Home > COMUNICATI STAMPA > Astensione dei candidati sindaco alle domande sulla Laicità

Astensione dei candidati sindaco alle domande sulla Laicità

castello-estense
Tempo di lettura: 3 minuti

Da: Ferrara UAAR.
Silenzio assordante. Un ossimoro che spiega bene il disinteresse dei nostri candidati sindaco nei confronti del concetto di laicità.

Che questa non sia il tema centrale della politica è constatabile da tutti. Basti pensare alle discutibili scelte personali di alcuni politici che, esprimendo le proprie convinzioni religiose, nebulizzano la laicità delle istituzioni italiane.

L’associazione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (UAAR) locale, presieduta dal paleoantropologo Gregorio Oxilia, ha sottoposto ai candidati sindaco Aldo Modonesi ed Alan Fabbri alcune domande inerenti su questo tema. Senza tuttavia ricevere alcuna risposta.

“I candidati non hanno risposto – dice Oxilia – lasciando intendere un totale disinteresse per tutto ciò che riguarda la tutela della laicità delle istituzioni e della vita quotidiana ferrarese. Questa è l’italia. Questa è Ferrara. Che presto sarà in mano a persone che, spero, coltivino il seme della cultura laica perché è solo attraverso la diversità di pensiero che la tolleranza trova la sua piena realizzazione. Una cosa è certa – continua Oxilia – chiunque vincerà troverà supporto (se lo vorrà) nella nostra associazione per tutelare la laicità delle istituzioni e di tutti i cittadini ferraresi”.

Ecco le domande sottoposte ai candidati ed evase dagli stessi:

1) Finanziamenti dell’edilizia di culto
Non sarebbe preferibile utilizzare il denaro pubblico per asili, scuole, verde pubblico, manutenzione stradale, ecc. dal momento che le Chiese godano già di finanziamenti e agevolazioni (ad esempio l’8xmille)?

2) Scuola: emarginazione per i bambini che non frequentano le ore di religione cattolica
L’ora alternativa, ossia l’attività didattica per chi non sceglie le ore di religione cattolica nella scuola pubblica, dovrebbe essere un diritto. In realtà si incontrano sempre difficoltà organizzative e spesso forme di emarginazione. Ritiene utile istituire un osservatorio sul rispetto dei diritti di genitori e studenti relativamente all’accesso all’ora alter nativa? E` disposto a sostenere finanziamenti comunali per progetti didattici ed educativi a sostegno degli studenti dell’ora alternativa?

3) Riti e simboli religiosi negli uffici pubblici e in orario di lavoro
Benedizioni, visite pastorali, messe natalizie, inviti da parte dei superiori a cerimonie religiose sul luogo di lavoro e in orario di servizio, esposizione di simboli religiosi negli uffici pubblici. Tutto questo anche se non esiste più la religione di Stato, e senza considerare esigenze di chi è di altre religioni e meno che meno i cittadini atei e agnostici. Si impegna a rendere liberi dalla religione gli uffici pubblici.

4) Raccolta e custodia dei Testamenti Biologici
Sosterrà il matenimento del registro custodito presso gli uffici comunali per i testamenti biologici redatti dai cittadini?

5) Qualcosa di laico
Ci descriva un provvedimento di laicità concreta che metterebbe subito in campo, oppure che ha già contribuito a realizzare se ha già ricoperto cariche amministrative.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi