Home > COMUNICATI STAMPA > Bacino Padano: le proposte del Pd in Regione Emilia-Romagna per migliorare la qualità dell’aria

Bacino Padano: le proposte del Pd in Regione Emilia-Romagna per migliorare la qualità dell’aria

Tempo di lettura: 2 minuti

da: Gruppo PD Emilia Romagna

Zappaterra (Pd): “Cerchiamo un nuovo accordo tra Emilia-Romagna, Piemonte, Lombardia e Veneto per dimostrare al Governo nazionale che la riconversione green è una priorità per la salute di tutti”

In Commissione Territorio, Ambiente e Mobilità è approdata una risoluzione presentata dal Gruppo del Partito Democratico – prima firmataria Marcella Zappaterra e sottoscritta da quasi tutti i consiglieri della maggioranza – e successivamente emendata in modo da raccogliere il voto positivo di una larga parte dei Gruppi rappresentati in Assemblea. Il tema è quello della qualità dell’aria nel Bacino Padano, l’area ricompresa tra la nostra Regione, il Piemonte, la Lombardia e il Veneto che è afflitta da un’annosa e irrisolta concentrazione di agenti inquinanti.

“L’Italia è stata recentemente condannata dalla Corte di Giustizia Europea per aver sistematicamente violato i limiti della concentrazione di PM10 in aria. La questione quindi è davvero urgente. Esiste già un Accordo quadro tra le regioni coinvolte, ma per mancanza di risorse è bloccato. Migliorare la qualità dell’aria nel bacino padano, però, ha risvolti sulla salute e il benessere che vanno ben oltre i confini regionali e che non possiamo procrastinare anche alla luce dell’attuale ondata pandemica che apre alla possibilità di scenari altrettanto drammatici per il futuro” spiega la Capogruppo Pd Marcella Zappaterra.

“Il Pd in Regione Emilia-Romagna chiede quindi che il Governo condivida il piano strategico basato sull’accordo quadro già siglato, concentrandovi ulteriori risorse nazionali ed europee, a partire da quelle del Recovery Fund. – sottolinea la capogruppo dem – Nel prossimo quinquennio intendiamo continuare a impegnarci su mobilità e trasporti, efficientamento energetico soprattutto nel settore produttivo, riqualificazione e rigenerazione urbana e interventi per ridurre le emissioni in agricoltura. Ma la nostra ambizione è di promuovere azioni entro un decennio, ovvero l’orizzonte temporale del Patto per il Lavoro e per il Clima, abbiano obiettivi intersettoriali da condividere anche con le altre Regioni”.

“La riconversione green dei trasporti, delle produzioni, dello stile di vita richiede azioni condivise. Per questo proporremo il nostro documento anche ai Consiglieri Pd delle altre tre Regioni coinvolte per poter presentare con più forza e determinazioni le nostre richieste al Governo” conclude Zappaterra.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi