Home > COMUNICATI STAMPA > Stop alla violenza sulle Donne – presentato oggi (02/08) il folder realizzato dall’Arma dei Carabinieri, con Ascom e Terziario Donna

Stop alla violenza sulle Donne – presentato oggi (02/08) il folder realizzato dall’Arma dei Carabinieri, con Ascom e Terziario Donna

“Stop alla violenza sulle donne” è il titolo chiaro ed inequivocabile che campeggia sulla pubblicazione realizzata dal Comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Ferrara grazie al supporto di Ascom Confcommercio Ferrara e del gruppo locale di Terziario Donna e presentato oggi alla stampa (2 agosto) in via Baruffaldi sede dell’Associazione.

Il tema della violenza perpetrata sulle Donne è purtroppo di quotidiana attualità ed il depliant stampato per ora in 3mila pezzi dalla pratica ed immediata veste grafica ha un linguaggio chiaro e diretto e soprattutto fornisce punti di riflessione e di azione concreti alle donne in difficoltà in situazioni di pesante stress psicologico e fisico. Una pubblicazione che risponde a quelle esigenze di ascolto, protezione e di supporto legale sanitario psicologico che chi ha subito una violenza deve avere nell’immediato chiamando il 112 o rivolgendosi ai presidi dell’Arma sul territorio provinciale dove sarà da subito disponibile il folders.
“Non potevamo che essere accanto a questa lodevole iniziativa dell’Arma dei Carabinieri – commenta Giulio Felloni nella sua veste di padrone di casa in qualità di presidente provinciale di Ascom Confcommercio Ferrara – si tratta di una pubblicazione che serve nella sua concretezza ed operatività a dare un primo riscontro a quante subiscono atti di violenza. Confcommercio ha una funzione che non è solo quella di collante economico ma anche sociale e quindi ricordo nel 2017 anche grazie all’Arma la realizzazione del Vademecum sulla Sicurezza delle attività commerciali. Un progetto pilota – nato dalle richieste delle base associativa ed in collaborazione con Fipe – che ora proseguiamo sul tema delle violenza di genere. Un lavoro di prevenzione ed informazioni che porteremo avanti con convinzione ed entusiasmo. Un interesse a sostenere questa progetto come Ascom perché molto spesso sono fatte oggetto di molestie proprio le nostre imprenditrici o le commesse delle nostre attività. Siamo onorati di poter essere partner in questa iniziativa informativa che verrà poi distribuita anche presso le attività dei nostri associati già dalla prossime settimane.”
A tracciare il quadro con precisione e chiarezza sul lavoro che l’Arma dei Carabinieri ha svolto e sta svolgendo in questo ambito a difesa della legalità, è intervenuto il colonnello Andrea Desideri comandante dell’Arma a livello provinciale: “L’Arma dei Carabinieri è da sempre in prima linea nell’azione di contrasto alla violenza di genere e in danno alle cosiddette categorie “vulnerabili” (donne, bambini ed anziani). Ormai da diversi anni, sottoscrivendo protocolli nazionali e locali, istituendo la sezione “Atti persecutori” inserita nel Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche, attivando la Rete Nazionale di monitoraggio sulla violenza di genere ( costituita da Ufficiali di Polizia Giudiziaria specificatamente formati e costantemente aggiornati, presenti in ogni Comando Provinciale dei Carabinieri) ed allestendo presso diversi Comandi Arma delle “stanze di ascolto dedicate”, l’Arma dei Carabinieri si è impegnata in modo convinto e determinato nella lotta agli odiosi reati che condizionano pesantemente la vita proprio di queste persone vulnerabili.
Ma al di là di tali sforzi operativi, l’Arma dei Carabinieri vuole divenire parte attiva anche nella campagna di sensibilizzazione del tessuto sociale affinché le potenziali vittime abbiano il sostegno e la conoscenza degli strumenti legali e pratici a disposizione per la loro tutela. Da qui la volontà del Comando Provinciale dei Carabinieri di Ferrara – prosegue e conclude il colonnello Desideri – di realizzare, in collaborazione con Ascom Ferrara, il vademecum informativo che presentiamo oggi e che, evidenziando quali siano le procedure ed i riferimenti utili a cui ricorrere in caso di violenza , vuole sottolineare con forza come denunciare la violenza subita sia l’unica soluzione per uscire dalla paura e tornare alla vita.”

A chiusura della conferenza stampa alla quale erano presenti le consigliere regionali di Terziario Donna – oltre alla presidente locale Federica Sandri ed Alessandra Tampellini (Terziario Donna Piacenza) – e per le quali è intervenuta la presidente regionale delle imprenditrici di Confcommercio, Claudia Fabbri che dichiara:”“Il Gruppo Terziario Donna Emilia Romagna è coinvolto ed impegnato, in azioni di sensibilizzazione e di informazione e in progetti di contrasto alla violenza di genere, in collaborazione con le Istituzioni, le Forze dell’Ordine, le Scuole, le altre Associazioni e la Società civile. E’ necessario lavorare per accelerare il cambiamento culturale indispensabile a prevenire e a limitare i fenomeni di violenza di genere, creando nelle donne consapevolezza e conoscenza di tutti gli strumenti utili a contrastare eventuali episodi di violenza. Continueremo – conclude la presidente Fabbri – a dare il nostro apporto, contribuendo alla creazione di una rete tra i privati e il pubblico per veicolare il messaggio di contrasto alla violenza di genere, e sviluppando momenti di incontro e formazione sul territorio per diffondere una cultura di contrasto degli stereotipi di genere, a partire dai giovani”.
Un depliant dunque per informare, per prevenire, per proteggere e per affermare che le Donne possono davvero contare sul lavoro capillare e quotidiano svolto dal 1814 dai Carabinieri per riaffermare legalità a fianco delle Istituzioni e dei Cittadini.

Da: Ufficio Stampa – Ascom Ferrara

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi