Home > COMUNICATI STAMPA > Affidato alla cooperativa Serena l’appalto per la continuazione del progetto “vita indipendente”

Affidato alla cooperativa Serena l’appalto per la continuazione del progetto “vita indipendente”

Da: Ufficio Stampa
A Bondeno, nell’ambito del Distretto sociosanitario Ovest, esiste la possibilità per molti ragazzi in situazione di disagio di ritrovare una vita “indipendente”. Il progetto pilota del progetto si è svolto lo scorso anno ed ha rivitalizzato con tante esperienze socio-educative la casa di via Gorizia, a Ponte Rodoni, già ribattezzata “Villa Futura”. Un nome che evoca speranza. «Lo scorso anno, nel momento in cui è partito il progetto “Vita Indipendente” – ricorda l’assessore alle Politiche sociali, Cristina Coletti – fu aggiudicato il servizio alla Cooperativa Serena, al termine di una procedure pubblica. Nella sua continuazione, che è stata approvata circa due mesi fa dal consiglio comunale, si è deciso di proseguire tale esperienza, grazie a risorse dell’Ausl e dei comuni del Distretto Ovest che partecipano al programma, che vede Bondeno come Comune capofila». L’azienda Usl contribuirà al programma di reinserimento sociale con un finanziamento di 70mila euro, mentre il resto rimane a carico dei comuni del Distretto Ovest: Bondeno (capofila), Vigarano, Terre del Reno, Poggio Renatico e Cento. Quest’ultimo ente, come risulta dalla determina comunale matildea numero 123, «ha manifestato la volontà di proseguire il progetto, riservandosi di trasmettere la determina d’impegno della quota spettante». Per il momento, gli altri enti hanno conferito rispettivamente 3.756,97 euro (per quanto riguarda Bondeno) e circa 7.094,58 euro (per quel che concerne gli altri enti). «La casa di via Gorizia – conclude Coletti – continuerà ad ospitare le bellissime esperienze tramite le quali, seguiti da educatori e dalla direttrice del progetto Angela Dianati, i ragazzi ospiti svolgeranno attività che vogliono contribuire ad arrivare al raggiungimento di una parziale autonomia, che può essere conquistata insieme». La casa di via Gorizia presenta ampi spazi interni, ed anche spazi verdi che potranno essere valorizzati ed utilizzati per attività di vario tipo.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi