Home > COMUNICATI STAMPA > Bondeno: una serata dedicata ai temi della frutticoltura il 20 Gennaio

Bondeno: una serata dedicata ai temi della frutticoltura il 20 Gennaio

Da: Ufficio Stampa Comune di Bondeno

La cimice asiatica è tristemente nota come il flagello del nuovo secolo per alcuni prodotti della terra (si vedano i danni provocati a pero e melo). Tuttavia, la frutticoltura in generale è minacciata anche da altri problemi contingenti. Il tutto sarà oggetto di un interessante dibattito, in programma a Bondeno lunedì 20 gennaio (alle ore 21) in pinacoteca civica. Interverrà all’incontro il presidente nazionale della sezione “Frutticola” di Confagricoltura, Albano Bergami, in una serata che è stata promossa, oltreché dal Comune e da Confagricoltura, anche dalle altre sigle di categoria: Cia, Coldiretti e Unima. «La nostra frutticoltura è un settore d’eccellenza, ma vive un momento di grandissima criticità, in quanto ai cronici problemi connessi ai prezzi non remunerativi, si sono aggiunte le enormi problematiche determinate dall’invasione della cimice asiatica e dalle conseguenze della maculatura bruna che hanno portato, la scorsa annata agraria, ad una drastica riduzione delle produzioni, in particolare nel pero – afferma il referente locale di Confagricoltura Mirco Pincelli, che prosegue – La messa al bando di alcuni principi attivi, efficaci per il contenimento del parassita e della malattia fungina, hanno determinato una situazioni ingestibile, perché oggi, praticamente, gli agricoltori sono chiamati a combattere contro questi flagelli a mani nude. Se non si provvederà tempestivamente alla delimitazione del territorio per decretare la calamità e ad attivare misure compensative adeguate a ristorare le aziende colpite, il rischio è quello di un drastico ridimensionamento del comparto frutticolo, a partire proprio dal prodotto principe della frutticoltura ferrarese: la pera». In preparazione all’incontro, il sindaco Fabio Bergamini ha tenuto un incontro con alcuni operatori agricoli ferraresi all’interno dell’azienda di Nicola Gherardi, a Contrapò. Nel quale sono emerse alcune emergenze: il contrasto alla nutria, lo snellimento burocratico, le sfide di fronte ad un mercato globalizzato e alle economie emergenti. «Il settore agricolo e frutticolo in particolare – spiega il sindaco Fabio Bergamini, che aprirà i lavori – è di assoluta eccellenza e solo alcune settimane fa abbiamo ospitato un evento a Bondeno relativo alla mela Pink Lady. L’agricoltura moderna si basa su concetti molto importanti: la produzione responsabile in frutteto, l’innovazione e la ricerca, la difesa delle nostre tradizioni e il concetto di “spreco zero”. Ma si parla anche di “filiera equa” e qui probabilmente occorre lavorare con più attenzione: sia per concedere ai produttori un compenso degno di questo nome, sia facendoli partecipare effettivamente ai processi decisionali, in cui non devono essere assolutamente esclusi i produttori, i distributori ed i vivaisti. Il settore è di eccellenza, ma sulla promozione e la rete distributiva possiamo certamente fare qualcosa in più». Nella corso della serata, naturalmente, rimbalzeranno in sala altri temi di stretta attualità: le politiche europee, attualmente troppo sbilanciate verso i paesi dell’Est Europa in termini di contributi e incentivi; il rinnovo del contratto degli operatori agricoli, ed i problemi che nel quotidiano riguardano la frutticoltura nazionale e la sfida con il resto del mondo, in una società sempre più globalizzata

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi