COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > Urban Game, la città di Ferrara diventa un gioco con Movida On

Urban Game, la città di Ferrara diventa un gioco con Movida On

Da Lucia Vignotto

Per una serata all’insegna della curiosità e del divertimento Uisp Ferrara invita i ragazzi che abitualmente frequentano la piazza a partecipare all’Urban Game che si terrà mercoledì 8 novembre. Una proposta insolita e sorprendente per vedere il centro storico estense attraverso una nuova prospettiva: strade e piazze diventeranno un grande tavolo da gioco, che i concorrenti divisi in squadre dovranno esplorare.

L’iniziativa arricchisce il già fitto calendario di Movida On, il progetto organizzato da Promeco per coinvolgere i giovani che abitualmente si incontrano di fronte al Duomo, che mercoledì 8 novembre giunge al sesto appuntamento.

Chi vorrà partecipare all’Urban Game, intitolato “I dispersi di Pintopoli”, dovrà semplicemente trovarsi alle 21 sotto il Volto del Cavallo: l’iscrizione è gratuita ma obbligatoria, si potrà fare online oppure al momento del ritrovo. La trama del gioco – che durerà al massimo un’ora – si sviluppa a partire dall’arrivo a Ferrara di una famosissima delegazione sportiva proveniente dalla città immaginaria di Pintopoli, che ha perso i suoi atleti. Saranno premiate le tre squadre che troveranno nel minore tempo possibile il maggior numero di atleti. Non è richiesta alcuna preparazione o materiale tecnico.

Alle 21.30 in piazza Municipale comincerà il concerto dei Trio Jazz Quartet, allestito grazie al supporto della sala prove Sonika. La formazione è giovanissima ma i suoi componenti vantano già background accademici di spessore, oltre a collaborazioni con numerose realtà nazionali e internazionali. Andrea Bioni, Stefano Guarisco e Enrico Mangherini – rispettivamente al – offriranno al pubblico di Movida On l’opportunità di viaggiare assieme a loro nella storia del jazz. Il loro live comprenderà gli standard più famosi della tradizione jazz, brani classici contaminati da sonorità ispirate alla gypsy music, al blues e al rock.

Sempre alle 21.30, in piazza Savonarola, esattamente sotto la statua, chi preferisce il teatro avrà l’occasione di apprezzare la lettura ad alta voce delle satire di Ariosto, organizzata da Ferrara Off e condotta dall’attore Marco Sgarbi. Lo spettacolo sarà introdotto da Monica Pavani e si concluderà con la riflessione aperta dei ragazzi di Occhio ai Media, italiani di seconda generazione, impegnati da anni nella costruzione di un dibattito positivo sul tema dell’immigrazione e dell’identità. I loro interventi comprenderanno approfondimenti e spunti per stimolare la discussione che riguarderà l’istruzione e la vocazione, l’importanza nella vita di incontrare dei buoni maestri.

Lo stesso argomento sarà al centro delle interviste condotte tra i frequentatori di piazza Trento e Trieste dalla redazione under30 di Web Radio Giardino, che trasmetterà ogni venerdì alle 19 un programma dedicato al progetto, intitolato Movida On Air.

Movida On è un progetto sperimentale che comprende, oltre alle sette date fissate per l’autunno 2017, altrettanti appuntamenti che verranno organizzati nella primavera 2018. Le associazioni che hanno già confermato la loro disponibilità a collaborare sono: Ferrara Off, Gruppo del Tasso, Ilturco, Uisp, Ultimo Baluardo, Web Radio Giardino. Le associazioni interessate a proporre attività all’interno del calendario primaverile possono rivolgersi a promeco@comune.fe.it.

Commenta