Home > COMUNICATI STAMPA > Beach Litter 2018
Tempo di lettura: 2 minuti

Da Ufficio stampa circolo Legambiente Delta del Po

Il circolo Legambiente Delta del Po, attivo da anni per la difesa della costa e per la salvaguardia del mare, ha partecipato per la terza volta alla indagine Beach Litter 2018. L’ attività di monitoraggio è stata attuata presso la spiaggia libera del Vascello d’Oro , località Lido degli Scacchi, Comune di Comacchio. I volontari hanno raccolto i rifiuti in una definita area della battigia ed hanno classificato tutto il materiale raccolto.
La registrazione dei materiali evidenzia, nelle 10 tipologie di rifiuti raccolti, che i prodotti in plastica sono responsabili della salute del mare per il 94%, maggiore rispetto alla media nazionale (80%) .

Il tema dei rifiuti gettati in mare è diventato troppo importante per dimenticarcene. La plastica è uno dei responsabili della perdita di salute e di biodiversità sia in mare che lungo la costa del Delta Po.

La nostra costa è frequentata dalle tartarughe caretta-caretta e troppe volte le troviamo spiaggiate con l’intestino pieno di sportine. I pescatori lamentano che il pesce pregiato si è allontanato dalla costa perché il mare è composto da inquinanti. Tutta una serie di fattori che peggiorano la vita ai pesci, ma anche all’uomo che vive di mare e turismo.

La diminuzione degli imballaggi, l’attenzione nella gestione dei rifiuti urbani ed alle buone attività di acquacoltura sono le richieste che Legambiente rivolge alle amministrazioni comunali ed alle imprese che sono presenti nel territorio della costa del Delta del Po.

In allegato i dati del monitoraggio.

Beach Litter_2018_Emilia Romagna

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi