Home > COMUNICATI STAMPA > Approvata la la legge comunitaria regionale 2014, importante novità su sagre e turismo: l’intervento di Ascom Ferrara

Approvata la la legge comunitaria regionale 2014, importante novità su sagre e turismo: l’intervento di Ascom Ferrara

Shares

da: ufficio stampa Ascom Ferrara

Con l’ approvazione delle legge comunitaria regionale 7 del 2014 (lo scorso 26 giugno da parte dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna) si sono aperti nuovi scenari che “premiano l’azione di sensibilizzazione svolta a tutto campo da Confcommercio nell’ambito del Turismo e del Commercio – ricorda Davide Urban direttore generale di Ascom Ferrara – e che sono al centro del lavoro quotidiano dell’Associazione per un’autentica valorizzazione del territorio e la difesa dei diritti dei nostri associati: in primis per quanto riguarda le sagre ogni Comune dovrà definire un calendario annuale sentite le organizzazioni più rappresentative del commercio, del turismo e servizi. E’ il riconoscimento da parte della regione della necessità di porre un filtro netto sulla base di regole chiare e certe ed impedire la proliferazione incontrollata di sagre e di manifestazioni che di caratteristico e storico hanno poco o nulla. Un fenomeno quest’ultimo che come Ascom Ferrara stiamo segnalando da tempo” commenta il direttore.

Per quanto riguarda le Agenzie di viaggio sono state semplificate le procedure burocratiche legate alle nuove aperture e soprattutto è stato abolito il deposito cauzionale necessario un tempo per la realizzazione di una nuova agenzia ed ovviamente è stato definito lo svincolo delle cauzioni in essere entro 180 giorni dall’approvazione della legge.

Nell’ambito della legge comunitaria regionale per quanto riguarda la somministrazione di alimenti e bevande sono sottoposte a autorizzazione da parte dell’ente locale solo le zone che verranno definite tecnicamente a tutela (centro storico o di pregio ad esempio) mentre in tutti gli altri casi le attività dovranno semplicemente presentare la documentazione di inizio attività tramite SCIA. Così come sono state inserite tra le strutture dell’ospitalità anche i Marina Resort organizzati per la sosta ed il pernottamento dei turisti nei porti all’interno delle imbarcazioni.

“Si tratta in definitiva di interventi legislativi che cercano di semplificare il rapporto tra imprese ed ente pubblico per potenziare il mondo del Terziario e che vedono il riconoscimento del ruolo e della rappresentatività di Confcommercio nel sostenere il mondo delle piccole e medie imprese. Organizzeremo inoltre incontri specifici di approfondimento con le singole categorie sindacali rispetto alle tematiche all’interno della legge regionale” conclude Urban

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi