Home > COMUNICATI STAMPA > Alan Fabbri domani mattina al consiglio della camera di commercio

Alan Fabbri domani mattina al consiglio della camera di commercio

Da: Camera di commercio Ferrara

Govoni: “Camera di commercio pronta a fare la propria parte per offrire il proprio contributo di idee
per rendere Ferrara e la sua provincia un territorio vitale, aperto all’iniziativa delle persone e al cambiamento”
IL SINDACO DI FERRARA, ALAN FABBRI, DOMANI MATTINA (9 LUGLIO) AL CONSIGLIO DELLA CAMERA DI COMMERCIO. AL CENTRO DEI COLLOQUI, L’AUTONOMIA DELLA CAMERA DI COMMERCIO, LA SITUAZIONE ECONOMICA ED I PROGETTI IN CANTIERE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO

L’autonomia della Camera di commercio, tra gli enti camerali più virtuosi nel panorama nazionale, la situazione economica ed i progetti in cantiere per lo sviluppo del territorio saranno oggetto dell’incontro tra il Consiglio camerale, il più alto Organo di “direzione politica” dell’Ente di Largo Castello, ed Alan Fabbri, Sindaco di Ferrara, domani mattina alle ore 11.30.

“Sono molto lieto – ha sottolineato paolo Govoni, presidente della Camera di commercio – di poter descrivere al Sindaco Fabbri i punti salienti dell’azione della Camera di commercio, fra cui l’apporto alla digitalizzazione delle imprese, all’orientamento dei giovani al lavoro e dell’alternanza, alla valorizzazione del patrimonio culturale, al rilancio del manifatturiero ed il supporto alle imprese per l’accesso al credito e l’internazionalizzazione. E’ significativo – ha aggiunto Govoni – che l’incontro avvenga nella sede del Consiglio camerale, espressione con i suoi rappresentanti del mondo dell’impresa (agricoltori, artigiani, industriali, commercianti, cooperatori), del lavoro, del consumo e delle professioni. Come avvenuto con il Patto per Ferrara, la Camera di commercio è pronta a fare la propria parte per offrire il proprio contributo di idee e di progetti per rendere Ferrara e la sua provincia un territorio vitale, aperto all’iniziativa delle persone e al cambiamento. Illustreremo al Sindaco Fabbri – ha concluso il presidente della Camera di commercio – le 5 priorità (Attrazione investimenti; nascita di nuove imprese e consolidamento di quelle esistenti; snellimento della burocrazia locale; connessione educazione-lavoro; infrastrutture e mobilità) su cui agire con maggiore urgenza ed efficacia per giungere a definire, in tempi brevi e in modo condiviso, un’agenda di interventi in relazione ai temi della crescita e del rilancio dell’occupazione”.

Il Consiglio della Camera di commercio, si compone di 28 membri ed è l’Organo di “direzione politica” dell’Ente. Determina gli indirizzi generali, predispone e approva lo Statuto e i regolamenti, elegge il Presidente e la Giunta, nomina i membri del Collegio dei Revisori dei conti. Su proposta della Giunta, delibera il preventivo economico e approva il bilancio di esercizio.

È composto da esponenti di tutti i settori dell’economia provinciale. E’ nominato dal Presidente della Giunta regionale sulla base delle designazioni delle organizzazioni rappresentative delle imprese, delle organizzazioni sindacali, delle associazioni di tutela degli interessi dei consumatori e dei professionisti.

Dura in carica 5 anni.

Da: Camera di commercio Ferrara

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi