Home > COMUNICATI STAMPA > Nicola Iannaccone presenta”Né vittime, né prepotenti. Una proposta didattica di contrasto al bullismo”

Nicola Iannaccone presenta”Né vittime, né prepotenti. Una proposta didattica di contrasto al bullismo”

Giovedì 9 novembre alle 18.00

Presso la storica sala dell’Oratorio San Crispino

Libreria Ibs+Libraccio di Ferrara

Per il ciclo “Uno sguardo al cielo”

Nicola Iannaccone

presenta il libro

Né vittime, né prepotenti. Una proposta didattica di contrasto al bullismo

La Meridiana

 Dialogano con l’autore Paola Bastianoni e Stefano Ravaioli

Iannaccone

A proposito di bullismo, sono in molti a ripeterlo: “C’è sempre stato”. Sì, forse, sarà anche vero. Ma non per questo le ferite del bullismo sono meno gravi. Semplicemente, oggi abbiamo più consapevolezza. Ed è positivo. Ben venga, dunque, l’attenzione al fenomeno. Purché non tutto divenga “bullismo”. Sapere che cosa significhi e in che modo si possa prevenire richiede conoscenze e capacità specifiche che costringono a uscire dai luoghi comuni. Ad esempio, occorre acquisire abilità socio-affettive e in generale delle life skills, non solo per interventi preventivi, ma per la promozione del benessere a scuola. Ecco, allora questo libro. Il percorso si snoda mediante le caratteristiche di 10 animali, per offrire a bambini e ragazzi la possibilità di sperimentare le proprie competenze sociali e le abilità di comunicazione con se stessi e con gli altri, in situazioni che riproducono le principali modalità di interazione fra le persone. Ad ogni animale corrisponde una specifica abilità socio-affettiva, che dovrà essere sperimentata ed esplorata. Come uno strumento da inserire nella “valigia” degli insegnanti, questa proposta è utile non solo per affrontare il tema delle prepotenze in ambito scolastico, ma anche per constatare le enormi potenzialità del gioco nella conoscenza dei mondi emozionali più complessi. Come quelli di un bullo e della sua vittima, appunto.

Nicola Iannaccone, impegnato nell’associazionismo educativo, ha fondato e diretto Arciragazzi Milano e altre realtà che si sono occupate di promuovere i Diritti dei Bambini a Milano e nel nostro Paese. Ha ideato e coordinato il Progetto “Stop Al Bullismo” (www.stopalbullismo.it) e pubblicato vari articoli su riviste specializzate e scientifiche.
Dal 2004 al 2009, per la Provincia di Milano, ha contribuito ad istituire  la “Delega per i diritti dei Bambini e delle Bambine” promuovendone e coordinandone tutte le attività.
Con la meridiana ha pubblicato Stop al bullismo (2005), Né vittime né prepotenti (2007) e Stop al cyberbullismo (2009).

Commenta