Home > PARTITI & DINTORNI > Alan Fabbri: “Ripensare le province in una nuova ottica regionale”

Alan Fabbri: “Ripensare le province in una nuova ottica regionale”

Tempo di lettura: 2 minuti

Da: Elettorale Lega Nord

“L’istituzione Provincia è stata stravolta e svuotata di possibilità concrete di azione da una riforma sbagliata e mai completata voluta dal Pd e dall’ex ministro Delrio. Inseguendo l’illusione di una riduzione degli sprechi si è arrivati al paradosso di un ente che ha continuato a mantenere funzioni importanti, senza le dovute competenze economiche, che è stato svuotato delle possibilità di azione, ma non alleggerito delle responsabilità. Bisogna ripartire da capo: restituire alle Province il peso amministrativo e organizzativo che ricoprivano, pur in vista di un nuovo assetto regionale, e rimetterle in grado di svolgere le funzioni di referenti per il territorio che, comunque, per i cittadini, le imprese e le associazioni, non hanno mai perso”.
Così Alan Fabbri, capogruppo Lega Nord in Regione interviene sul tema delle provincie, ospite questa mattina al convegno Il ruolo e le funzioni della Provincia, organizzato a Verona dall’Università degli studi di Verona, a cui era presente anche il sottosegretario del Ministero dell’Interno Stefano Candiani.
“La situazione in cui versano oggi gli enti martoriati dall’ennesimo pasticcio del Pd va superata”, aggiunge Fabbri “anche per dare risposte concrete ad ambiti territoriali sovracomunali rimasti privi di referenti riconosciuti”. Invece di semplificare “la riforma Delrio ha finito per complicare i passaggi amministrativi su temi fondamentali come la viabilità e la tutela dell’ambiente”, aggiunge Fabbri “tagliare i costi superflui snellire e semplificare non significa eliminare importanti attori del sistema amministrativo, i cui ruoli vanno invece armonizzati con le reali esigenze del territorio”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi