Home > ACCORDI - il brano della settimana > ACCORDI
Independence flag.
Il brano di oggi…

ACCORDI
Independence flag.
Il brano di oggi…

the_dukes_of_hazzard_iconic_dodge_charger_named_general_lee_has_been_stripped_of_the_confederate_flag

Ogni giorno un brano intonato alla cronaca selezionato e commentato dalla redazione di Radio Strike.

[per ascoltarlo cliccare sul titolo]

The Night They Drove Old Dixie Down di The Band.

Ebbene sì, l’avevo previsto ed è successo.
Questa cosa della bandiera confederata è arrivata all’apice negli Stati Uniti.
Non sabato scorso con quella tipa che è salita sul pennone a tirarla giù ma in ‘sti giorni con la notiziona: LA CBS HA SOSPESO LE REPLICHE DI HAZZARD.
La motivazione non è stata resa nota ma si può intuire facilmente.
Posso ridere? Chissene, tanto ho già riso tutto ieri.
In realtà la mia previsione era: assolderanno qualcuno che ritoccherà ogni scena di Hazzard in cui si vede il tetto della macchina.
Però forse anche i nostri amici yankee hanno pochi soldi e beh, via così, tabula rasa, taglio netto.
Ovviamente sono fatti loro ma ‘sta cosa mi lascia un po’ così.
Se posso pemettermi, pensano di aggirare il/i problema/i in quel modo?
Smettere di vendere quelle bandiere?
Smettere di passare Hazzard in TV e a ‘sto punto mettere anche dei bip in certi punti del pezzo che ho scelto per oggi?
Io li amo ‘sti americani nonostante tutta la brutta roba che si portano dietro, se non altro mi fanno sempre ridere.
Anche se forse a questo punto c’è davvero poco da ridere.
Si può discutere per giorni sul significato di quella bandiera, simbolo di schiavismo e odio razziale o memoria di mezza nazione che ancora si vive male quel ricordo.
Boh. Forse basterebbe anche solo ricordare che nel “buon Nord” parecchia gente che manifestava contro la schiavitù fu linciata in nome del caro vecchio “non vogliamo rogne qui”.
Forse in realtà è questo che brucia e brucia con tante altre cose che si porta dietro.
Buona festa del tacchino, ceffi.

Selezione e commento di Andrea Pavanello, ex DoAs TheBirds, musicista, dj, pasticcione, capo della Seitan! Records e autore di “Carta Bianca” in onda su Radio Strike a orari reperibili in giorni reperibili SOLO consultando il calendario patafisico. xoxo <3

Radio Strike è un progetto per una radio web libera, aperta ed autogestita che dia voce a chi ne ha meno. La web radio, nel nostro mondo sempre più mediatizzato, diventa uno strumento di grande potenza espressiva, raggiungendo immediatamente chiunque abbia una connessione internet.
Un ulteriore punto di forza, forse meno evidente ma non meno importante, è la capacità di far convergere e partecipare ad un progetto le eterogenee singolarità che compongono il tessuto cittadino di Ferrara: lavoratori e precari, studenti universitari e medi, migranti, potranno trovare nella radio uno spazio vivo dove portare le proprie istanze e farsi contaminare da quelle degli altri. Non un contenitore da riempire, ma uno spazio sociale che prende vita a partire dalle energie che si autorganizzano attorno ad esso.

radio@radiostrike.info
www.radiostrike.org

Commenta

Ti potrebbe interessare:
Rosa d’autunno
IL DOSSIER SETTIMANALE
Accordi: la musica da ascoltare… e da leggere
Dentro l’ufficio collocamento dell’Isis
totem arti festival 2016
LA SEGNALAZIONE
Con il Totem Arti Festival un’oasi di arti sulle rive del Po

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi