Home > Primo piano > Amori e dissapori, ma la coppia si ricompone a piedi nudi nel parco

Amori e dissapori, ma la coppia si ricompone a piedi nudi nel parco

Tempo di lettura: 3 minuti

Oggi, vogliamo riproporvi qualcosa di vintage, come si direbbe nel linguaggio alla moda, un film del 1967, ma un ever green (sempre per stare alla moda), romantico, frizzante e divertente, come si addice a un fine settimana freddo che invita a stare accoccolati sul divano. Non solo il film è spassoso, ma è anche uno dei miei preferiti, da sempre.
Scritto da Neil Simon, uno dei più rappresentati commediografi e maestro per eccellenza del genere, “A piedi nudi nel parco” è interpretato da due giovani, belli, innamorati e talentuosi, i magnifici Robert Redford e Jane Fonda.

piedi-nudi2Paul e Corie Bratter sono una coppia di sposini freschi di matrimonio e reduci da un’appassionata e focosa luna di miele trascorsa all’Hotel Plaza di New York. Eccoli trasferirsi nella loro prima casa, a Greenwich Village, un piccolo, freddo, scomodo e spoglio appartamento all’ultimo piano di un vecchio palazzo senza ascensore (che fatica arrivare lassù…). Corie, come ogni giovane sposa, è entusiasta, vitale e appassionata e quella piccola casetta, per lei nido d’amore, le sembra un sogno avverato, un castello solo suo e del marito che adora. Paul, avvocato preciso, serio (serioso), prudente e puntiglioso, è meno convinto di quella sistemazione. Tanto lei è imprevedibile, eccentrica e spudorata, tanto lui è prevedibile e convenzionale, due persone molto diverse ma che si amano profondamente. Nel quadretto familiare compaiono presto l’eccentrico e stravagante (e simpaticissimo) vicino abusivo Victor Velasco (Charles Boyer) e Ethel, la benpensante (e borghese) madre di Corie (Mildred Natwick).
piedi-nudi1Dopo svariati litigi, Corie, che è anche molto impulsiva, decide di mettere fine al matrimonio, non all’altezza delle sue elevate aspettative ideali, e caccia Paul, che finisce su una panchina di Washington Square Park, a ubriacarsi e camminare a piedi nudi nel parco, proprio in quella che lei gli aveva indicato come espressione della desiderata spontaneità. Ma quando vede come si è ridotto, Corie comprende di amarlo così come l’ha conosciuto e sposato, un uomo stabile, affidabile e fidato, e di non volerlo cambiare. Mentre Paul e Corie finalmente si riconciliano, anche i maturi Victor ed Ethel, altrettanto diversi, sembrano aver scoperto una speciale sintonia.
Film sulla sperimentazione dei primi dissapori e del vago sospetto d’incompatibilità che attanaglia quando s’inizia a vivere insieme (chi non ci è passato…), sulla nevrosi dell’uomo contemporaneo, solo e fragile nella gestione dei rapporti, e sulla saggia conclusione che il compromesso è la soluzione più saggia per mettere al sicuro un matrimonio. Il tutto condito da mille sorprese e da battute irresistibili. Da rivedere.

“A piedi nudi nel parco” di Gene Saks, con Robert Redford, Jane Fonda, Charles Boyer, Mildred Natwick, USA, 1967, 106 min.

piedi-nudi

Scene dal film ‘A piedi nudi nel parco’

Commenta

Ti potrebbe interessare:
La rosa rossa
MEMORABILE
Porte d’amore, il libro di San Valentino
favole-russe-tra-zar-zarine-amore-coraggio
Favole russe: tra zar, zarine, amore e coraggio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi