Home > COMUNICATI STAMPA > Turismo. Rievocazioni medievali e palii storici: oltre 90 mila euro per conservazione, restauro e ampliamento del patrimonio di costumi e attrezzature

Turismo. Rievocazioni medievali e palii storici: oltre 90 mila euro per conservazione, restauro e ampliamento del patrimonio di costumi e attrezzature

I fondi a 12 progetti. L’assessore Corsini: “Le manifestazioni dedicate alla storia e le rievocazioni nelle città e nei borghi sono un importante elemento di attrattività turistica e di identità delle comunità”

Bologna – Oltre 90 mila euro per progetti di conservazione, restauro, ampliamento del patrimonio dei costumi e delle attrezzature necessarie alle attività di valorizzazione delle manifestazioni dedicate alla storia.

Il bando pubblicato dalla Regione, sulla base della legge regionale 3 del 2017, ha assegnato fondi a 12 Associazioni di rievocazione storica in regione.
Tra i criteri di assegnazione, ilvalore storico e culturale delle rievocazioni in cui l’Associazione assegnataria del finanziamento, prevede di utilizzare i materiali oggetto di intervento, la valenza turistica e il pregio storico del patrimonio che annoveri, tra costumi, materiali o attrezzature, esemplari originali o comunque risalenti all’Ottocento.

“Le manifestazioni dedicate alla storia e le rievocazioni storiche nelle città e nei piccoli centri sono un importante elemento di attrattività turistica- ha dichiarato l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini-. Con questo bando abbiamo inteso dare un aiuto concreto alla conservazione e valorizzazione del patrimonio storico fatto di archivi, materiali, strumenti musicali e costumi legati alle tante manifestazioni che si tengono in Emilia-Romagna. E che- ha concluso l’assessore- sono veri e propri eventi turistici grazie alla proposta di elementi radicati nella cultura di ogni comunità”.

La ripartizione nelle province
I finanziamenti sono così ripartiti:
In provincia di Bologna alla Pro loco Castel Di Casio 9.300 euro (rievocazioni medievali).

In provincia di Ferrara, all’ente Palio della Città di Ferrara euro 10mila, all’Associazione Pro loco Codigoro (manifestazione all’abbazia di Pomposa) 4.145 euro.

In provincia di Rimini alla Pro Loco di Mondaino (Palio del Daino) euro 8.750.

In provincia di Ravenna a Faenza per il Palio del Niballo: all’associazione Rione Verde 9.406 euro, a Borgo Durbecco euro 4.300, al Rione Nero e al Rione Giallo rispettivamente circa diecimila euro.

In provincia di Forlì-Cesena, all’Ente Palio di Santa Reparata e della Romagna Toscana 7.700 euro e all’associazione culturale ricreativa Il Drago oscuro (per Otto castelli in Palio) 2500 euro, alla Compagnia Balestrieri Terra del Sole 5.650.

In provincia di Modena all’associazione Battaglione Estense (rievocazioni battaglie ducato estense) 10 mila euro.

Commenta