Home > COMUNICATI STAMPA > Little – la festa dei piccoli, al via la terza edizione 15, 16 e 17 settembre al Parco Massari

Little – la festa dei piccoli, al via la terza edizione 15, 16 e 17 settembre al Parco Massari

Da Ass. Cult. Carpemira

Il 15, 16 e 17 settembre al Parco Massari tante attività per bambini e genitori
Tra gli ospiti Giada Sundas che parlerà di genitorialità 2.0 e del suo libro Le mamme ribelli non hanno paura
Ferrara, 12 settembre – un fine settimana denso di appuntamenti al Parco Massari: dal 15 al 17 settembre andrà in scena la terza edizione di Little – la festa dei piccoli.
Una tre giorni di attività dedicate prevalentemente ai piccolissimi e alle famiglie “in costruzione” dove tutte le attività saranno svolte all’interno del verde dello storico parco cittadino, per vivere in pienezza e rispetto uno splendido spazio pubblico.
Nato da un’idea di Associazione Culturale Carpemira e patrocinato dal Comune di Ferrara, Little – la festa dei piccoli si conferma una manifestazione in crescita, che coinvolge associazioni e professionisti da tutta Italia per proporre alle famiglie ferraresi e non tante attività diverse e interessanti, per costruire relazioni stabili e durature.
“Lavoriamo da anni con le famiglie di bambini da 0 a 5 anni” spiega Francesca Venturoli, organizzatrice, presidentessa dell’Associazione Culturale Carpemira e formatrice musicale “e ci siamo rese conto dell’importanza di avere occasioni per creare quelle relazioni di fiducia e di complicità tra genitori e figli; Little è una di queste.”
Il Comune di Ferrara, sia con l’Assessorato all’Istruzione e Cristina Corazzari che quello alla Cultura e Massimo Maisto, hanno, fin dalla prima edizione, sostenuto la manifestazione.
“Un intero festival dedicato alle famiglie dei bambini più piccoli” continua Cristina Corazzari “è una splendida occasione per riconoscere l’importanza di una fase fondamentale dello sviluppo del bambino, che assieme alla perinatalità e alla genitorialità in senso lato, sono temi importanti per la crescita e l’educazione. Siamo molto contenti di sostenere una manifestazione a elevato tasso artistico e dove le attività proposte seguono principi educativi e pedagogici di livello”.
“La cultura è anche questo” dichiara Massimo Maisto “un evento che costruisce relazioni sane e positive, tra le persone che vi partecipano e con i luoghi dove vengono realizzate, nutrendo la città di nuove prospettive e possibilità. In particolare voglio sottolineare l’utilizzo del Parco Massari, non come contenitore, ma come protagonista dell’intero evento”.
Anche quest’anno Artebambini, lo storico ente che da oltre 30 anni offre ai più giovani, a insegnanti ed educatori gli strumenti per avvicinarsi all’arte, si conferma partner di Little – la festa dei piccoli. “Siamo sempre contenti di constatare”, dichiara Giulia Krajcirik portando i saluti del cofondatore Mauro Speraggi, “quanto bisogno e quanta voglia di eventi del genere ci sia da parte delle famiglie. L’ambiente educativo è un ingrediente fondamentale nella crescita di ognuno di noi: occasioni come Little sono preziose proprio perché sono momenti di incontro, relazione, confronto e scambio.”
“Nel territorio ferrarese e in Italia abbiamo scelto una serie di attività e laboratori nuovi e divertenti” continua Barbara Pizzo, organizzatrice dell’evento, counselor e formatrice presso Carpemira, “nel panorama delle proposte per infanzia, genitorialità e perinatalità. Momenti di gioco, creatività e scoperta, ma anche di riflessione e confronto su temi cruciali come la necessità di mantenere vive relazione e umanità e le nuove sfide dell’essere genitori al tempo di facebook e del giudizio mediatico”.
Sono due, infatti, gli appuntamenti dedicati ai genitori per riflettere sul proprio “status di mamme e papà” con ironia e delicatezza, per trovare compagni di viaggio e nuovi equilibri nella grande avventura di crescere dei figli.
Sabato 16 alle 16,30 appuntamento con la giovane mamma, blogger e scrittrice Giada Sundas e la psicologa e psicoterapeuta Laura De Francesco.
Oggi Giada è tra le mamme più famose del web, i suoi post hanno avuto migliaia di condivisioni e il racconto della sua maternità ha dato vita al libro Le mamme ribelli non hanno paura (Garzanti), in vetta alle classifiche di vendita. Questo appuntamento vuole essere un momento per prendere coscienza di quanto è meraviglioso l’essere unici e imperfetti e che è un passaggio importantissimo nella relazione genitore-bimbo accettarsi senza inseguire stereotipi o modelli inaccessibili.
Domenica 17 alle ore 17,30, invece, sarà la volta di Nascere umani, una conversazione con Margherita Tosi e Luisa Della Morte del Centro Studi Eva Reich di Milano, sull’importanza del contatto nella relazione mamma-bambino, su attaccamento e capacità di ascolto reciproco. Argomenti, questi, non solo fondamentali nella prevenzione e nella cura delle crisi bioemozionali nei primi mesi di vita del bambino, ma anche capaci di ricadute molto più ampie, dal momento che, come sostiene Eva Reich, “la pace inizia dall’utero”.
Numerosissimi saranno i laboratori e i playgroup, adatti a piccoli e piccolissimi e ai loro genitori, capaci di offrire nuovi stimoli e occasione di crescita e divertimento.
Spazieranno dalla musica, all’arte visiva e applicata, al movimento, relax, benessere e a essi si aggiungeranno quelli pensati specificamente per genitori e mamme in attesa.
Una terza edizione tutta da scoprire, per concedere alle famiglie un tempo e uno spazio speciali, all’insegna di relazione e natura, riscoprendo uno dei cuori verdi della città attraverso uno sguardo rivelatore: quello dei bambini.
Perché in fondo siamo tutti un po’ Little.

Commenta