Shares

Quante volte ho ripetuto che non credo ai rapporti a distanza. Che si tratti di amore o di amicizia ho sempre sostenuto che sia raro poter mantenere un rapporto di questo tipo. Manca la condivisione della quotidianità, manca a volte la possibilità di esserci nei momenti importanti, manca il guardarsi negli occhi che ci può far comprendere meglio l’altro. Insomma in questi rapporti sono più i vuoti dei pieni, più i senza che i con, più i vorrei ma non posso dei ci sarò. Amicizie perse per questa ragione e relazioni di persone intorno a me che ho visto cedere sotto il peso della lontananza mi hanno convinto della bontà della mia opinione.
Ma se oggi penso alle persone a me più care, mi accorgo che molte di loro sono lontane da me.
E allora sorge spontanea la domanda: è la lontananza a distruggere i rapporti, o a volte sfonda solo una porta aperta?
Forse sto sperimentando che davvero la lontananza fa dimenticare solo chi non s’ama.

“Eppure nonostante tutto, solo noi, sappiamo essere così lontanamente insieme.”
Julio Cortázar

Una quotidiana pillola di saggezza o una perla di ironia per iniziare bene la settimana…

Commenta

Ti potrebbe interessare:
Colpi di fulmine
LA CITTA’ DELLA CONOSCENZA
Come un libro aperto
I DIALOGHI DELLA VAGINA
Il gioco ingannevole dei messaggi: comunicare senza capirsi
I DIALOGHI DELLA VAGINA
A DUE PIAZZE – Porte chiuse, socchiuse o aperte? La parola ai lettori

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi