Home > COMUNICATI STAMPA > Al via anche a Ferrara la raccolta firme per la legge “Assemblee dei cittadini”

Al via anche a Ferrara la raccolta firme per la legge “Assemblee dei cittadini”

banchetto
Tempo di lettura: 2 minuti

CAMPAGNA RACCOLTA FIRME PER LA PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE ”ISTITUZIONE DELLE ASSEMBLEE DEI CITTADINI PER IL COINVOLGIMENTO DIRETTO SU TEMI DI INTERESSE PUBBLICO E GENERALE,
ASSEMBLEA DEI CITTADINI SULLA CRISI CLIMATICA”

Promossa dal comitato nazionale Politici Per Caso, la campagna inizierà il 1 ottobre.
Per tutto il mese di ottobre a Ferrara verranno costituiti banchetti per la raccolta delle firme. Fin da ora è possibile firmare presso le sedi comunali.

Oggi, nella giornata internazionale della democrazia, Extinction Rebellion Ferrara, Movimento 5 Stelle e Donne per la terra hanno promosso un primo banchetto per lanciare l’evento e per raccogliere adesioni alla costituzione di un comitato promotore locale a supporto della campagna di Politici Per Caso.. Potranno aderire singoli/ associazioni/ movimenti/ partiti politici che vogliano sostenere la campagna raccolta firme. Chiunque voglia aggiungersi è ben accetto

Lo scopo delle Assemblee dei cittadini è quello di dare la parola al popolo, far crescere la partecipazione dei cittadini in politica e il peso delle loro decisioni per la comunità.

Le Assemblee dei Cittadini sono lo strumento di democrazia deliberativa maggiormente diffuso nel mondo e di maggior successo. Sono tante le esperienze internazionali che dal 2005 si susseguono in giro per il mondo: Canada, Irlanda, Belgio, Australia, Regno Unito, Francia, Polonia…

Si tratta di pratiche in cui gruppi di cittadini, scelti con un campionamento casuale e stratificato, secondo criteri di genere, età, residenza, titoli di studio…in modo da essere rappresentativi dell’intera società, sono chiamati ad affrontare uno specifico argomento, ad approfondirlo con esperti, a confrontarsi con tutti i portatori di interesse legati al tema, a dibattere e a deliberare, fino a giungere alla produzione di documentazioni finali che contengano idee, proposte, raccomandazioni, indicazioni. La proposta di legge prevede che il governo in tre mesi faccia proprio quanto deliberato dall’Assemblea o lo accetti con modifiche o lo respinga con motivazione.

Il primo grande tema su cui sarà convocata un’Assemblea dei Cittadini (entro 45 giorni dell’approvazione della legge) è l’emergenza climatica ed ecologica. Come in Francia, davanti a questa urgenza dobbiamo coinvolgere i cittadini, per intervenire subito dando le risposte che la politica elettorale non è stata in grado di offrire. C’è bisogno che i cittadini indichino la strada per scelte coraggiose che portino a una radicale trasformazione della società.

comitato nazionale Politici Per Caso

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi