COMUNICATI STAMPA
Home > PARTITI & DINTORNI > A proposito della rapina avvenuta al MediaWorld di Ferrara

A proposito della rapina avvenuta al MediaWorld di Ferrara

movimento5stelle

da: Movimento 5 Stelle Ferrara

In riferimento alla richiesta di intervento dell’Esercito avanzata, al Ministro Alfano, dal Capogruppo regionale della Lega Nord Fabbri, apparsa sulla stampa locale, sull’onda dell’episodio di criminalità avvenuto al MediaWorld di Ferrara nel tardo pomeriggio di sabato 12 dicembre, vogliamo puntualizzare che il M5S di Ferrara, già lo scorso mese di ottobre, presentò una ‘Risoluzione sulla sicurezza’, poi discussa in Consiglio Comunale, che chiedeva proprio, citando testualmente, “Al Sindaco della città di Ferrara di attivarsi presso le autorità competenti al fine di richiedere la presenza di un contingente delle forze armate congruamente dimensionato con scopo di sorveglianza, pattugliamento e monitoraggio”, anche in considerazione che “in circostanze di allarme sociale in quartieri sensibili sono state spesso utilizzate le forze armate come presidio, monitoraggio e sorveglianza”.
Purtroppo in Consiglio Comunale, come quasi sempre accade con le proposte delle minoranze, tali richieste furono abilmente manipolate dalla maggioranza con i consiglieri del PD che, colpevolmente, non solo giudicarono la nostra proposta di intervento dell’Esercito a scopo deterrente INOPPORTUNA E IRRICEVIBILE, ma aggiunsero che la presenza di eventuali camionette avrebbero AUMENTATO L’ALLARME SOCIALE.
Bene, posto che le forze armate sono già presenti, visibili ed efficaci nella vicina Bologna, dove camionette con la scritta “l’Esercito per la sicurezza” stazionano stabilmente in Piazza Maggiore senza creare alcun allarme nei cittadini, sosteniamo con forza che ciò che veramente crea allarme sociale sono gli episodi di criminalità, in aumento esponenziale a livello locale, che quasi quotidianamente i comuni cittadini devono subire oltre alle parole preoccupate del Questore Sbordone, che ha ammesso pubblicamente come le Forze dell’Ordine locali siano sottodimensionate con preoccupanti carenze di organico e di equipaggiamento.
Il M5S, per arginare nell’immediato l’urgenza del problema, sollecita un sostanziale, concreto e tangibile incremento di uomini e mezzi per le Forze dell’Ordine, che al contrario subiscono continui tagli, ma ben consapevole che la gravità della situazione non può essere risolta solo con l’Esercito, ha presentato alla cittadinanza, giusto la settimana scorsa nel silenzio e nell’indifferenza più totale di istituzioni e stampa, un progetto concreto, a lungo termine, di intervento sull’urbanistica del territorio, denominato ‘eSecurity’, con lo scopo di prevenire e ridurre notevolmente la criminalità urbana.
Diamo a Cesare, anzi ad Alan Fabbri, ciò che gli spetta (spot pubblicitari) e al M5S ciò che gli è dovuto (proposte concretamente applicabili sul territorio). Grazie.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi