Home > PARTITI & DINTORNI > Nota politica in risposta alle dichiarazioni, del vice sindaco di Comacchio Denis Fantinuoli, riportate nell’articolo del Resto del Carlino uscito il 23 agosto 2017

Nota politica in risposta alle dichiarazioni, del vice sindaco di Comacchio Denis Fantinuoli, riportate nell’articolo del Resto del Carlino uscito il 23 agosto 2017

Da sinistra italiana

Un no grande come il sì alla ‘Torre Barabba’. E’ a dir poco stravagante l’’apertura’ del vicensindaco Denis Fantinuoli riservata ai proprietari delle ‘seconde case’, che da tempo rumoreggiano per ottenere ascolto e servizi consoni da parte del Comune di Comacchio. L’’apertura’ è di fatto una sorprendente presa in giro. Neanche fosse il Presidente della Repubblica, Fantinuoli li incontrerà solo tra un mese e mezzo. A stagione balneare conclusa. E per quanto riguarda la richiesta di una loro presenza al ‘tavolo del turismo’, la sua riposta è no. Un no perentorio, grande come il sì alla ‘Torre Barabba’ sopra il Cinema Ducale. Eppure le seconde case costituscono la maggior parte della ricettività turistica locale e la più grande fonte delle entrate del bilancio comunale. E chi le rappresenta al suddetto tavolo? Praticamente nessuno. Lo stesso Fantinuoli dovrebbe ricordare a sé medesimo di rappresentare solo un quarto del corpo elettorale comacchiese ed essere quindi meno muscolare e più inclusivo. Soprattutto se l’obiettivo da perseguire è quello da lui stesso indicato: contrastare gli ingiustificati e colossali prelievi dell’Imu da parte del Governo centrale a spese dei Comuni turistici. Si ricorda Fantinuoli che Il Minitro del Turismo è un nostro conterraneo?

Tomasi Marco
Coordinatore
Circolo del Delta
Sinistra Italiana

Commenta