Home > COMUNICATI STAMPA > A COPPARO LA MESSA PER LE VITTIME DEL COVID

A COPPARO LA MESSA PER LE VITTIME DEL COVID

Tempo di lettura: 2 minuti

 

da; Ufficio stampa Comune di Copparo

A COPPARO LA MESSA PER LE VITTIME DEL COVID
L’esortazione di don Daniele Panzeri a vaccinarsi Copparo si è unita alle comunità dell’arcidiocesi di Ferrara alla catena di preghiera eucaristica a ricordo delle vittime di Covid. Durante la messa, celebrata nella chiesa dei Santi Pietro e Paolo da don Daniele Panzeri, a cui ha partecipato il sindaco Fabrizio Pagnoni, sono state ricordate tutte le persone sottratte alla vita dalla pandemia (16 a Copparo) e le famiglie che le hanno dovute piangere. Fra loro anche don Cesare Concas, che con generosità ha retto la parrocchia copparese dal 2002 al 2017, morto il 20 marzo all’ospedale di Novi Ligure, sconfitto dal coronavirus. “Viviamo un tempo di smarrimento, durante un cambiamento d’epoca, e ciò deve aiutarci ad alzare lo sguardo alle vere certezze della vita – ha esortato l’arciprete -. In questa temperie basta un atteggiamento di egoismo a metterci a rischio: il pensare di bastare a sé stessi, di decidere solo per sé senza riflettere che le nostre decisioni hanno conseguenze anche sugli altri. Abbiamo imparato tanto da questa pandemia, ma c’è ancora tanto da imparare”. Don Daniele ha poi sferzato: “Non è scelta cristiana non vaccinarsi: è una scelta egoista e non di amore per il prossimo, colui che mi è accanto”. Infine, nel ricordare i 2,5 milioni di fratelli e sorelle uccisi dal coronavirus, ha esortato “a non cadere nell’egoismo e a vivere nell’amore” e ricordato l’affidamento della città al Crocifisso compiuto dal sindaco il 29 marzo scorso.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi