COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > APERTURA ANNO ACCADEMICO 2021-2022 Conservatorio di Ferrara

APERTURA ANNO ACCADEMICO 2021-2022 Conservatorio di Ferrara

Tempo di lettura: 4 minuti

Inaugura con il tradizionale concerto il nuovo anno accademico del Conservatorio Frescobaldi di Ferrara. Venerdì 3 dicembre, alle ore 20.30, a esibirsi al Teatro Comunale di Ferrara sarà l’Orchestra del Conservatorio, diretta da Marco Titotto. In programma musiche di Edvard Grieg, con l’esecuzione della Suite in stile antico op. 40 “Aus Holbergs Zeit”, e di Wolfgang Amadeus Mozart con la Sinfonia n. 35 in re maggiore K. 385 “Haffner”. Si tratta di un felice ritorno del pubblico in presenza:   lo scorso anno, infatti, il concerto era stato trasmesso in streaming, a causa delle note restrizioni sanitarie. L’ingresso al Concerto di Apertura dell’Anno Accademico 2021/2022 è di 8 euro (ridotto a 2 euro per studenti e personale del Conservatorio) con obbligo di Green Pass.

Per acquisti: www.teatrocomunaleferrara.it e nella biglietteria del Teatro (Corso Martiri della Libertà 5). 

Il nuovo anno accademico segna un bilancio positivo nel numero degli iscritti al Conservatorio, che aumentano da 420 dell’anno scorso agli attuali 470. Aumentano anche gli insegnamenti, consolidando il percorso dei corsi accademici del Dipartimento di Musica antica, del Dipartimento di Musica jazz e del Biennio di Musicoterapia. Quest’anno, infatti, sono stati attivati altri due corsi: il corso triennale di Direzione d’orchestra e il Biennio specialistico di Musica d’insieme per strumenti ad arco, proseguendo la volontà del conservatorio ferrarese di attivare ogni anno nuovi percorsi per garantire un’offerta formativa quanto più completa e varia.
Nonostante la pandemia che ha insistentemente colpito anche l’area della formazione e dell’insegnamento, il Conservatorio di Ferrara ha scelto di procedere, non appena è stato possibile, alla didattica in presenza. La didattica a distanza è stata utilizzata solo in limitati casi. Al Conservatorio, in ogni caso, si accede solo se muniti di Green pass obbligatorio (per tutto il personale e per gli studenti), come prescrive la normativa ministeriale. Nel rispetto delle regole sono state attivate tutte le disposizioni volte al contrasto della diffusione del Covid e sono stati attivati nuovi purificatori d’aria nelle aule per aumentare la sicurezza negli ambienti.
Dato l’aumento sia di iscrizioni sia di attività, sono ancora attive le convenzioni con le altre sedi per l’utilizzo di aule: Casa Cini, Torrione del Jazz Club, Corale Veneziani. Un Conservatorio “diffuso” nella città, che è comunque ancora in attesa di una sede succursale unica, dove concentrare le attività didattiche per facilitare gli spostamenti degli studenti oltre alla storica sede di Largo Antonioni.
Per i lavori all’Auditorium del Conservatorio, da settembre 2020 si attende l’accesso alla piattaforma operativa per l’attivazione del finanziamento di 2 milioni di euro con la Cassa depositi e prestiti. Si auspica che a gennaio 2022 si possano avviare le pratiche per procedere con le gare per i lavori entro l’estate.
Il Conservatorio Frescobaldi è sempre più radicato in città, e coinvolge nelle proprie attività musicali più realtà del territorio. Fondamentale è la collaborazione con i musei (il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara, il Museo di Casa Romei, la Pinacoteca Nazionale) per l’utilizzo delle sedi per la realizzazione di concerti e per gli esami finali dei diplomi accademici. Un’altra collaborazione essenziale è quella consolidata con il Teatro Comunale. Dopo il successo delle Nozze di Figaro di Mozart – realizzato nel maggio 2021 con il sostegno del Comune di Ferrara – con la Fondazione Teatro Comunale di Ferrara continua la sinergia per l’inserimento di un’opera anche nel cartellone 2022, realizzata in coproduzione tra le istituzioni. Anche con Ferrara Musica continua la felice collaborazione con masterclass, iniziative e concerti. Enorme è stato il successo di pubblico per il PianoDuo Festival, inserito nell’agenda di “Ferrara Musica al Ridotto”, che ha registrato un continuo sold out per i concerti della domenica mattina. Non mancheranno altri impegni, sempre inseriti nel calendario di Ferrara Musica con il Progetto Bach-Mozart-Shostakovich (Preludi, Fughe e trascrizioni) in programma domenica 28 novembre alle ore 10.30 al Ridotto del Teatro e il concerto dell’Ensemble Barocco il 23 gennaio.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi