COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > Al via il bando per la commercializzazione di pacchetti turistici e il soggiorno nelle strutture ricettive della Provincia di Ferrara

Al via il bando per la commercializzazione di pacchetti turistici e il soggiorno nelle strutture ricettive della Provincia di Ferrara

logo_cciaafe

da: ufficio stampa Cciaa di Ferrara

Premiati le Agenzie di viaggio ed i Tour operator più attivi nelle attività di incoming. Contributi calcolati sulla base del numero dei pernottamenti generati

Tra le criticità del comparto turistico ferrarese c’è la difficoltà delle imprese a fare incoming? E allora occorre provarci con i contributi messi a disposizione dalla Camera di commercio e della Provincia di Ferrara. Prenderà il via, infatti, il 16 giugno prossimo il bando per la commercializzazione di pacchetti turistici e il soggiorno nelle strutture ricettive del territorio ferrarese. Saranno, in particolare, sostenuti i progetti di completamento dell’offerta dedicata al settore del cicloturismo, le iniziative per il miglioramento dei servizi di collegamento con gli aeroporti di riferimento della provincia di Ferrara e le azioni volte alla vendita del prodotto turistico ferrarese in vista di EXPO 2015.

Il contributo, che verrà calcolato sul numero dei pernottamenti generati da ciascun progetto, sarà pari a 15 euro a pernottamento, con l’obiettivo appunto di sostenere la crescita dell’incoming (ossia dei flussi turistici), che, come noto, misura la capacità attrattiva di un territorio sia in campo nazionale sia in quello internazionale.

“Il turismo – ha sottolineato Paolo Govoni, presidente della Camera di commercio di Ferrara – è cambiato: la globalizzazione, internet, la rivoluzione dei mezzi di trasporto e comunicazione, hanno profondamente modificato le “regole del gioco”. L’eccezionale patrimonio storico, artistico, culturale e paesaggistico della provincia di Ferrara è un asset fondamentale, ma in un contesto di competizione tra sistemi territoriali a 360 gradi non può essere l’unica fonte di vantaggio competitivo. È necessario – ha proseguito Govoni – rivoluzionare l’approccio stesso al settore, ripensandolo per creare le condizioni che possono assicurare all’intero territorio vantaggi competitivi difendibili e una posizione di leadership nel medio – lungo periodo: non basta più rilanciare o migliorare il turismo che esiste, ma occorre ripensare il turismo che verrà”.
“Le città – ha evidenziato Marcella Zappaterra, presidente della Provincia di Ferrara – vivono di relazioni economiche e culturali con l’esterno, sono nodi di reti che le collegano ad altre città e territori. Fino a metà del XX secolo, le reti avevano per lo più una dimensione regionale o al massimo nazionale; oggi si estendono a scala planetaria, sono connessioni e vie d’accesso a mercati e società lontane, che annullano però, al tempo stesso, le barriere protettive in ambito regionale e nazionale. Nelle nuove condizioni, ciascun territorio deve, dunque, rapidamente trovare una sicura collocazione, specializzando la propria offerta, in particolare turistica, in modo da cooperare con città complementari e competere con successo con altre concorrenti”.

Le domande, da predisporre su apposita modulistica (scaricabile dal sito www.fe.camcom.it), dovranno essere inviate esclusivamente quale allegato a messaggio di Posta Elettronica Certificata (PEC).

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi