Home > COMUNICATI STAMPA > Bing, la Befana e le Ginnaste a “Winter Wonderland”

Bing, la Befana e le Ginnaste a “Winter Wonderland”

Tempo di lettura: 3 minuti

Da: Organizzatori

Il tenero Bing, la Befana e le campionesse di ginnastica ritmica.

Solo Winter Wonderland – Natale in giostra, l’evento in corso alla Fiera di Ferrara, poteva collegare tre elementi apparentemente così distanti, facendone il piatto forte del programma del prossimo weekend. Procedendo in ordine cronologico, le prime ad essere attese nel parco divertimenti indoor più esteso d’Italia sono le atlete della blasonata Asd Ginnastica Estense “O. Putinati”, che tra le sue associate vanta Alessia Maurelli, capitano della Nazionale di ginnastica ritmica. E proprio in questa disciplina, dalle 16.30 di sabato 4 gennaio le giovani ginnaste della Putinati si esibiranno in spettacolari esercizi e coreografie.

Il 5 gennaio, alle 15.00, il testimone passa a un personaggio dei cartoni che sta riscuotendo un successo planetario, contendendosi con Frozen la palma del più amato dai bambini in età prescolare: si tratta del bimbo-coniglietto inglese Bing che, sotto lo sguardo attento del suo tutore Flop, si aggirerà in Fiera pieno di entusiasmo, probabilmente intento a combinare qualche pasticcio. E il giorno successivo, lunedì 6 gennaio, a Winter Wonderland non può certo mancare la Befana che, come vuole la tradizione, donerà ai più piccoli calze piene di dolciumi (e forse anche un po’ di carbone…).

Fin qui gli eventi speciali. Che però non esauriscono il ricchissimo menù dell’appuntamento organizzato da Eventi Spettacoli Snc di Diego Bisi e Luca Catter, in collaborazione con Ferrara Fiere Congressi e con il patrocinio del Comune di Ferrara. Nei 20.000 metri quadrati di padiglioni di Via della Fiera sono, infatti, fruibili in piena sicurezza anche i grandi classici delle giostre, come il brucomela, il tagadà e gli autoscontri, e poi i gonfiabili, la Dark House popolata da fantasmi, vampiri e mummie, e il labirinto degli specchi. Per chi vuole rotolarsi in acqua senza bagnarsi c’è il grande rullo Water Ball. Senza contare la gondola della Piccola Venezia e Il Castello di Aladino con scivoli, palline e percorsi a ostacoli; i tappeti elastici e il Jumping, per saltare e fare evoluzioni in aria; i giochi a premio e a gettone. Doppia sessione (11.45 e 17.30) per Winter Circus, il circo privo di animali, mentre il teatro dei burattini è fissato per le 15.45. A ciclo pressoché continuo, il truccabimbi e la baby dance con gli animatori e la mascotte Winterello; la parata dei personaggi dei cartoni, con i quali ballare e farsi un selfie; lo show delle bolle di sapone giganti e quello di micro-magia; la caccia al tesoro e i laboratori creativi.

E fino al 6 gennaio, pomeriggio in musica con I Muffins. Ogni giorno, alle 16.30, la giovane formazione teatrale bolognese interpreta a rotazione tre musical ispirati al repertorio dei film di animazione Disney: Winter Concerto, Belle e il castello incantato (da La bella e la bestia) e Il genio e la lampada magica, che si richiama ad Aladdin.

Per tutta la durata di Winter Wonderland – Natale in giostra, sono attivi una pizzeria, una piadineria, un’hamburgeria e un bar. Orari di apertura: 10.30-20.30. Il biglietto di ingresso (intero 5,00 €, ridotto 4,00 € per gli under 12) comprende gli spettacoli, il circo e l’animazione, mentre sono escluse le giostre e le attrazioni. Per maggiori dettagli sul programma e sulle tariffe di ingresso, consultare il sito www.winterwonderlanditalia.com o la pagina Facebook Winter Wonderland Ferrara.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi