concessione in uso di locali della sede dell’IIS “G.B. Aleotti” al Comune di Ferrara per destinarli a sede del CPIA-Centro Provinciale per l’istruzione degli adulti

Assessora all’Urbanistica Roberta Fusari
– PG 139299/17 – Piano Urbanistico Comunale – 2° Piano Operativo Comunale con valore ed effetti di variante alla Classificazione Acustica, controdeduzioni alle osservazioni e ai pareri formulati dalla Provincia e dagli Enti competenti ed approvazione

————————————————-

>>ORDINI DEL GIORNO E MOZIONI
– PG 144220 – 24/11/2017 – Gruppo GOL consigliere Rendine, Ordine del Giorno sulla Tariffa rifiuti (discusso ai sensi dell’art. 101 Comma 4 del regolamento consiliare).
– PG 104704 – 07/09/2017 – Gruppo GOL  Consigliere Rendine, Mozione: No ai cassonetti a calotta con carta smeraldo.
– PG 135260 – 08/11/2017 – Gruppo GOL consigliere Rendine, Mozione su sospensione della Carta Smeraldo per l’apertura dei Cassonetti Hera.

POLITICHE PER LA PACE- Incontro in Comune. L’Amministrazione dal 2016 espone lo striscione dedicato al ricercatore italiano ucciso in Egitto

La delegazione ferrarese di Amnesty International ricevuta da Maisto: “Grazie per il sostegno e la coerenza sul caso Regeni”

07-12-2017

Nella mattinata di giovedì 7 dicembre in residenza muncipale la delegazione ferrarese di Amnesty International ha incontrato il vice sindaco Massimo Maisto, per ringraziare del sostegno avuto in questi anni dal Comune di Ferrara alle iniziative umanitarie proposte e per sottolineare a coerenza dell’Amministrazione che, dal 2016, ha esposto lo striscione “Verità per Giulio Regeni” sullo scalone municipale.
Il Vice Sindaco, anche Assessore alle Politiche per la Pace, ha voluto firmare gli appelli a lui presentati, auspicando una ricca partecipazione di cittadini alla raccolta di firme e sottolineando che le attività del Comune di Ferrara, volte alla sensibilizzazione dei cittadini sul rispetto dei diritti umani, sono un impegno che si estende a tutti i giorni dell’anno e non solo nelle giornate ad esse dedicate.
Durante l’incontro i rappresentati di Amnesty International hanno illustrato le importanti campagne in essere, ricordando che domenica 10 dicembre sarà la Giornata Internazionale dei Diritti Umani. La cittadinanza può partecipare attivamente, firmando gli appelli della campagna “WRITE FOR RIGHTS” dedicata alla tutela di coloro che sono perseguitati per la loro attività di difensori dei diritti fondamentali dell’uomo sul sito www.amnesty.it oppure, nelle giornate di domenica 10 e 17 dicembre, presentandosi nella sede di via C.Mayr 10, dalle 16.30 alle 18. Per ulteriori informazioni e contatti www.amnestyferrara.org.

 

(Comunicazione a cura dell’Ufficio Politiche per la Pace del Comune di Ferrara)

CONFERENZA STAMPA – Martedì 12 dicembre alle 11 nella sala degli Arazzi della residenza municipale

Presentazione dell’Asta benefica a favore dell’associazione ANT

07-12-2017

Martedì 12 dicembre 2017 alle 11 nella sala degli Arazzi della residenza municipale si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’Asta benefica per l’associazione ANT-Assistenza nazionale tumori, in programma per venerdì 15 dicembre a Palazzo Crema a Ferrara.

All’incontro con i giornalisti interverranno l’assessore al Commercio Roberto Serra e rappresentanti dell’associazione ANT che si occupa di di prevenzione oncologica e assistenza specialistica domiciliare gratuita per i malati di tumore.

CONFERENZA STAMPA – Martedì 12 dicembre alle 11.30 nella sala degli Arazzi della residenza municipale

Presentazione della manifestazione “Winter Wonderland – Natale in Giostra”

07-12-2017

Martedì 12 dicembre 2017 alle 11.30 nella sala degli Arazzi della residenza municipale si terrà la conferenza stampa di presentazione della manifestazione“Winter Wonderland – Natale in Giostra”, il parco divertimenti al coperto che sarà allestito negli spazi di FerraraFiere nel periodo festivo tra sabato 16 dicembre 2017 a domenica 14 gennaio 2018.

All’incontro con i giornalisti interverranno l’assessore al Commercio Roberto Serra, il presidente di FerraraFiere Filippo Parisini, il project manager di Winter Wonderland Luca CatterEnnio Bizzarri dell’amministrazione Winter Wonderland, Alessandro Barberio di Eventi&Live, Massimiliano Marino dell’associazione culturale Brickpatici, Livia Ghetti di Ginnastica Estense Otello Putinati, Augusto Zagatti di Dream Kleb/Newton Group e rappresentanti di Accademia Spal.

LAVORI PUBBLICI E VIABILITA’ – Aggiornamenti sui cantieri attivi in città dal (fino al 17 dicembre 2017)

Chiuso a scopo precauzionale il Ponte Bailey di via Golena. L’ass. Modonesi “Collocheremo un nuovo ponte”

07-12-2017

– PONTE BAILEY DI VIA GOLENA: chiuso al traffico veicolare a scopo precauzionale

Come già comunicato nei giorni scorsi, il Ponte Bailey di via Golena è stato oggetto, da parte di un esperto di progettazioni e verifica ponti e viadotti, di un’ispezione per la valutazione della struttura che ha evidenziato una diffusa situazione di corrosione dei componenti perchè molto usurati, oltre una deformazione flessionale dell’elemento strutturale significativa.

Pertanto, pur consapevoli del disagio provocato, per garantire la sicurezza di chi percorre quel tratto di strada, al momento il ponte rimane chiuso al traffico veicolare a scopo precauzionale.

Tuttavia, l’Amministrazione Comunale informa che il ponte esistente sarà sostituito il prima possibile, tenendo conto dei tempi tecnici necessari, con un altro Ponte Bailey nuovo con un impegno di spesa di circa 200mila euro.

>> L’intervento dell’ass. comunale ai Lavori Pubblici e Mobilità Aldo Modonesi – “Sul ponte bailey di Cocomaro (ovvero della differenza tra amministrare e fare mulinazza)”
Ieri ho incontrato (accompagnati dal consigliere ed ex presidente di circoscrizione Turri) una delegazione di residenti di Cocomaro che mi hanno consegnato la petizione (200 firme) per la riapertura del ponte. Gli abbiamo raccontato che abbiamo dato un incarico per monitorare e ispezionare i ponti e i cavalcavia della città, per verificare le situazioni di criticità (siamo tra i pochi ad averlo fatto in Italia, in una Italia che si accorge della mancanza di sicurezza di ponti e cavalcavia solo dopo che sono crollati). Gli abbiamo spiegato i motivi che hanno portato alla chiusura del ponte (la pancia, la “freccia” del ponte si è abbassata di oltre dieci cm, e questa cosa mette a rischio collasso il ponte). Gli abbiamo detto che il ponte è arrivato a fine vita, sia perchè ha 50 anni, sia per il traffico che negli ultimi anni ha sopportato per la vicinanza all’ospedale.
Ma soprattutto gli abbiamo detto che metteremo un ponte nuovo in sostituzione di quello attuale!
E, come si fa correttamente con le persone, gli abbiamo detto i costi (200mila euro, che vanno trovati sul bilancio 2018) e i tempi (almeno 6 mesi, che sono il tempo minimo per fare il progetto, reperire i fondi, fare le gare di appalto e incaricare l’impresa). E abbiamo dato la disponibilità a incontrare a Cocomaro la cittadinanza per spiegare a tutti e nel dettaglio la questione. Questo è amministrare.
Poi c’è chi convoca manifestazioni perché più si fa casino meglio è (ben ben…), inventandosi che il Comune non vuole sostituire il ponte. Questo è fare mulinazza… che non aiuta a risolvere problemi , ne tantomeno a ripristinare ponti.

————————————————————

– ILLUMINAZIONE PUBBLICA

Accensione dei nuovi impianti di pubblica illuminazione di Piazza XXIV, Via Agnelli, Via Pola, Via Gorizia, Via Martinelli e Viale dei Mille, nell’ambito dei “lavori di rifacimento degli impianti di pubblica illuminazione di Piazza XXIV Maggio, Via Agnelli, Via Pola, Viale dei Mille, Via Martinelli, Via Gorizia, Via Fiume, Via Pasubio, Corso Piave”.

Nella serata del 6 dicembre sono stati accesi i nuovi impianti di pubblica illuminazione di Piazza XXIV Maggio, Via Agnelli, Via Pola, Via Gorizia, Via Martinelli e Viale dei Mille.
L’intervento rappresenta la prima parte dei “lavori di rifacimento degli impianti di pubblica illuminazione di Piazza XXIV Maggio, Via Agnelli, Via Pola, Viale dei Mille, Via Martinelli, Via Gorizia, Via Fiume, Via Pasubio, Corso Piave”, e ha previsto il totale rifacimento di n. 79 punti luce, con il passaggio da alimentazione di tipo “serie” ad alimentazione di tipo in “derivazione”.
I nuovi impianti sono costituiti da apparecchi stradali e per arredo urbano, installati su sostegni in acciaio zincato verniciato, dotati di lampade a Led di diversa potenza, ad alta efficienza luminosa, con temperatura di colore pari a 3000°K, rispondenti a quanto prescritto dalla Legge Regionale n.19 del 29/09/2003 e del DGR 1732 del 12/11/2015, dotati di sistema di dimmerazione per la riduzione dell’intensità luminosa nelle ore centrali della notte.
Gli apparecchi hanno indice IPEA corrispondente alla classe “A++”.
L’impianto ha indice IPEI corrispondente alla classe “A++”.
Il nuovo impianto garantirà, grazie ad un adeguato livello di illuminamento, all’elevata resa cromatica delle sorgenti a Led e ad una accurata scelta delle ottiche, un ottima illuminazione della figura favorendo la percezione di sicurezza della zona.
Nonostante l’aumento del livello di illuminamento, l’utilizzo di apparecchi Led di ultima generazione permetterà un risparmio energetico pari a circa il 70% rispetto al vecchio impianto.
Il rifacimento dell’impianto ha previsto, oltre alla realizzazione dei nuovi punti luce, il totale rifacimento dei quadri elettrici di alimentazione, delle linee di alimentazione e l’esecuzione di tutte le opere civili quali scavi, plinti, pozzetti, ripristini del manto stradale.
I lavori proseguiranno con il rifacimento della pubblica illuminazione delle vie Fiume, Via Pasubio e Corso Piave. I lavori sono stati realizzati da Hera Luce, nell’ambito dei lavori di manutenzione straordinaria del contratto di servizi.

– SCAVI PER NUOVE FOGNATURE

A partire da mercoledì 13 dicembre in via Della Pace a Pontelagoscuro – tatto da piazza Buozzi a Via De Amicis – è in programma la posa di una nuova condotta fognaria a cura di Hera Spa.

 

INTERROGAZIONE – Presentata dal gruppo PD in Consiglio comunale

Richiesta in merito agli opuscoli informativi HIV

07-12-2017

Questa l’interrogazione pervenuta:

– il consigliere Talmelli (gruppo Partito Democratico in Consiglio comunale) ha interrogato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessore a Pari opportunità e Diritti Massimo Maisto in merito agli opuscoli informativi HIV.

>> Pagina riservata alle interpellanze/interrogazioni presentate dai Consiglieri comunali e relative risposte (a cura del Settori Affari Generali/Assistenza agli organi del Comune di Ferrara)

MOSTRA A PALAZZO MUNICIPALE – Martedì 12 dicembre alle 17 nel percorso creativo del Salone d’onore

Visita tattile e conversazione sulle opere di “Mirella Guidetti Giacomelli”

07-12-2017

Martedì 12 dicembre alle 17 nel Salone d’onore della residenza municipale (piazza Municipio 2) si terranno due eventi legati alla mostra “Mirella Guidetti Giacomelli disegni e sculture”: una visita guidata accessibile ai non vedenti insieme con l’artista, alla quale seguirà una conversazione sul tema “Una scultrice fuori e dentro le mura”. L’ingresso è libero.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Nell’ambito della mostra di “Mirella Guidetti Giacomelli disegni e sculture” allestita nel Salone d’Onore del Municipio di Ferrara, un pomeriggio è dedicato alla scoperta della forma plastica attraverso il tatto, uno dei sensi, che solitamente occorre “mettere da parte” nei contesti museali.
L’iniziativa vuole proporre a tutti, e in particolare a ipovedenti e non vedenti, l’esplorazione e la conoscenza attraverso la lettura tattile delle opere scultoree realizzate dall’artista ferrarese nei differenti materiali: bronzo, alluminio, legno, terracotta.
La visita si terrà alla presenza della Mirella Giacomelli che dialogherà con gli intervenuti, sul suo percorso di lavoro, i metodi utilizzati nel processo creativo, rispondendo alle domande che le verranno poste.
Le opere toccano alcuni tra i temi figurativi più cari alla scultrice ferrarese: dalla contadina seduta, alle rappresentazioni della maternità; dai gabbiani che evocano il connubio della terra e del mare, alle grate, dietro le quali emergono personaggi tratti dalla corte estense e dal repertorio pittorico di Schifanoia.
L’esposizione esplora anche la fase cosiddetta arcaica, con una serie di figure lignee dalle sembianze primitive e totemiche, la cui genesi trae origine dagli angosciosi ricordi dei lunghi mesi in cui con la sua famiglia dell’artista visse nel difficile clima dell’occupazione tedesca.
L’incontro sarà arricchito da un momento di approfondimento sui contesti storico-culturali che hanno generato il lavoro scultoreo della Giacomelli e in particolare su un tema molto caro all’artista ampiamente documentato nella mostra in corso: la relazione tra la città e la sua campagna.
La conversazione sarà condotta da Dalia Bighinati, giornalista di Telestense, e oltre alla scultrice, vedrà la partecipazione di Anna Quarzi, presidente dell’Istituto di Storia Contemporanea, di Antonella Guarnieri, responsabile del Museo del Risorgimento e della Resistenza, e di Ivana Cambi che ha curato la mostra in Municipio.
La mostra presenta un viaggio nell’arte della seconda metà del XX secolo a Ferrara e intende riassumere una parte significativa dell’esperienza dell’artista nel nostro territorio. Nata a Mirabello, la Guidetti iniziò a dedicarsi alla scultura nel 1975 e continuò a farlo per tutta la vita.
Dopo un periodo di intensa sperimentazione, che caratterizzò soprattutto i primi anni, la scultrice saggiò con pazienti tentativi e ricerche i vari procedimenti tecnici fino a quando non si impadronì appieno del mezzo scultoreo e delle sue possibilità di restituzione dei volumi, delle forme e della luce esprimendosi con diversi materiali tra cui il bronzo, l’alluminio, la terracotta ferrarese e il legno.
“Mirella Guidetti Giacomelli disegni e sculture” è promossa dal Comune di Ferrara con la collaborazione dell’Istituto di Storia Contemporanea a cura di Ivana Cambi e Caterina Pocaterra. La mostra è allestita nel Salone d’Onore del Municipio di Ferrara dal 30 novembre al 27 dicembre 2017. E’ visitabile dal lunedì al venerdì ore 9-18. Chiusa sabato e festivi. Ingresso libero.

Per approfondimenti sulla mostra si può leggere anche l’articolo di CronacaComune del 27 novembre.

CULTURA E TURISMO – Martedì 12 dicembre alle 17 nella sala dell’Arengo della residenza municipale

“Palazzo dei Diamanti. Una visita guidata”: volume alla riscoperta dell’edificio rinascimentale

07-12-2017

Martedì 12 dicembre 2017 alle 17 nella sala dell’Arengo del Palazzo Municipale di Ferrara (piazza Municipio 2) sarà presentato il volume “Palazzo dei Diamanti. Una visita guidata” di Lucia Bonazzi edito da Nuovecarte. Aprirà l’incontro l’editrice, Silvia Casotti, con un breve saluto introduttivo, per poi lasciare spazio al dialogo fra l’autrice e l’architetto Andrea Malacarne (presidente Italia Nostra – Ferrara) che entreranno nel vivo del tema trattato.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Il libro – edito con il patrocinio del Comune di Ferrara e introdotto da Massimo Maisto (vicesindaco e assessore alla cultura del Comune di Ferrara) e Martina Bagnoli (direttrice delle Gallerie Estensi) – nasce con un intento fortemente divulgativo e vuole accompagnare tanto il viaggiatore quanto il ferrarese alla ri-scoperta di uno dei beni architettonici più celebrati della capitale estense rinascimentale, la cui conoscenza profonda non deve essere riservata ai soli specialisti, né limitarsi alle brevi notizie sulle guide alla città o sui siti internet, non sempre accurati.
A questo scopo Bonazzi ci “guida all’interno del palazzo, ci accompagna passo dopo passo con aneddoti che suscitano un desiderio di approfondimento del contesto storico, sociale e culturale che ci viene narrato, ci permette una prima familiarità con un edificio che, proprio perché immutabilmente presente nella quotidianità, è paradossalmente poco conosciuto dai ferraresi e percepito di primo acchito dai turisti come semplice ‘contenitore’ delle prestigiose mostre in esso ospitate” (dalla Premessa).
“Palazzo dei Diamanti. Una visita guidata” nasce dunque dallo studio appassionato e dalla comparazione critica di una ricca e aggiornata bibliografia, con l’intento di rendere accessibile, leggera e piacevole la lettura dell’opera e del suo contesto storico-artistico e urbanistico.
Uno strumento che fotografa lo stato degli studi e più che un punto di arrivo vuole essere un punto di partenza: per chi studia, evidenziando le questioni ancora aperte; per chi viaggia, invitando a mettersi in cammino dentro e fuori il palazzo; per chi ama la città, sollecitando a continuare a prendersene cura.

SERVIZIO GIOVANI – Il ciclo di incontri con le scuole proseguirà con altri quattro appuntamenti fino a febbraio 2018

Le buone pratiche digitali al primo incontro di “Essere Adolescenti oggi”

07-12-2017

Il primo appuntamento del ciclo di incontri “Essere Adolescenti oggi” ha richiamato un pubblico di oltre duecento insegnanti delle scuole secondarie di primo e secondo grado nell’aula magna dell’istituto “Bachelet” di Ferrara. L’incontro intitolato “Ragazzi Digitali: come sopravvivere alla rete” si è svolto nel pomeriggio di martedì 5 dicembre scorso con la partecipazione di esperti del settore del calibro di Giovanni Boccia Artieri (sociologo e ordinario di Sociologia dei media digitali e Internet Studies all’Università di Urbino) e Rudy Bandiera, blogger, formatore e speaker TedX. A loro è stato affidato il compito di spiegare cosa significhi nascere, crescere e vivere quotidianamente in un mondo connesso in cui gli strumenti digitali sono sempre più vari e complessi, e in grado di incidere su abitudini e relazioni. Particolare attenzione è stata ovviamente rivolta alle sfide che insegnanti e genitori affrontano nel rapporto con gli adolescenti e le regole che governano la loro quotidianità tra l’uso dello smartphone e la frequentazione abituale dei social network.
L’occasione è stata utile anche per raccontare due esperienze di formazione che da diversi anni si propongono – grazie a un impulso delle amministrazioni pubbliche – di supportare le scuole nell’attività di comprensione e utilizzo di buone pratiche digitali da parte dei ragazzi. Sergio Ansaloni (Assessorato alle politiche giovanili del Comune di Modena) e Alessandro Orlandin (redazione www.occhiaperti.net) hanno illustrato presupposti e contenuti dei rispettivi progetti attivati nei due territori: uno rivolto alle secondarie di secondo grado, l’altro alle secondarie di primo. Le tre ore dell’incontro hanno permesso di stimolare un proficuo scambio idee, grazie anche alle domande e alle curiosità provenienti dal pubblico presente. Per soddisfare le richieste giunte agli organizzatori, oltre all’aula magna dell’istituto Bachelet sono state messe a disposizione altre due aule collegate in streaming audio-video.
Il ciclo di incontri “Essere Adolescenti oggi” proseguirà con altri quattro appuntamenti fino a febbraio 2018. L’iniziativa, giunta alla sua seconda edizione, è organizzata da: Tavolo provinciale Adolescenza; Promeco-Osservatorio Adolescenti; Ufficio integrazione sociosanitaria Ausl Ferrara; Ufficio Giovani Ferrara; Coordinamento Minori e Agire Sociale CSV. Per i partecipanti sono previsti, grazie al patrocinio dell’USR e con la collaborazione dei dirigenti scolastici, i crediti formativi per gli insegnanti.

(Comunicato a cura del Servizio Giovani del Comune di Ferrara)

I prossimi incontri del ciclo “Essere adolescenti oggi” saranno martedì 12 dicembre 2017, giovedì 11 gennaio, venerdì 9 febbraio e martedì 20 febbraio 2018 nell’Aula magna dell’Istituto Marco Polo, via Monsignor Bovelli 7, Ferrara. Vedi anche articolo su CronacaComune del 13 ottobre 2017.

Grattacielo: soluzioni da decidere con residenti e proprietari

07-12-2017

È durata quasi tre ore l’assemblea dei condomini del Grattacielo svoltasi ieri sera (6 dicembre 2017) nella Sala Uisp di Via Verga. All’incontro erano presenti il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani, l’assessora comunale Roberta Fusari e il dirigente del Settore Pianificazione Territoriale Davide Tumiati.

“Per la prima volta dopo molti anni – dichiara il sindaco Tagliani – invece di affrontare le emergenze di carattere squisitamente finanziario (le morosità, il riscaldamento, la ristrutturazione degli ascensori, ecc…), abbiamo finalmente affrontato il tema sulle condizioni di sicurezza in ordine alla normativa antincendio”.

Le gravissime carenze e problematiche erano state evidenziate nell’estate scorsa dal Comando dei Vigili del Fuoco tenendo conto che nelle torri A e B del Grattacielo non si rinvengono le condizioni di legge previste dalla normativa anti incendio per gli edifici di altezza superiore a 50 metri, considerando anche che “nei decenni scorsi – ricorda il Sindaco – sono stati eseguiti alcuni interventi strutturali nei singoli appartamenti che hanno addirittura ridotto i margini, le dotazioni di sicurezza esistenti al momento dell’inaugurazione del condominio”.

L’assemblea al termine dell’incontro, con soddisfazione anche del Sindaco, ha votato all’unanimità il piano proposto dal termo tecnico Sig. Zambonini.

Tagliani ha anche precisato che l’assemblea è stata anche l’occasione per chiarire come il fondo di 2 milioni, ottenuti dal Governo attraverso il bando per le aree degradate, sia a disposizione per la riqualificazione complessiva dell’area e non per pagare gli interventi condominiali, essendo il grattacielo un condominio privato. Tali risorse potranno essere un utile ausilio qualora il condominio non fosse nelle condizioni di finanziare gli interventi, quantificabili in circa 680 mila di euro. In quel caso il Sindaco ha manifestato l’intenzione di utilizzare le risorse per l’acquisto degli appartamenti i cui proprietari in difficoltà non riuscissero a trovare soluzioni alternative. Il primo cittadino ha anche aggiunto: “Se i 2 milioni fossero insufficienti proveremo a trovare nuove risorse partecipando anche nel 2018 a possibili analoghi bandi nazionali”.

Il Sindaco, al termine dell’incontro, ha tenuto a ricordare che la sicurezza dei residenti deve essere assolutamente prioritaria e improcrastinabile per cui ogni decisione in merito all’utilizzo del fondo è subordinata alla concreta disponibilità dei condomini a fare la loro parte. Pertanto l’ipotesi di ristrutturazione complessiva del fabbricato, contenuta nel progetto preliminare di gestione e rigenerazione urbana dell’area del 2015, rimane in campo qualora il grattacielo rimanesse un edificio non a norma e pericoloso per i residenti, quindi necessariamente da liberare.

 

Testo diffuso dalla Portavoce del Sindaco

Commenta