Home > COMUNICATI STAMPA > Attrattività & investimenti: con Philip Morris e Ducati l’Emilia-Romagna fa scuola in Europa

Attrattività & investimenti: con Philip Morris e Ducati l’Emilia-Romagna fa scuola in Europa

logo-regione-emilia-romagna

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia Romagna

Il presidente Stefano Bonaccini domani a Bruxelles presenta le due storie di successo relative a investimenti esteri nel territorio emiliano-romagnolo. A seguire il presidente chiuderà i lavori della 16° Riunione European Parliament Ceramics Forum dove si discuterà sulle attuali proposte legislative e sviluppi normativi rilevanti per la industria ceramica europea. Bonaccini: “L’Emilia-Romagna è attrattiva e vuole continuare ad attrarre ma soprattutto, nell’ambito della globalizzazione, vuole a giocare un ruolo centrale nel sostegno alla manifattura”

L’attrattività dell’Emilia-Romagna fa scuola in Europa con un nuovo paradigma, in cui territori e imprese fanno sistema per rilanciare crescita e innovazione del Paese. I due success stories di investimenti esteri in Emilia-Romagna, che vedono protagonisti Philip Morris e Ducati, saranno presentate domani, 1 dicembre 2015 dalle 16 alle 18, a Bruxelles (Rue Montoyer, 21), ai membri italiani del Parlamento Europeo e rappresentanti delle altre Istituzioni dell’Unione europea.
In una tavola rotonda “Il coraggio e l’opportunità di investire in Italia raccontati in Europa: l’esperienza dell’Emilia-Romagna” si confronteranno il presidente della Regione Stefano Bonaccini, l’Ad Ducati Motor Holding Claudio Domenicali, l’Ad e presidente Philip Morris Italia Eugenio Sidoli e il rappresentante permanente d’Italia presso l’Ue Stefano Sannino.
«L’Emilia-Romagna – sottolinea il presidente Bonaccini – conferma grande impegno e concretezza verso chi investe dimostrando leadership nel supportare chi crede nel futuro industriale dell’Italia. Resta una priorità per proseguire ad attrarre ulteriori investimenti dall’estero. Una attenzione, anche attraverso le sue istituzioni, riservata agli investitori, in primis a quelli che hanno scommesso sul Paese tanti anni fa e che decidono di reinvestire. L’essere riusciti ad attrarre sul territorio emiliano romagnolo leader mondiali è il segno che questa regione, nell’ambito della globalizzazione, riesce a giocare un ruolo centrale per il rilancio della manifattura».
Successivamente, presso il Parlamento europeo a Bruxelles, il presidente della Regione Bonaccini chiuderà i lavori della 16° riunione European Parliament Ceramics Forum – occasione in cui si discuterà sulle attuali proposte legislative e sviluppi normativi rilevanti per la industria ceramica europea – affrontando il tema delle regioni europee in cui vi sono distretti ceramici.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi