Home > COMUNICATI STAMPA > 22 Gennaio: per il ciclo donne del giorno a Ferrara

22 Gennaio: per il ciclo donne del giorno a Ferrara

Da: Ufficio Stampa di Centro Documentazione Donna

Secondo degli incontri che il CDD dedica alle “Donne del giorno a Ferrara” in coincidenza con la pubblicazione, da parte delle Edizioni Tufani, del calendario da tavolo “Donne del giorno 2020”, in cui per ogni giorno dell’anno vengono elencate donne di ogni parte del mondo e di ogni epoca, nate in quel giorno, che hanno svolto un ruolo importante nel campo della cultura e della promozione di una politica di pace e di progresso.
Le socie del CDD hanno scelto di invitare alcune donne che vivono a Ferrara, presenti nel calendario, a parlarci della loro attività. Dopo l’incontro con Roberta Ziosi, ex presidente della Fondazione Teatro Comunale, che si è tenuto il 2 dicembre 2019, incontreremo donne che lavorano o hanno lavorato nelle istituzioni o nelle associazioni di volontariato. Ne sono previsti circa uno al mese da gennaio a maggio, per poi riprendere da ottobre in poi.
Il CDD vorrebbe che gli incontri, da proseguire anche negli anni seguenti, diventassero una consuetudine di collaborazione tra persone e gruppi che perseguono le stesse finalità di civile convivenza tra chi vive nella nostra città.

Gaia Ludergnani si iscrive a buon diritto in questo nostro progetto perché, con la sua intelligente gestione di una delle poche attività commerciali ancora attive nel quartiere Giardino, dimostra come la tenacia e l’impegno politico possono opporsi alla campagna diffamatoria su un quartiere che, solo perché svuotato di negozi e luoghi di aggregazione, può dare una falsa impressione di degrado.

Venerdì 24 gennaio ore 17: Loredana Magazzeni per Poeta & poeta parla di Patrizia Vicinelli
Al Centro Documentazione Donna riprendono gli incontri Poeta&poeta che nel 2009 e 2010 avevano visto la partecipazione di Monica Pavani che aveva parlato di Anne Michaels, Nicoletta Buonapace di Maria Mercè Marçal, Ida Travi di Antonia Pozzi, Gabriella Musetti di Marina Cvetaeva, Giusi Quarenghi di Saffo, Loredana Magazzeni di Mariella Bettarini, Anna Maria Farabbi di Adrienne Rich.
Il nuovo ciclo si aprirà con Loredana Magazzeni che presenterà l’opera della poeta bolognese Patrizia Vicinelli.

Loredana Magazzeni vive a Bologna e si occupa di gender studies, poesia e traduzione. Ha pubblicato quattro raccolte di poesia (La miracolosa ferita, 2001; Canto alle madri e altri canti, 2005, Premio Buiese; Fragilità del bene, 2012; Volevo essere Jeanne Hébuterne, 2012) curato Dentro la scrittura, interviste a dieci poetesse italiane e le antologie Gatti come angeli. L’eros nella poesia femminile di lingua inglese (2006, con Andrea Sirotti); Corporea. Il corpo nella poesia femminile contemporanea di lingua inglese (2009 con F. Mormile, B. Porster, A. M. Robustelli); Cuore di preda. Poesie contro la violenza alle donne, 2012; Sally Read, Punto di rottura (2013, con A. Sirotti); La tesa fune rossa dell’amore – madri e figlie nella poesia femminile contemporanea di lingua inglese, 2015. È nella redazione della rivista letteraria «Le Voci della Luna» (Sasso Marconi, Bo) e «Poesia condivisa in Poesia 2.0». Fa parte del Gruppo ‘98 di Poesia. È ricercatrice in Scienze pedagogiche presso il Dipartimento di Scienze dell’educazione dell’Università di Bologna.

Patrizia Vicinelli (Bologna, 23 agosto 1943-Bologna, 9 gennaio 1991) è stata una poeta e attrice italiana.
Entrò, giovanissima, a far parte del Gruppo 63 durante il convegno a La Spezia del 1966 a seguito di una performance. Si dimostò una figura carismatica, attiva, aperta alla sperimentazione. Eseguiva performance di poesia orale e scriveva per numerose riviste letterarie come Alfabeta, Marcatré, Ex e Quindici. Collaborava e si confrontava con altri appartenenti alle neoavanguardie.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi