Home > COMUNICATI STAMPA > Benessere e sostenibilità nelle province dell’Emilia-Romagna, convegno Upi l’11 dicembre

Benessere e sostenibilità nelle province dell’Emilia-Romagna, convegno Upi l’11 dicembre

Tempo di lettura: 3 minuti

Da: Francesco Lavezzi, provincia di Ferrara

“Benessere e sostenibilità nelle province dell’Emilia-Romagna e nella Città metropolitana di Bologna”, è il titolo di un convegno in calendario venerdì 11 dicembre in modalità teleconferenza.

Introducono i lavori della giornata Michele de Pascale, presidente nazionale Upi e della Provincia di Ravenna, Elly Schlein, vicepresidente della Regione Emilia-Romagna, e Fausto Tinti, vicesindaco della Città metropolitana di Bologna.
L’appuntamento è organizzato dall’Upi regionale, con lo scopo di fare il punto sulla collaborazione tra le Province emiliano romagnole e la Città metropolitana in merito al progetto “Benessere equo e sostenibile” (Bes), che fa parte dell’omonimo programma statistico nazionale.
Dal 2017 la relazione sugli indicatori Bes è entrata ufficialmente a far parte, come specifico allegato, del Documento di Economia e Finanza, segno della volontà di considerare le misure economiche adottate dallo Stato centrale non solo in base agli impatti previsti sul Pil (occupazione, saldi di bilancio), ma anche in termini degli effetti sul benessere delle famiglie, sull’inclusione sociale e sull’ambiente.
Per fare questo servono degli indicatori statistici che siano attendibili e condivisi, per rendere omogenea la raccolta delle informazioni e comparabili i vari contesti territoriali.
Da qui è nata la collaborazione tra tutti i territori della regione – da Rimini a Piacenza, inclusa Bologna -, che ha già prodotto un primo documento “Misurazione del benessere: confronti tra territori. Dati tratti dal rapporto 2020 del Benessere Equo Sostenibile delle province e delle Città metropolitane”, la cui metodologia statistica, elaborazione dati e progetto grafico, sono stati curati dall’ufficio Statistica della Provincia di Rimini.
La Provincia estense partecipa al progetto e ha nel frattempo svolto il suo lavoro, con un report specifico dal titolo: “Benessere equo e sostenibile nella provincia di Ferrara 2020” (reperibile sul sito http://www.besdelleprovince.it/pubblicazioni/2020/ dove sono disponibili anche altri materiali e grafici).
Il tutto si muove, a livello nazionale, nel quadro del “Sistema informativo statistico del Bes delle province”, cui collaborano 24 amministrazioni provinciali e 7 Città metropolitane, inserito nel programma statistico nazionale.
Giunto alla sesta edizione, il progetto è l’applicazione del protocollo d’intesa sottoscritto quest’anno da Istat, Upi, Anci e Regioni, per evidenziare il ruolo centrale degli uffici statistica nei processi di programmazione delle politiche messe in atto dagli enti locali.
Nel convegno Upi dell’11 dicembre parleranno di indicatori, misurazione del benessere e confronto tra territori: Francesco Raphael Frieri (Direzione generale Risorse, Europa, innovazione e istituzioni, Regione Emilia-Romagna), Monica Mazzoni (servizio studi e statistica della Città metropolitana di Bologna), Cristiano Attili (ufficio statistica Provincia di Rimini), Roberta Piergiovanni e Marco Ricci (sede territoriale Istat per l’Emilia-Romagna), con le conclusioni affidate a Walter Vitali (direttore esecutivo Urban@it – Centro nazionale di studi per le Politiche urbane).

Ufficio Stampa
Provincia di Ferrara

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi