Home > COMUNICATI STAMPA > Bondeno: nuovo progetto “A casa non da soli”

Bondeno: nuovo progetto “A casa non da soli”

Da: Comune di Bondeno.

Un progetto di ascolto alla cittadinanza bondenese che , in questo momento , ha la necessità di un supporto, anche psicologico, in conseguenza al distanziamento sociale e al cambio repentino di abitudini che l’isolamento necessario per il contrasto del coronavirus porta con sé.
“In seguito alle tante chiamate ricevute in Municipio in questi giorni – afferma il Sindaco facente funzioni Simone Saletti – abbiamo rilevato la necessità di alcuni cittadini di esternare le loro legittime paure . L’ascolto è un fattore importante, specie in queste situazioni. Per i cittadini, essere ascoltati significa compiere il primo passo in un percorso che serve a dare forma alle ansie quotidiane e alla paure.” Recepito il bisogno, l’amministrazione comunale si è attivata per creare un team di supporto psicologico telefonico e via Skype in grado di coprire una fascia oraria molto ampia, tale da costituire un vero e proprio punto di riferimento per i cittadini.
L’assessore alla cultura e alle pari opportunità Francesca Aria Poltronieri ha contattato personalmente tutti gli psicologi iscritti all’ Albo del territorio comunale e d ha chiesto loro di mettere a disposizione la propria professionalità , dedicandola a questo nuovo progetto.
“Ringrazio tutti i nostri collaboratori, che sono persone altamente competenti e qualificate, pronte a rispondere alle chiamate delle persone e ad orientarle in questo momento di estremo bisogno . Gli psicologi – spiega Poltronieri entrando nel merito – sono 8 e saranno disponibili dalle 9 del mattino alle 19.30, il lunedi, il mercoledi e il venerdi, a partire da lunedi 23 marzo “. Si tratta di un inizio, visto che “Terremo monitorata la situazione al fine di implementare il servizio qualora risultasse necessario “ , prosegue Saletti . ” Stiamo lavorando puntualmente a questo progetto – dice – e ad altre iniziative che mirino a garantire il benessere dei cittadini dentro le mura di casa ; come abbiamo già fatto , del resto, con i progetti di assistenza ai compiti , attraverso Spazio 29, o con il servizio di consegna a domicilio di spesa e farmaci a cura della cooperativa Ape System . Perché, mai come in questo momento, l’unione può fare la forza “ .

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi