Home > IL QUOTIDIANO > Baia dell’anima

Solitaria, come un albero in mezzo ad un bosco le cui radici cadono nel buio del terreno.
Fragile, come la pietra erosa dall’acqua di sorgente.
Dura, come come la terra essiccata dal sole.
Mura di lacrime di umidità stagliate nel tempo delle antiche pietre difensive.
Grigia, come il cielo d’estate che si accompagna alla pioggia.
Buia, come la luce nella notte che avanza.
Luogo di riposo, di pensiero, di famiglia.
Luogo del vecchio che non vuole morire
e del nuovo che stenta ad arrivare.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
Stratigrafie
La zzzcozzzzaaaa
Bianco sporco
Tra i binari

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi