Home > PARTITI & DINTORNI > Alan Fabbri: “Il lavoro al centro del nostro programma: ecco i nostri impegni per rilanciare Ferrara”

Alan Fabbri: “Il lavoro al centro del nostro programma: ecco i nostri impegni per rilanciare Ferrara”

Tempo di lettura: 2 minuti

Da: Elettorale Lega Nord

“Promozione delle aree industriali, fiscalità agevolata, stop ai balzelli per le attività commerciali, sostegno all’agricoltura e fare dell’enogastronomia un volano del turismo. Ecco i nostri ingredienti per il rilancio dell’economia ferrarese che deve necessariamente passare attraverso il lavoro”.
Così Alan Fabbri, candidato sindaco di Ferrara per il centrodestra torna sul programma elettorale a pochi giorni dal ballottaggio. “Al primo posto del nostro programma abbiamo messo il lavoro, perchè la nostra città non può essere fanalino di coda di un territorio com’è l’Emilia Romagna tra le regioni traino del Pil nazionale. Evidentemente troppo poco è stato fatto da amministrazioni Pd sedute sui fasti del passato e incapaci di reagire alla crisi economica degli ultimi anni e inadeguate a tenere il passo con lo sviluppo”, spiega Fabbri. “Abbiamo le idee chiare e agiremo in modo mirato su alcune leve. Promuoveremo le nostre aree industriali con i giusti canali di comunicazione, anche utilizzando al meglio l’agenzia Sipro, fino ad oggi poco sfruttata, e in questo modo riusciremo ad intercettare gli investitori” ai quali comunque “dobbiamo garantire adeguate infrastrutture a partire dalla Cispadana”. E ancora per le nuove imprese “attraverso un sistema di iniziative sula fiscalità agevolata, in particolare dedicata i nuovi insediamenti, riusciremo a portare lavoro qualificato e dedicato ai giovani”, continua Fabbri. “Per i negozi e le piccole attività commerciali prevediamo l’eliminazione dei balzelli inutili come l’imposta sulla pubblicità”, mentre “vogliamo riportare al centro dell’attenzione le imprese agricole, grande ricchezza del nostro territorio”, continua il candidato. “Per agevolare l’avvio di nuove realtà e la permanenza dei giovani in questo settore agiremo in collaborazione con tutti gli attori del territorio, coinvolgendo anche le scuole in una attività di valorizzazione delle nostre aziende”. Inoltre “elimineremo l’Imu sui fabbricati agricoli e incentiveremo e tuteleremo la vendita diretta, portando le nostre eccellenze enogastronomicheal centro di percorsi e pacchetti turistici alla scoperta della città”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi