Home > COMUNICATI STAMPA > Acquisito l’impianto di via Liuzzo, le parole del Presidente Tosi

Acquisito l’impianto di via Liuzzo, le parole del Presidente Tosi

Si allarga la famiglia del Cus Ferrara. Parliamo di impiantistica, il centro universitario sportivo ha acquisito in data 25 luglio 2018 il complesso edilizio di via Liuzzo. Dalla gestione degli ultimi anni, quindi, all’acquisizione completa con possibilità di crescita e ammodernamento esponenziali. “Abbiamo concluso un importante progetto con l’acquisizione completa degli impianti di via Liuzzo – dice il presidente Giorgio Tosi -, ci dà la possibilità di procedere con un’ipotesi di crescita e modificazione sempre maggiori e importanti per gli studenti universitari che sono sempre di più. Tantissimi iscritti quest’anno: 11 mila tesserati, un numero in crescita. Ovviamente il Cus per chi lo segue non è mai fermo. Adesso, oltre all’uso abbiamo la possibilità di preparare nuove iniziative. Di comune accordo con l’amministrazione comunale, stiamo costruendo la cittadella sportiva universitaria che siamo sicuri avrà grande rilevanza sociale in futuro”. Adesso, il Cus Ferrara vanta un’area molto vasta sotto la sua gestione che comprende l’area storica di via Gramica nella quale vengono svolte attività agonistiche tra cui rugby, calcio, tennis, golf e tutte le discipline da palestra. 35 ettari di area sportiva che comprendono piscina scoperta e coperta, le palestre fitness e come ‘new entry’ l’impianto di canottaggio che farà parte del gruppo dal prossimo anno. “Una struttura di pregio e grande qualità che sarà apprezzato molto da tutti i ferraresi, un po’ ritorno al passato quando era la Canottieri un modo per passare la domenica, uscendo in barca e non fare la solita, ma sempre apprezzata, passeggiata”. “E’ una gran bella notizia – commenta l’istruttore per la sala pesi Marco Bani -, evento che dimostra la continua evoluzione del Cus Ferrara e completamento di un progetto rivolto al miglioramento dell’offerta anche in sala pesi”. “Il Cus ha fatto passi da gigante – dice Antonio Spaccamonte, figura storica del Cus Ferrara -, se continua così diventerà il polo più importante di Ferrara e non solo”.

Da: Cus Ferrara

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi