Home > BORDO PAGINA / RUBRICA > BORDO PAGINA
Il futuro 3.0 a Ferrara. Tiemme Edizioni: intervista al curatore Riccardo Roversi

BORDO PAGINA
Il futuro 3.0 a Ferrara. Tiemme Edizioni: intervista al curatore Riccardo Roversi

Tempo di lettura: 5 minuti

Finalmente un’editoria elettronica, mirata e specializzata (classici e classici moderni) segnala Ferrara nel panorama nazionale nell’era dei new media e delle nuove tecnologie. In pochi mesi già numerosi libri digitali. Curatore è una sempre giovane conoscenza del mondo culturale ferrarese, Riccardo Roversi, scrittore, editore (Este Edition) e giornalista, tra i pochi anche culturalmente e metapoliticamente scorretto. Finora nello specifico degli eBook ricordiamo soltanto come e-editing la recente stessa nostra iniziativa con Asino Rosso (fantascienza e futuribile) e da qualche anno esponenenti ferraresi tipo Wu Ming. Di seguito una intervista gentilmente concessa da Roversi.

Riccardo Roversi, scrittore, critico, editore e giornalista, ora anche editore specializzato in ebook, un approfondimento per la tua nuova casa editrice digitale Tiemme Edizioni?
Tiemme Edizioni è un marchio editoriale registrato al Tribunale di Ferrara nel 2001, in cui io sono indicato come Direttore Responsabile, dunque non si tratta di una novità assoluta. L’autentica novità è nell’intraprendimento, dallo scorso luglio, di una professionale, continuativa e prestigiosa attività editoriale riservata esclusivamente all’editoria digitale, cioè ai cosiddetti ebook, realizzati nei formati richiesti dal “mercato on-line” (e graditi ai lettori). Infatti la ventina di libri digitali finora pubblicati sono regolarmente reperibili su tutti i portali, incluso il “gigante” Amazon. Ho usato poco sopra l’aggettivo “prestigioso” non per velleitaria presunzione ma a pieno titolo, considerando che Tiemme Edizioni pubblicherà nei prossimi mesi capolavori della letteratura italiana e straniera, quali Il Piacere di D’Annunzio, i Sonetti lussuriosi dell’Aretino, La cucina futurista di Marinetti, I Sepolcri di Foscolo, I fiori del male di Baudealire, nonché la Bibbia e opere in nuova traduzione originale di Balzac e altri maestri francesi… e con l’intento di aggiungere in seguito opere di Leopardi, Manzoni, ecc. Attualmente, scorrendo il catalogo (si veda il sito: www.tiemme.onweb.it), si possono trovare lavori miei già editi in passato, dei quali è esaurita la versione cartacea, oppure inediti, anche di genere informativo/manualistico, ad esempio: Ferrara inter nos, Chiose e Postille. 30 studi critico-letterari, Il Santuario della Madonna del Poggetto, Musici ferraresi, Porte d’amore, Storie dipinte, Storie estensi, Storia del Circo… solo per citare alcuni titoli ma senza dimenticare la silloge poetica italofrancese con testo a fronte A uno di voi della regista parigina Alexandra Dadier e I Cavalieri Templari a Ferrara di Paolo Sturla Avogadri. Un ulteriore elemento di netta diversificazione da parte di Tiemme Edizioni rispetto a molta “debole” editoria contemporanea locale e no è la rigorosa, quasi “spietata” selezione delle opere da pubblicare: il livello letterario e culturale medio sarà estremamente alto; una scelta quest’ultima che ho sempre pensato qualcuno dovesse pur avere il coraggio di fare un giorno o l’altro… e quel qualcuno ho deciso di essere io, assumendomene ogni responsabilità.

Roversi, sempre in primo piano, certo dibattito globale tra cultura del libro e cultura elettronica, un falso problema? In fondo da sempre anche le produzioni cartacee inquinate da una inflazione di prodotti di dubbia qualità, spesso pompati per questioni (almeno in Italia) ideologiche e diversamente trash editoriale?
Quando un giornalista chiese a Federico Fellini se poteva fargli una domanda, il maestro rispose: «Sì, purché sia sintetica e contenga già in sé la risposta». Libro cartaceo o digitale? Nella domanda posta è già contenuta la risposta: è un falso problema. Io stesso, come migliaia di lettori (e diventeranno milioni), leggo e conservo gelosamente i libri convenzionali, che amo anche per l’aspetto estetico, il tatto, l’odore… e al contempo posseggo nel mio archivio digitale circa cinquemila ebook: dai classici greci e latini a Umberto Eco passando per Dante e Shakespeare. Per quanto riguarda l’accenno nella domanda ai “prodotti di dubbia qualità”, ritengo sia letteralmente indecoroso (avrei in mente altri sinonimi ma sono triviali) che l’editoria ufficiale e nazionale – mi riferisco ovviamente e in specie alle multinazionali (“foraggiate” dallo Stato) e alle loro case editrici “satelliti” – getti risorse nella pubblicazione di indegni e inutili libri di innominabili “autori”, che definire dei bluff è già un complimento, invece di compiere adeguate ricerche in tutto il territorio italico, come ai tempi di Italo Calvino per Einaudi, al fine di individuare i molti talenti letterari che languono inediti solo perché privi della raccomandazione di un ministro o perché non partecipano ai salotti della contessa Serbelloni Mazzanti Vien dal Mare di fantozziana memoria o si rifiutano di apparire in un idiota show televisivo o di annoverarsi nelle schiere di dementi “blogger”.

Info
Catalogo Tiemme Edizioni Digitali
http://www.tiemme.onweb.it/it/catalogo

*Riccardo Roversi è nato a Ferrara, dove si è laureato in Lettere e vive tuttora. Giornalista, è direttore responsabile di alcuni periodici e critico letterario e teatrale per varie testate (anche on-line). Ha scritto e pubblicato numerosi libri: poesia, teatro, saggistica, narrativa. La sua bibliografia è consultabile nel sito: www.riccardoroversi.onweb.it.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
DI MERCOLEDI’
Io Khaled vendo uomini e sono innocente
DIARIO IN PUBBLICO
Parrucchieri-giardinieri, giornali e… Addosso ai vecchietti!
gian-pietro-testa
L’APPUNTAMENTO
‘Se Gesù non fosse mai nato’: riflessioni sul destino dell’uomo nel nuovo libro di Gian Pietro Testa
LA CITTA’ DELLA CONOSCENZA
Con un libro in mano

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi