Home > COMUNICATI STAMPA > Bondeno: manutenzione delle essenze arboree

Bondeno: manutenzione delle essenze arboree

Da: Ufficio Stampa Comune di Bondeno

Fabio Bergamini e Marco Vincenzi: “Avanti con il piano delle potature: altri 150mila euro per questo capitolo”.

La cura del verde pubblico non si ferma. Stavolta toccherà a via Comunale per Burana, via Comunale a Settepolesini – soggetta dodici mesi fa alla furia di una tromba d’aria – ed a via Resistenza, nel capoluogo, ricevere le cure per quel che riguarda le proprie essenze arboree. Un anno fa, erano stati passati in rassegna gli alberi (molti dei quali vetusti e malati) di viale Pironi, della strada principale di Santa Bianca e del centro Bihac, tra gli altri. Successivamente, si è continuata l’opera con viale Matteotti, via Marconi, viale Borgatti, via Comunale per Burana e via per Stellata. Ma per fare fronte alla necessità di manutenere un patrimonio verde particolarmente esteso, come quello matildeo, e di mettere in sicurezza piante che talvolta risultano particolarmente vetuste, il Comune ha previsto un nuovo ciclo di interventi straordinari. Mettendo 150mila euro a disposizione di quella che è considerata, a tutti gli effetti, una priorità. «Abbiamo sotto gli occhi quello che può succedere in occasione di fenomeni atmosferici particolarmente intensi e folate di vento, con rami che cadono e quant’altro. Per questa ragione – dicono il sindaco Fabio Bergamini e l’assessore all’ambiente, Marco Vincenzi – è opportuno continuare lungo un percorso che, durante questi anni, ci ha portato a rimettere in sicurezza gran parte dei viali e delle zone alberate del nostro territorio. Per un fatto di decoro, certamente, ma anche di sicurezza. Per questa ragione, avevamo cominciato la stagione delle potature con i parchi frequentati dai bambini e dalle famiglie, ma ora stiamo proseguendo con le piante che costeggiano le nostre strade». Il progetto di “manutenzione del patrimonio arboreo” è stato redatto dal geometra comunale, Paolo Romoli, ed approvato durante giovedì scorso durante la riunione di Giunta. L’importo complessivo si compone di 120mila euro a base d’asta, oltre agli oneri per la sicurezza e l’Iva prevista per legge. In questo modo si arriva all’importo stanziato di 150mila euro. Il piano d’azione ha preso in esame il verbale della commissione tecnica comunale dello scorso 7 novembre, il quale indica chiaramente le priorità ed anche le piante ammalorate, che andranno abbattute e sostituite da nuovi impianti. Non è disgiunto dal piano “verde” del municipio anche il progetto del “bosco diffuso”, il quale prevede la distribuzione gratuita (presso l’Agri-Market, il 30 novembre) di 500 specie arboree tipiche del territorio, che potranno essere piantumate dai cittadini. «Cinquecento piante permetteranno di coprire una superficie pari ad un ettaro – concludono Bergamini e Vincenzi – e anche se saranno piantumate in zone diverse permetteranno di perseguire l’obiettivo del “bosco diffuso”, che è un bel messaggio nella direzione del rinnovamento del nostro patrimonio verde».

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi