Home > COMUNICATI STAMPA > La rassegna Junior raddoppia e riparte con Cappuccetto Rosso da San Giuseppe

La rassegna Junior raddoppia e riparte con Cappuccetto Rosso da San Giuseppe

C’è attesa per la rassegna “Junior! Pomeriggi a teatro”, che fa ritorno domani pomeriggio, domenica 21 gennaio, partendo da San Giuseppe. Ad ingresso gratuito, il cartellone di spettacoli pomeridiani, dedicati a ragazzi e famiglie, per questa sesta edizione si presenta al via con una importante novità: analogamente alla rassegna invernale “Comacchio a teatro”, anche “Junior! Pomeriggi a teatro” entra in rete con la nuova programmazione in corso nel Comune di Ostellato, totalizzando ben sette appuntamenti. Acclamati a viva voce dal pubblico, domani pomeriggio ritroveremo nel teatrino parrocchiale della frazione comacchiese, i “Pupi di Stac”, reduci dallo straordinario successo registrato nella scorsa edizione con lo spettacolo “Il Drago dalle Sette Teste”. La compagnia teatrale tornerà in scena con un grande classico, “Cappuccetto Rosso”, da sempre suo cavallo di battaglia. Nata a Firenze nel 1946 per opera di Carlo Staccioli (1915-1971), affiancata dapprima da molti validi collaboratori, fra cui il grande Paolo Poli, la compagine ha allacciato con Laura Poli (in compagnia dal 1958), un sodalizio artistico che via via ha affinato una linea teatrale inconfondibile. Alla morte del fondatore, Stac, Laura Poli coadiuvata dal figlio Enrico, ha proseguito l’attività basando il proprio teatro sulla ricerca, raccolta ed elaborazione di antiche fiabe popolari toscane, molte delle quali tuttora in repertorio.

I pupi, di legno intagliato, sono alti circa 60 centimetri ed hanno, unici nella tradizione italiana, figura intera. Sono, ‘marionette senza fili’ animate dal basso o, se si preferisce, ‘burattini con le gambe’ come il loro fratello più famoso: Pinocchio. Le baracche, veri teatrini in miniatura con sipari, quinte e fondali, hanno due piani scenici: il palcoscenico dove i burattini possono camminare ed un livello superiore dove appaiono nel modo più tradizionale.
Il dialogo con il pubblico ed il ritmo teatrale assai serrato sono alla base della vivacità e dell’imprevedibilità della narrazione: tutti, dai bimbi più piccoli agli adulti, assistono incantati e partecipi dall’inizio della vicenda fino all’immancabile lieto fine. La grandissima notorietà della fiaba di Cappuccetto Rosso, assieme alla chiarissima e semplice morale, fanno di questo spettacolo uno dei titoli più richiesti nel repertorio della Compagnia. I Pupi di Stac interpretano la storia nella maniera più classica, rispettandone ogni suggestione.
L’appuntamento è fissato dunque per domani, domenica 21 gennaio al Teatrino Parrocchiale di San Giuseppe, con inizio alle ore 16. Tutti gli spettacoli della rassegna pomeridiana ad ingresso gratuito e adatti a tutti.

Il prossimo spettacolo andrà in scena domenica 28 gennaio a Dogato, e vedrà protagonisti i Burattini di Massimiliano Venturi, che è anche direttore artistico della rassegna. La settimana successiva, eccezionalmente di sabato, si torna nel Comune di Comachio e precisamente a Porto Garibaldi, con le Arlecchinate della compagnia bellunese Bambabambin. I programmi completi sono disponibili sui siti www.comacchioateatro.it e sipariostellato.it. Aggiornamenti in tempo reale sulle pagine Facebook ‘Comacchio a Teatro’ e ‘Sipariostellato’.Per informazioni: 349 0807587 e italia@massimilianoventuri.com.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi