Home > COMUNICATI STAMPA > Bellotti, CNA: “Un laboratorio di idee per far decollare Ferrara”

Bellotti, CNA: “Un laboratorio di idee per far decollare Ferrara”

Tempo di lettura: 3 minuti

Da: Ufficio Stampa CNA Ferrara

Mercoledì 30 ottobre alle 18.00, nella sede di Via Caldirolo, la Cna provinciale incontra il sindaco Alan Fabbri e la Giunta Comunale di Ferrara.

“Dobbiamo creare un laboratorio di idee per rilanciare Ferrara e il suo territorio. Le associazioni di categoria, Cna per prima, possono collaborare con la nuova amministrazione Comunale per dare vita a un grande progetto per Ferrara”

E’ questa la proposta che il Presidente provinciale di Cna Davide Bellotti lancerà al Sindaco di Ferrara Alan Fabbri e alla Giunta Comunale nel corso dell’incontro pubblico che avrà luogo mercoledì 30 ottobre, a partire dalle 18.00, presso la sala convegni Cna in via Caldirolo 84.

L’incontro è stato organizzato con l’obiettivo di avviare un confronto con l’Amministrazione sui temi che più da vicino interessano il mondo imprenditoriale ferrarese. Sarà coordinato dal direttore provinciale di Cna Diego Benatti; oltre al Presidente Provinciale Bellotti, per l’Associazione interverrà il Presidente dell’Area Ferrara Riccardo Cavicchi.

La proposta del Presidente Bellotti è rivolta al Sindaco Fabbri, da un lato, e alle altre associazioni di categoria del mondo imprenditoriale dall’altro. “E’ necessario – prosegue Bellotti – impostare una strategia di sviluppo per il territorio ferrarese che tenga conto dei risultati positivi ottenuti in passato e degli errori commessi, e metta a punto nuovi obiettivi per il futuro. I problemi delle imprese ferraresi si devono affrontare sia con strategie interne che con la capacità di accrescerne il posizionamento a livello nazionale e internazionale. Per far ciò occorre conoscenza, competenza e compattezza”.

In questo contesto le associazioni imprenditoriali devono attribuirsi un ruolo determinante: “le associazioni – spiega il Presidente Cna – sono punti di riferimento stabili sul territorio, in un certo senso ne costituiscono la memoria storica. Hanno relazioni trasversali, che vanno ben al di là dei confini del territorio provinciale. E soprattutto sono abituate ad affiancare le aziende, ne conoscono le esigenze, i punti di forza e le debolezze”.

“Cna – conclude Bellotti – ha la più vasta platea di soci, e soprattutto rappresenta il più ampio spetro di categorie e interessi imprenditoriali. Per questo si candida ad essere il punto di riferimento di un laboratorio di idee di cui abbiamo urgente bisogno”.

La nuova amministrazione comunale aveva indicato il confronto continuo con il mondo imprenditoriale come uno dei punti qualificanti del proprio programma elettorale: è tempo di avviare quel confronto e renderlo proficuo.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi