Home > COMUNICATI STAMPA > Boldini Trendsetter apre per la prima volta al pubblico la casa del pittore

Boldini Trendsetter apre per la prima volta al pubblico la casa del pittore

Da: IlTurco
Per la prima volta apre al pubblico la casa natale di Giovanni Boldini, in via Savonarola 10, luogo di grande fascino, rilevante da un punto di vista simbolico e capace di profonda suggestione, che conserva intatti i pavimenti e le porte dell’epoca, oltre all’elegante camino.
L’occasione che ha permesso questa eccezionale apertura è la presentazione del progetto didattico Boldini Trendsetter, ideato e curato dall’associazione Ilturco per accompagnare la mostra che Palazzo dei Diamanti dedica al celebre artista ferrarese e all’influenza che i suoi meravigliosi ritratti seppero esercitare nello sviluppo dell’haute couture francese.

Il progetto ha condotto nelle scorse settimane gli studenti dell’Istituto Luigi Einaudi, dell’Istituto Ercole I d’Este e della Smiling International School a confrontarsi con vari professionisti impegnati nel mondo del fashion, riconosciuti in ambito internazionale, e a dialogare con loro su come è cambiato nel tempo il rapporto che unisce arte e moda, e su cosa significa oggi esprimere sé stessi attraverso l’abbigliamento.

Frutto di questo originale percorso sono le sei video interviste esposte sabato 18 e domenica 19 maggio, dalle 15 alle 19, a Casa Boldini. Alle domande dei ragazzi rispondono Matthew Williams, già creatore dei costumi di Lady Gaga, oggi impegnato con il suo nuovo brand, Alyx; Luca Benini e Gabriele Casaccia, rispettivamente fondatore e direttore creativo di Slam Jam; Caterina Dondi, responsabile distribuzione di Felisi; il collettivo Alterazioni Video, che ha curato l’ultimo lancio di Virgil Abloh per Off-White; Danilo Paura, ideatore dei marchi streetwear Paura, Danilo Paura e Mirror; Walter D’Aprile, direttore di nss magazine.

«È stata un’esperienza bellissima» raccontano i ragazzi che hanno avuto modo di visitare l’allestimento in anteprima, insieme alla curatrice della mostra di Palazzo Diamanti, Barbara Guidi, che ha raccontato aneddoti e curiosità legati proprio alla casa del pittore, e alla coordinatrice del progetto per l’associazione Ilturco, Licia Vignotto.

«Ci ha permesso di avere in classe persone che difficilmente avremmo avuto modo di conoscere altrimenti – spiegano – di ragionare insieme su tanti argomenti che ci sono vicini, dalle campagne di comunicazione realizzate apposta per gli adolescenti alla sostenibilità ambientale dei prodotti».

Boldini Trendsetter è parte del progetto didattico L’immagine allo specchio, organizzato dalla Fondazione Ferrara Arte con il sostegno di Eni, in occasione della mostra Boldini e la moda, aperta a Palazzo dei Diamanti fino al 2 giugno.

La visita a Casa Boldini e all’allestimento video è gratuita ma la capienza dell’appartamento è limitata: gli organizzatori accoglieranno le persone interessate all’entrata del palazzo, gestendo gli ingressi affinché l’evento si svolga in sicurezza, garantendo per la fruizione delle interviste la giusta tranquillità.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi