Home > COMUNICATI STAMPA > A novembre il primo Salone Internazionale della Pera: Interpera e FuturPera, Ferrara capitale mondiale della pera

A novembre il primo Salone Internazionale della Pera: Interpera e FuturPera, Ferrara capitale mondiale della pera

Tempo di lettura: 3 minuti

da: organizzatori

Conto alla rovescia per l’apertura dei due grandi eventi dedicati alla pericoltura internazionale nei padiglioni espositivi di Ferrara Fiere

Mancano solo poche settimane e Ferrara diventerà il centro della pericoltura internazionale. L’attenzione degli operatori del settore, sia italiani che stranieri, sarà tutta per FuturPera, il primo Salone Internazionale della Pera (19-20-21 novembre) e per Interpera (19-20 novembre) il più importante convegno internazionale dedicato al settore pericolo che tornerà in città per l’ottava edizione. Interpera aprirà ufficialmente il 19 nei padiglioni di Ferrara Fiere in contemporanea con FuturPera ma già dal 18 ci saranno le prime visite tecniche in campo e si inizierà a respirare sul territorio un’aria del tutto internazionale. A spiegare il programma e gli obiettivi di Interpera è Luciano Trentini, presidente del comitato scientifico di Futurpera e vicepresidente di Areflh, l’Assemblea delle Regioni Ortofrutticole Europee che organizza Interpera: “Vogliamo sostenere, con la presenza di Interpera, un comparto che vale, nella sola Emilia-Romagna, oltre 300 milioni di euro di Plv agricola. L’evento inizierà il 18 novembre con un incontro, organizzato in collaborazione con la Fondazione Navarra, tra le aziende sperimentali di Italia, Francia, Spagna e Belgio. Un incontro – spiega Trentini – che ha come obiettivo lo scambio dei risultati più salienti delle ricerche in atto o appena concluse nel campo delle pere e anche l’individuazione dei temi di ricerca che interessano il comparto per i futuri bandi previsti da Horizon 2020 relativamente alla ricerca e alla innovazione.
Giovedì 19 e venerdì 20 spazio, invece, ai convegni con i temi caldi del momento: la situazione produttiva e commerciale nei due emisferi, quello nord e quello sud, la ricerca e l’innovazione, la logistica e le barriere fitosanitarie, l’emergenza causata quest’anno dalla Cimice asiatica, le nuove tecniche integrate per ridurre i residui di pesticidi e l’impatto ambientale, l’andamento dei consumi e la promozione del prodotto, i nuovi orientamenti varietali. Venerdì 20 Novembre – conclude Trentini – ci sarà poi una tavola rotonda sul ruolo degli Organismi Interprofessionali. Interpera e FuturPera saranno anche l’occasione per incontrare Opera e Origine, i nuovi player della commercializzazione delle pere in Italia”.
La partecipazione ai convegni di Interpera così come l’accesso a FuturPera è completamente gratuito. E’ comunque necessaria una registrazione che può essere effettuata on line o direttamente in Fiera. E’ possibile, inoltre, acquistare, sempre on line, uno speciale “Pacchetto Conferenze” che consente di assistere ai convegni, presenziare alle visite guidate e usufruire di servizi garantendo così una partecipazione più semplice, comoda. Per tutte le info e il programma completo di Interpera www.futurpera.com
FuturPera è promosso da Ferrara Fiere e Oi Pera e può contare su tre main sponsor: Cassa di Risparmio di Cento, Camera di Commercio di Ferrara e A&A.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi